Standard Gamble

È un metodo per misurare il valore dell’utilità associato a ogni specifico stato di malattia.

Lo Standard Gamble, si collega alle problematiche delle scelte prese in condizioni di incertezza.

Con questo metodo soggetti non ammalati scelgono fra uno specifico stato patologico cronico (alternativa A) e la completa guarigione o la morte (alternativa B).

Le probabilità fra le due alternative vengono fatte variare fino al punto in cui al soggetto risultano indifferenti entrambi le alternative. Vediamo un esempio di standard gamble. Ad un soggetto non ammalato viene chiesto di scegliere tra il trascorrere il resto della propria vita con una data patologia cronica (alternativa A, certa) oppure di vivere in perfetta salute per il resto della propria vita ma con un rischio di morire immediatamente (alternativa B, incerta) [Figura 3].

All’inizio attribuendo un alto valore alla sopravvivenza in perfetta salute il soggetto si assumerà con relativa tranquillità il bassissimo rischio di morte immediata. Riproponendo più volte il quesito e diminuendo ogni volta il valore della sopravvivenza si arriverà ad un punto in cui per il soggetto sarà indifferente scegliere fra le due alternative. Risulta abbastanza evidente che se lo stato cronico della malattia non è molto grave il soggetto sceglierà la seconda alternativa solo in presenza di una bassa probabilità di morte.

Contrariamente se la patologia cronica genera un forte stato di disutilità, maggiore, in questo caso, sarà il rischio di morte che il soggetto intenderà assumersi. Il valore della probabilità di perfetta salute sarà il valore dell’utilità attribuito alla condizione di malattia cronica di cui si voleva appunto conoscere la preferibilità.