Info     Archivio Newsletter     Video interviste  
 
Homepage
2015
Cerca nel sito
Effettua la ricerca

Altri articoli della sezione
Fda
Depositata all'Fda la domanda per pembrolizumab nel tumore del polmone
Mesotelioma, Fda riconosce lo status di farmaco orfano a tremelimumab
Sclerosi multipla, Fda approva il generico di glatiramer acetato
Tumore al seno, studio con palpociclib interrotto prima per dimostrata efficacia
Depositata all'Fda la domanda per due dosi di emtricitabina/tenofovir alafenamide

Ultime 5 notizie
pubblicate sul sito
Artrite psoriasica, bene la fase III per ixekizumab
Roche firma accordo con Curadev e si espande nell’immunoterapia dei tumori
Parkinson: Zambon Italia deposita in Aifa il dossier registrativo di safinamide
Congresso americano di oncologia AACR 2015, conferme per pembrolizumab in tre tipi di tumore
Tumore del polmone, interrotto in anticipo lo studio di fase III CheckMate -057 con nivolumab

Interviste
Come evitare il default farmaceutico e definire le regole di una nuova governance
Bandi e finanziamenti in ricerca e innovazione in Sanità, come funzionano?
Doppia broncodilatazione (LABA più LAMA) nella Bpco: perchè farla e quando farla
Attività dell'American College of Chest Physicians (CHEST) e della Italian delegation di Chest
La voce dei pazienti con Bpco: cosa fanno e cosa chiedono?
Come evolvono i sintomi della Bpco nel corso della malattia
Rinite allergica, classificazione e possibilità di trattamento


Ultima Newsletter
ACC di San Diego: 3 studi da ricordare relativi a prevenzione, DAPT e cardiologia interventistica
Italia
Ema
Fda
Diabete
Cardio
Dolore
Gastro
Neuro
OncoEmato
Orto-Reuma
Pneumo
Altri Studi
Business
Altre News



Approvati gli enzimi pancreatici di Eurand


01 settembre 2009

Eurand ha comunicato che l'Fda ha approvato Zenpep (capsule di enzimi pancreatici a rilascio ritardato) un nuovo farmaco indicato nel trattamento della insufficienza pancreatica esocrina (IPE).
Il farmaco è un nuovo prodotto enzimatico pancreatico indicato per l'assunzione orale che consta di circa 14 tra enzimi, coenzimi e cofattori. E' biologicamente simile alle secrezioni pancreatiche umane endogene, e il suo scopo è trattare il cattivo assorbimento di grassi, proteine, carboidrati e altre sostanze nutritive essenziali nei pazienti affetti da insufficienza pancreatica.

Si tratta del solo complesso di enzimi pancreatici approvato dall'Fda che sia stato valutato nel corso di studi clinici condotto negli adulti e in età pediatrica. Sarà disponibile in 4 dosaggi. Il farmaco è stato sviluppato a seguito della direttiva dell'Fda del 2004 sugli enzimi pancreatici nella quale l'agenzia americana chiedeva che fosse ridotta la variabilità nei livelli di enzimi e migliorata la stabilità di questi preparati

L'IPE è un'anomalia degli enzimi digestivi normalmente prodotti dal pancreas ed è causa di cattivo assorbimento di grassi, proteine, carboidrati e di altre sostanze nutritive essenziali. Questo cattivo assorbimento può essere causa a sua volta di malnutrizione e di numerose complicazioni secondarie tra cui ritardo della crescita e dello sviluppo, compromissione della risposta immunitaria, infezioni e riduzione dell'aspettativa di vita. L'IPE può essere causata da diversi disturbi e patologie, compresi la fibrosi cistica, la pancreatite cronica e il cancro al pancreas.
© Riproduzione riservata

Invia ad un amico Stampa l'articolo Diminuisci il carattere Aumenta il carattere













Energy


MedicalStar




PharmaStar
Registrazione al Tribunale di Milano
n. 516 del 6 settembre 2007
Direttore Responsabile: Danilo Magliano
Copyright ©MedicalStar
via San Gregorio, 12 20124 Milano
info@medicalstar.it
P.Iva: 09529020019
Canali Tematici
Home
Italia
Ema
Fda
Cardio
Diabete
Dolore
Gastro
Neuro
OncoEmato
Orto-Reuma
Pneumo
Altri Studi
Business
Altre News
Quaderni

Info
Archivio Newsletter
Video interviste
Condividi
Facebook
Twitter
RSS
Invia ad un amico

Condizioni di utilizzo | Privacy | Help
Senza autorizzazione, è vietata la riproduzione anche parziale.
Data ultimo aggiornamento: 21 aprile 2015

Seguici su Facebook!