Varie

Le nuove tecnologie digitali guidano i giovani reumatologi verso il futuro della pratica clinica

╚ aperto il bando per la partecipazione al percorso formativo gratuito "Rheuma Heroes - Digital Future of Rheumatology", rivolto a 20 giovani Reumatologi italiani.

Dallo screening alla diagnosi fino al monitoraggio e all’assistenza del paziente: gli strumenti digitali in un prossimo futuro saranno indispensabili per il lavoro quotidiano dei clinici di tutte le discipline. In Reumatologia l’opportunità di migliorare le proprie competenze nell’ambito delle nuove tecnologie digitali si apre oggi grazie all’attivazione del percorso formativo “Rheuma Heroes - Digital Future of Rheumatology”, organizzato da Edra S.p.A., gruppo multinazionale italiano leader nella formazione medico-scientifica, con il contributo non condizionante di Amgen Italia, global leader nelle biotecnologie farmaceutiche, che ha creduto nell’iniziativa. Al corso potranno accedere 20 giovani Reumatologi selezionati tramite un bando di concorso che si chiude il prossimo 28 febbraio, consultabile all’indirizzo www.digitalfutureofrheuma.it.

Ai vincitori spetterà di diritto la partecipazione al percorso di alta formazione e co-creazione: lo  scopo è formare i medici sulle principali tecnologie che avranno un effetto dirompente nei prossimi anni sul mondo della salute e della medicina, di supportarli nella gestione dei pazienti con malattie reumatiche sulla base di una formazione traversale sia sotto il profilo clinico-farmacologico sia sotto il profilo tecnologico e di definire ‘raccomandazioni’ per la gestione in Reumatologia delle diverse tecnologie, affrontate in termini di impatto sulla pratica clinica, sul rapporto con il paziente e sul Sistema Sanitario nazionale. I discenti saranno guidati da una faculty composta da docenti appartenenti alle eccellenze del panorama scientifico e tecnologico nazionale che forniranno il più qualificato percorso formativo in ambito digitale e clinico.

Responsabile scientifico è il professor Fabrizio Conti, Full Professor of Rheumatology del Dipartimento di Scienze Cliniche Internistiche, Anestesiologiche e Cardiovascolari alla Sapienza Università di Roma; compongono la faculty il professor Luca Pani, Full Professor of Pharmacology and Clinical Pharmacology all’Università di Modena and Reggio Emilia e Full Professor of Clinical Psychiatry  all’Università di Miami  e il professor Walter Ricciardi, professore Ordinario di Igiene, facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e Presidente della World Federation of Public Health Associations (WFPHA), la professoressa Gabriella Pravettoni, direttore  della Divisione di Psiconcologia dello IEO e professore Universitario e Direttore del Dipartimento di Oncologia ed emato-oncologia all’ Università degli Studi di Milano e autrice di “Medico 4.0”, la professoressa Emanuela Foglia, ricercatrice della Scuola di Ingegneria,  Università Carlo Cattaneo LIUC di Castellanza e docente di Valutazione delle Tecnologie Sanitarie e Data Science per la Sanità, Gestione di Azienda Sanitaria, Controllo di Gestione, Valutazione delle Tecnologie Sanitarie e di Metodologie della Ricerca e alcuni esperti di Edra, tra i massimi conoscitori della digital transformation delle life science. Compongono il board scientifico anche il professor Roberto Caporali, Professore di Reumatologia all’Università di Milano e Direttore del Dipartimento di Reumatologia e Scienze mediche dell’ASST Gaetano Pini-CTO di Milano, il professor Alberto Cauli, Direttore UOC di Reumatologie e Scuola di Specializzazione in Reumatologia, AOU e Università di Cagliari, il professor Bruno Frediani, Ordinario di Reumatologia, Direttore UOC Reumatologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Senese, il professor Florenzo Iannone, Ordinario di Reumatologia, Direttore UOC di Reumatologia dell’Azienda Policlinico-Universitaria e direttore della Scuola di Specializzazione di Reumatologia all’Università degli Studi Aldo Moro-Bari e la professoressa Marta Mosca, Ordinario di Reumatologia all’Università di Pisa e direttore della Scuola di Spec. in Reumatologia.

“La crisi pandemica ha ulteriormente velocizzato la trasformazione - epocale - della medicina in scienza dell’informazione e pone le basi per una significativa accelerazione nei prossimi anni -, spiega Ludovico Baldessin, Chief Business and Content Officer di Edra-. Da questa consapevolezza nasce Rheuma Heroes - Digital Future of Rheumatology il cantiere culturale di Edra, realizzato con il supporto di Amgen Italia, per disegnare e prefigurare l’evoluzione dei processi e per sviluppare le nuove indispensabili competenze del reumatologo. Giovani brillanti reumatologi, selezionati attraverso il bando pubblico, collaboreranno con una faculty che riunisce le migliori eccellenze italiane riconosciute nel mondo, costruendo concretamente il futuro della reumatologia”.
 


SEZIONE DOWNLOAD