Info     Archivio Newsletter     Video interviste  
 
Homepage
2014
Cerca nel sito
Effettua la ricerca
Altri articoli della sezione
Fda
Diabete, Fda approva dulaglutide, nuovo GLP-1 agonista once a week
Costipazione da oppioidi, Fda approva naloxegol
Obesità, parere favorevole dell'Fda per uso di liraglutide
Cancro della prostata, via libera Fda a enzalutamide prima della chemio
Melanoma, l'Fda approva l'anti PD-L1 pembrolizumab

Ultime 5 notizie
pubblicate sul sito
12 nuovi farmaci in commercio
13 variazioni di prezzo
3 variazioni di classe
3 farmaci revocati
A Milano convegno internazionale su Crohn e Colite ulcerosa

Interviste
Asma moderato o severo, ottenimento indicazione UE per tiotropio
Centri di terapia del dolore spalancano le porte ai medici di famiglia
Tumore del polmone, fumo di sigaretta causa 9 decessi su 10
Tumore del polmone, quali sono i fattori di rischio?
Tumore ovarico, novità in terapia
Tumore ovarico, c'è bisogno di più informazione
Riacutizzazioni di BPCO: effetti clinici ed economici. Studio italiano.


Ultima Newsletter
Osservatorio contratti pubblici fissa i "prezzi giusti" di farmaci e device
Italia
Ema
Fda
Cardio
Dolore
Gastro
Neurologia
OncoEmatologia
Orto-Reuma
Pneumo
Altri Studi
Business
Altre News



Chiesta la registrazione per trastuzumab-DM1


11 luglio 2010

Roche ha reso noto di aver depositato all'Fda la domanda di registrazione per trastuzumab-DM1 per la terapia di pazienti con tumore al seno HER2-positivo in fase avanzata. Il nuovo farmaco combina l'anticorpo monoclonale  trastuzumab  (Herceptin) con il chemioterapico DM1, un farmaco molto efficace ma estremamente tossico, tanto è vero che finora non veniva impiegato in terapia.

DM-1 è un farmaco semi-sintetico (un derivato dell'aitansinoide) che agisce con lo scopo di uccidere le cellule cancerogene inibendo la funzione dei microtubuli.
T-DM1 combina trastuzumab con DM1, utilizzando un legante stabile, che mantiene integro T-DM1 finché non raggiunge le cellule tumorali. T-DM1 conserva l'attività anticancro di trastuzumab, che individua le cellule tumorali e si lega a esse, permettendo a trastuzumab di bloccare i segnali fuori controllo responsabili dello sviluppo del tumore. Inoltre attiva la risposta del sistema immunitario contro il cancro. Poi, una volta internalizzato dalle cellule tumorali, T-DM1 le distrugge liberando DM1.

In pratica si aggancia un chemioterapico potentissimo (finora inutilizzato perché troppo tossico) a un anticorpo monoclonale, trastuzumab, che lo trasporta, come fosse un postino, fino a destinazione. Cioè al recettore delle cellule tumorali HER-2, dove la molecola si libera e comincia ad agire, attaccando così solo le cellule malate e risparmiando quelle sane.

Il deposito della domanda si basa sui dati di uno studio di fase II (noto con la sigla TDM4374g ) condotto su 110 pazienti con tumore al seno in fase avanzata HER-2 positivo, in precedenza già trattate con farmaci diretti contro HER-2 e con chemioterapici. Nel trial. Condotto in pazienti in situazione clinica compromessa, il farmaco ha ridotto il tumore nel 33% dei pazienti.

Si tratta di una nuova strada della terapia anticancro, che sembra essere molto promettente. Sono attualmente in corso diversi altri studi  di fase II e II, condotti con il nuovo farmaco in confronto con altre terapie: studio EMILIA (T-DM1 vs lapatinib e capecitabina), studio M(TDM-1 in ionoterapia o associato a pertuzumab) ARIANNE  e studi con TDM-1 vs trastuzumab più docetaxel,

© Riproduzione riservata

Invia ad un amico Stampa l'articolo Diminuisci il carattere Aumenta il carattere





















PharmaStar
Registrazione al Tribunale di Milano
n° 516 del 6 settembre 2007
Direttore Responsabile: Danilo Magliano
Copyright ©MedicalStar™
via San Gregorio, 12 20124 Milano
info@medicalstar.it
P.Iva: 09529020019
Canali Tematici
Home
Italia
Ema
Fda
Cardio
Dolore
Gastro
Neurologia
OncoEmatologia
Orto-Reuma
Pneumo
Altri Studi
Business
Altre News
Quaderni

Info
Archivio Newsletter
Video interviste
Condividi
Facebook
Twitter
RSS
Invia ad un amico

Condizioni di utilizzo | Privacy | Help
Senza autorizzazione, è vietata la riproduzione anche parziale.
Data ultimo aggiornamento: 21 settembre 2014

Seguici su Facebook!