Varie

COVID-19 e farmaci, un webinar per fare il punto su bisogni, strategie e cure. Relatori di Aifa, Iss e Spallanzani

Durante la pandemia da COVID-19 sono emersi nuovi bisogni terapeutici e c'č stato un fiorire di ricerche su nuovi ma anche vecchi farmaci, gią utilizzati per altre patologie il che ha comportato anche problemi di disponibilitą nella rete ospedaliera e sul territorio. Pensiamo ad esempio alle carenze del tocilizumab o della clorochina verificatesi nella fase iniziale della pandemia. Per discutere di queste problematiche ed evidenziare le strategie messe in campo per fronteggiare questa grande emergenza nasce il webinar "COVID-19 e Farmaci-La governance, le cure e l'accesso tra bisogni e sfide" che si terrą l'11 dicembre alle ore 10.30.  

Durante la pandemia da COVID-19 sono emersi nuovi bisogni terapeutici e c’è stato un fiorire di ricerche su nuovi ma anche vecchi farmaci, già utilizzati per altre patologie il che ha comportato anche problemi di disponibilità nella rete ospedaliera e sul territorio. Pensiamo ad esempio alle carenze del tocilizumab o della clorochina verificatesi nella fase iniziale della pandemia. Per discutere di queste problematiche ed evidenziare le strategie messe in campo per fronteggiare questa grande emergenza nasce il webinar “COVID-19 e Farmaci-La governance, le cure e l’accesso tra bisogni e sfide” che si terrà l'11 dicembre alle ore 10.30.

Il convegno è organizzato dal Club Axsis-Alumni per la sostenibilità e l’innovazione del sistema Salute- dell’Università Ca Foscari di Venezia, un gruppo composto da ex allievi del Master in Economia e Management della Sanità dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, docenti e altri stakeholders del sistema salute.

Il convegno vedrà il contributo di esperti di chiara fama per offrire una prospettiva integrata delle diverse dinamiche in forte evoluzione che caratterizzano le terapie farmacologiche in tempo di Pandemia da COVID 19.

“AXSIS ha da sempre affrontato temi di frontiera e l’Idea di realizzare un evento sulla pandemia nasce ancora a febbraio con primi casi ma, l’evolvere della situazione ha costretto tutti a concentrarsi sul quotidiano. Con l’evento dell’11 dicembre vogliamo dare voce ad importanti figure sanitarie che hanno operato di concerto durante la pandemia e che sono state coinvolte a vario titolo nella filiera del farmaco” sottolinea Antonella Garna, Presidente Club Axsis.



In questi mesi si è andata sempre più consolidando la figura del farmacista come punto di riferimento per il cittadino e di conseguenza la farmacia è sempre più orientata ai servizi supportando il Sistema Sanitario Nazionale ed alleggerendone il carico di lavoro. Questa trasformazione è stata ed è fondamentale durante l’emergenza COVID in cui le strutture ospedaliere sono sottoposte a forti richieste di assistenza che comportano lunghe attese e sovraffollamenti delle strutture stesse. Sarà il dott. Andrea Bellon di Federfarma Veneto ad analizzare questi aspetti.

Sul versante ospedaliero, la farmacia ospedaliera ha avuto un ruolo strategico durante la pandemia, nell’assicurare la disponibilità di farmaci e dispositivi, coordinandosi con i clinici, le aziende farmaceutiche e gli organi istituzionali ed ha garantito l’assistenza farmaceutica sicura ed appropriata anche nei momenti di maggior crisi e di rischi per  la tenuta del sistema.

Durante il webinar si parlerà del sistema lombardo delle farmacie ospedaliere, capitolo affrontato nella sua relazione dal dott. Tullio Elia Testa, Direttore Farmacia Aziendale dell’ASST degli Spedali Civili di Brescia

Le novità a livello farmacologico per combattere il virus SarCov2 hanno riguardato sia nuovi farmaci in sperimentazione che terapie anti COVID che erano già presenti in pratica clinica per altri scopi.

Purtroppo, le notizie su queste molecole non sono sempre state positive, c’è stato un susseguirsi di informazioni su probabile efficacia di alcuni farmaci, approvazioni per uso clinico e spesso anche blocco all’utilizzo degli stessi per nuovi dati di safety o di inefficacia. Per tale motivo durante l’incontro si cercherà di fare chiarezza su ciò che oggi abbiamo a disposizione nella pratica clinica e ciò che è in sperimentazione clinica con il prof. Nicola Petrosillo dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma e la dott.ssa Maria Paola Trotta dell’ Area Strategia ed Economia del Farmaco di AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) mentre la prof.ssa Cinzia Di Novi dell’Università degli Studi di Pavia si focalizzerà alle barriere socio economiche e geografiche alla base della non aderenza alle terapie farmacologiche.

Si parlerà anche di farmaco-strategy dell’Unione Europea alla presenza anche del dott. Gianluca Quaglio – dell’European Parliamentary Research Service.

Il tutto verrà moderato dal dott. Luigi Bertinato della Segreteria Scientifica dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma.





SEZIONE DOWNLOAD