Info     Archivio Newsletter     Video interviste  
 
Homepage
2014
Cerca nel sito
Effettua la ricerca
Altri articoli della sezione
Fda
Leucemia linfatica cronica, ok Fda per ofatumumab in prima linea
Alt a studi su ialuronidasi pegilata usata come coadiuvante anticancro
Epatite C, Fda concede priority review ad associazione ledispavir/sofosbuvir
Dabigatran, ok Fda per trattamento e prevenzione recidive di tromboembolismo venoso
Infezioni della cute, ok esperti Fda a tedizolid e dalbavancina

Ultime 5 notizie
pubblicate sul sito
Anticoagulanti preferibili ai device per la profilassi del TEV in terapia intensiva
Nuovo approccio senza oppiodi promettente per disintossicarsi dalla droga
Artrosi del ginocchio, pochi benefici con sprifermina nella riparazione della cartilagine
Epatite C, nuovo inibitore di NS5A più sofosbuvir efficace contro sei genotipi di HCV
Leucemia linfatica cronica, ok Fda per ofatumumab in prima linea

Interviste
Epatite C, conferme nella real life per boceprevir in pazienti difficili
Qual è l'immagine delle aziende farmaceutiche?
La SSFA compie 50 anni e guarda al futuro
Il Gruppo Chiesi, realtà farmaceutica italiana con respiro internazionale
Ricerca clinica: sfide per l'Italia per l'arrivo del nuovo regolamento europeo
La ricerca biomedica in Italia: il punto di vista degli IRCCS
Nuovi anticoagulanti orali, come stanno cambiando la terapia della fibrillazione atriale?


Ultima Newsletter
Epatite C fa mezzo milione morti l'anno nel mondo. Dal congresso EASL due nuove Linee guida Usa e Ue sulle cure più efficaci
Italia
Ema
Fda
Cardio
Dolore
Gastro
Neurologia
OncoEmatologia
Orto-Reuma
Pneumo
Altri Studi
Business
Altre News



Vescica iperattiva, Fda approva mirabegron


29 giugno 2012

Facendo seguito al parere positivo dei propri esperti rilasciato circa 3 mesi fa, l'Fda ha approvato mirabegron, un nuovo farmaco per il trattamento della vescica iperattiva. Sviluppato da Astellas, il farmaco è un agonista del beta-3-adrenocettore, capostipite di una nuova classe di trattamenti, e sarà messo in commercio con il marchio Myrbetriq.

Negli studi clinici registrativi, che sono durati oltre 10 anni e che hanno arruolato quasi 10mila pazienti, mirabegron, alla dose di 50 mg. , è risultato efficace nel ridurre i sintomi dei pazienti con vescica iperattiva, e, in particolare, è risultato più efficace del controllo attivo nel ridurre i sintomi nei pazienti che interrompono il trattamento con antimuscarinici, trattamento standard per la vescica iperattiva, per mancanza di efficacia, riducendo la frequenza delle situazioni di incontinenza e delle minzioni nell'arco delle 24 ore. Inoltre, mirabegron ha confermato il suo profilo di efficacia e sicurezza anche in uno studio a lungo termine della durata di un anno.

Mirabegron è un agonista del beta-3-adrenocettore, capostipite di una nuova classe di trattamenti e quindi con un meccanismo d'azione nuovo rispetto agli antimuscarinici, l'attuale trattamento standard per la vescica iperattiva. Stimolando i recettori beta-3 del muscolo detrusore della vescica, il farmaco causa il rilasciamento del muscolo della vescica nella fase di riempimento del ciclo minzionale e migliorando la capacità di riempimento della vescica senza impedirne lo svuotamento.

La vescica iperattiva è una patologia che in Europa colpisce quasi 1 persona su 5 di età superiore ai 40 anni. Uno dei principali sintomi della vescica iperattiva è un bisogno improvviso e inarrestabile di svuotare la vescica e può essere associato al bisogno di recarsi spesso in bagno durante il giorno o la notte e può comportare anche incontinenza.

I disturbi del basso apparato urinario colpiscono oltre il 60% della popolazione maschile adulta in Europa. I pazienti possono essere soggetti a una serie di disturbi associati al riempimento e allo svuotamento della vescica, come il bisogno frequente e l'urgenza di urinare, l'incontinenza e il bisogno di urinare durante la notte; i disturbi includono sforzo durante la minzione, sensazione di svuotamento incompleto, flusso scarso ed esitazione

Informazioni su mirabegron
Mirabegron è il primo di una nuova classe di trattamenti ad essere sottoposta ad approvazione regolatoria con un meccanismo d'azione nuovo rispetto agli antimuscarinici, l'attuale trattamento standard per l'OAB6: stimolando i recettori beta-3 del muscolo detrusore della vescica, causando il rilasciamento del muscolo della vescica nella fase di riempimento del ciclo minzionale e migliorando la capacità di riempimento della vescica senza impedirne lo svuotamento.

I risultati di tre diversi trial su mirabegron dimostrano:
• efficacia e tollerabilità di mirabegron in pazienti che avevano precedentemente sospeso gli antimuscarinici (attuale standard di cura per l'OAB). In un'analisi di sottogruppo a posteriori del trial di Fase III europeo-australiano, mirabegron è risultato efficace nella riduzione del numero medio di incontinenza/24 ore e di minzioni/24 ore nei pazienti naive agli antimuscarinici e in quelli che avevano interrotto una precedente terapia con antimuscarinici, indipendentemente dal motivo dell'interruzione. In quest'ultimo gruppo, mirabegron ha dimostrato anche un miglioramento dei sintomi da OAB;

• sicurezza ed efficacia di mirabegron nei pazienti con OAB a lungo termine9. In uno studio di Fase III di 12 mesi sulla sicurezza e la tollerabilità, sia mirabegron che tolterodina (una terapia antimuscarinica in commercio) hanno migliorato i sintomi chiave dell'OAB, con un'efficacia confermata dal primo time point misurato (mese 1) e mantenuta per l'intero periodo di trattamento di un anno;

• sicurezza oculare di mirabegron con uso cronico10. I risultati di uno studio di Fase Ib hanno dimostrato che mirabegron 100mg è stato non-inferiore a placebo per quanto riguarda gli effetti sulla pressione intraoculare (IOP) e che mirabegron non aumenta l'IOP dopo la somministrazione cronica nei volontari sani su 8 settimane. La richiesta di approvazione di mirabegron è stata presentata all'Agenzia Europea del Farmaco (EMA) e alla Food and Drug Administration nell'agosto del 2011.



Invia ad un amico Stampa l'articolo Diminuisci il carattere Aumenta il carattere















PharmaStar
Registrazione al Tribunale di Milano
n° 516 del 6 settembre 2007
Direttore Responsabile: Danilo Magliano
Copyright ©MedicalStar™
via San Gregorio, 12 20124 Milano
tel. 02 29404825
info@medicalstar.it
P.Iva: 09529020019
Canali Tematici
Home
Italia
Ema
Fda
Cardio
Dolore
Gastro
Neurologia
OncoEmatologia
Orto-Reuma
Pneumo
Altri Studi
Business
Altre News
Quaderni

Info
Archivio Newsletter
Video interviste
Condividi
Facebook
Twitter
RSS
Invia ad un amico

Condizioni di utilizzo | Privacy | Help
Senza autorizzazione, è vietata la riproduzione anche parziale.
Data ultimo aggiornamento: 18 aprile 2014

Seguici su Facebook!