Info     Archivio Newsletter     Video interviste  
 
Homepage
2015
Cerca nel sito
Effettua la ricerca

Altri articoli della sezione
Altre News
Colera, una sola dose del vaccino può salvare più vite
Ricerca Telethon: scoperta a Palermo la molecola che “accende” il Dna
Ogni minuto in Africa un bambino muore di malaria. L'impegno di Amref Health Africa
Ebola, funziona al 100% il vaccino di Merck. Testato in Guinea su oltre 4mila persone
Testosterone non aumenta il rischio di TEV negli uomini con deficit dell'ormone

Ultime 5 notizie
pubblicate sul sito
Farmacia, nel primo semestre 2015 il mercato commerciale cresce del 4,8%
Ucb vende il proprio business dei generici, affare da $1,23 miliardi
Melanoma metastatico, approvazione europea per combinazione dabrafenib/trametinib
Ipercolesterolemia familiare eterozigote, dall'ESC nuove conferme per l'anti PCSK9 alirocumab
Accordo Amgen-Novartis per lo sviluppo di farmaci contro Alzheimer ed emicrania

Interviste
Rapporto OsMed 2014: relazione integrale del prof. Pani
Rapporto OsMed 2014: relazione integrale del dott Russo
Rapporto OsMed: dati e novità sulla spesa farmaceutica nel 2014
Rapporto OsMed 2014: dall'appropriatezza d'uso dei farmaci ai registri di monitoraggio
Come si fa la ricerca sui farmaci orfani?
Oftalmologia e trapiantologia, la ricerca Dompè sui farmaci orfani
Partnership pubblico-private nella ricerca sui farmaci orfani, il caso Holostem


Ultima Newsletter
Rapporto OsMed, nel 2014 spesi 26,6 mld; calano antidepressivi e antibiotici
Italia
Ema
Fda
Cardio
Dolore
Gastro
Neuro
OncoEmato
Orto-Reuma
Pneumo
Altri Studi
Business



Lotta alla contraffazione dei farmaci, Aifa capofila europeo


03 luglio 2013

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) è l’istituzione ideatrice e capofila di un progetto europeo di cooperazione e intelligence, denominato FAKESHARE, avviato ufficialmente nel luglio 2013 e finalizzato a proteggere la salute dei cittadini dai pericoli derivanti dal commercio illegale di farmaci sul web.

Il Direttore Generale AIFA, Luca Pani: «La vendita online di farmaci contraffatti o pericolosi è un fenomeno che va affrontato a livello globale. L’AIFA, che è da sempre in prima linea con ottimi riscontri su questo fronte, con il progetto europeo FAKESHARE si fa promotrice di un innovativo modello di collaborazione e di scambio di informazioni a livello internazionale».

Il progetto presentato dall’AIFA, di durata biennale, è stato approvato dalla Commissione Europea, che lo finanzierà con oltre 350.000 euro nell’ambito del programma “Prevention of and fight against crime”.

Al quadro di attività sviluppato dall’AIFA parteciperanno, in qualità di co-beneficiari, le Agenzie regolatorie di Spagna (AEMPS), Portogallo (INFARMED) e Cile (ANAMED), l’Università di Roma (La Sapienza, Facoltà di Psicologia) e l’Università di Trento (gruppo di ricerca e-crime, Facoltà di Giurisprudenza) e il Ministero dello Sviluppo Economico .

Il progetto ha l’obiettivo di coordinare e ottimizzare le iniziative di contrasto portate avanti dai singoli Paesi europei, garantendo la gestione condivisa delle attività di monitoraggio sulle e-pharmacies attraverso sistemi di Information Technology gestiti dall’AIFA.

L’iniziativa prende le mosse dalla necessità di contrastare il crescente fenomeno del commercio on line di farmaci illegali e pericolosi, anche alla luce del prossimo recepimento della Direttiva europea 2011/62, che introdurrà nei Paesi membri alcune rilevanti novità in relazione alle modalità di vendita dei farmaci attraverso il web.

Tra gli obiettivi finali, in particolare, la predisposizione di un sistema web condiviso tra amministrazioni di diversi Stati membri, finalizzato alla gestione dei dati relativi a farmacie web illegali, operanti spesso da server dislocati fuori dall’UE.

L’infrastruttura IT che verrà sviluppata avrà lo scopo di supportare le forze di polizia nelle attività mirate al blocco/oscuramento dei siti non autorizzati.

FAKESHARE prevede anche il coinvolgimento di altri partner, pubblici e privati, che supporteranno gli studi di intelligence informatica e la loro condivisione a livello europeo, come il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute-NAS, l’Agenzia regolatoria farmaceutica del Cile (ANAMED), l’Ente statunitense LegitScript, l’Agenzia investigativa PSI (Pharmaceutical Security Institute) e la Federazione europea dei produttori di farmaci EPFIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations).

© Riproduzione riservata

Invia ad un amico Stampa l'articolo Diminuisci il carattere Aumenta il carattere










Energy


MedicalStar




PharmaStar
Registrazione al Tribunale di Milano
n° 516 del 6 settembre 2007
Direttore Responsabile: Danilo Magliano
Copyright ©MedicalStar™
via San Gregorio, 12 20124 Milano
info@medicalstar.it
P.Iva: 09529020019
Canali Tematici
Home
Italia
Ema
Fda
Cardio
Diabete
Dolore
Gastro
Neuro
OncoEmato
Orto-Reuma
Pneumo
Altri Studi
Business
Altre News
Quaderni

Info
Archivio Newsletter
Video interviste
Condividi
Facebook
Twitter
RSS
Invia ad un amico

Condizioni di utilizzo | Privacy | Help
Senza autorizzazione, è vietata la riproduzione anche parziale.
Data ultimo aggiornamento: 03 settembre 2015

Seguici su Facebook!
Il sito web di Pharmastar non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto