Emofilia dalla A alla Z, un libro su gioco terapia e sport agonistico che aiutare a crescere bene nonostante la malattia

Si chiama “Emofilia dalla A alla Z, dalla gioco terapia allo sport agonistico”. E' il racconto di come una mamma, Brianna Carafa d'Andria, insegnante e madre di tre figli di cui uno con l'emofilia, sia riuscita a dar crescere bene il proprio figlio cui era stata diagnosticata la malattia genetica all'età di 4 mesi, riuscendo persino a fargli ottenere l'idoneità agonistica prima degli altri coetanei.
Realizzato con il supporto di Bayer, in 160 pagine ricche di colori, foto, immagini e infografiche il volume racconta in modo semplice e chiaro il mondo dell'emofilia, patologia rara del sangue di origine genetica che colpisce soprattutto i maschi e che in Italia riguarda oltre 5.000 persone. Sarà distribuito gratuitamente tramite le associazioni pazienti e i Centri Emofilia.

Conferenza
stampa

Roma,
02 ottobre 2019