Malattie immuno-mediate: come garantire continuità terapeutica e libertà prescrittiva

Pazienti, società scientifiche ed economisti sanitari, uniti in un Manifesto Sociale, chiamano all'azione per tutelare e valorizzare le opportunità offerte dai farmaci biosimilari - Le malattie immuno-mediate, che coinvolgono oltre 3 milioni di persone in Italia, sono tra le più penalizzate dai fenomeni che stanno emergendo nel settore, a causa della continua ricerca di prezzi al ribasso - In primo piano i rischi per i pazienti della sostituibilità automatica tra farmaci in corso di terapia e l'importanza di tutelare il diritto all'equità di accesso alle cure.

Conferenza
stampa

Roma,
30 novembre 2022

Leggi la notizia

Malattie immuno-mediate e farmaci biosimilari, la sostituibilità automatica complica l'accesso alle cure


Pazienti, società scientifiche ed economisti sanitari, uniti in un Manifesto Sociale, chiamano all'a...

<<

Leggi
la notizia