CONFERENZE STAMPA

Emofilia A: sbarca in Italia emicizumab, inizio di una nuova era per i pazienti con inibitori

C'Ŕ una novitÓ molto importante per i pazienti italiani affetti da emofilia A che sviluppano inibitori del fattore VIII. Da dicembre 2018, infatti, Ŕ disponibile anche in Italia emicizumab, il primo anticorpo monoclonale umanizzato bispecifico, indicato per la profilassi di routine degli episodi emorragici in questi pazienti di tutte le etÓ. Il farmaco ha un meccanismo d'azione innovativo e presenta diversi vantaggi rispetto ai trattamenti attualmente in uso.

Nei pazienti con emofilia A sottoposti all’attuale cura standard, la terapia sostitutiva con fattore VIII, si osserva spesso lo sviluppo di inibitori, che rappresenta una grave complicanza del trattamento. La recente approvazione di emicizumab costituisce un grosso passo avanti su questo fronte.

Il farmaco è stato presentato alla stampa medica in occasione di un incontro che si è tenuto il 12 dicembre 2018 a Milano.

Cliccando sulle immagini a fianco è possibile consultare:
-l'articolo relativo all'approvazione di emicizumab scritto nel corso della conferenza stampa di presentazione del farmaco.
-una scheda di approfondimento sulla malattia
-una scheda di approfondimento sul farmaco
-le interviste ai relatori presenti all'incontro



Emofilia A: sbarca in Italia emicizumab, si apre una nuova era per i pazienti con inibitori

Dottoressa Elena Santagostino
Intervista alla dottoressa Elena Santagostino Responsabile UnitÓ Operativa Semplice Emofilia, IRCCS ...

Emofilia A e inibitori del fattore VIII, cosa sono e come gestire il problema

Professoressa Flora Peyvandi
Intervista alla professoressa Flora Peyvandi Professore ordinario di Medicina Interna, UniversitÓ de...