Altri Studi

VIDEO

HIV, importanza del raggiungimento dell'U=U (non rilevabile=non trasmissibile)


HIV, semplificazione e vantaggi della duplice terapia


HIV, le moderne triplici terapie incontrano le esigenze dei pazienti


HIV, novità nel trattamento per i pazienti multiresistenti


Epatite C, potenza ed efficacia del regime che elimina l'HCV in 8 settimane


Long term therapy, le novità in terapia contro l'HIV


Approccio personalizzato al paziente con HCV, ruolo del test and treat


Batteri multiresistenti, un aiuto dalla terapia fagica


Epatite C, farmaci molto potenti e veloci per eliminare l'infezione


Polmoniti nosocomiali, le novità in terapia


Epatite C, un modello per stimare le persone da identificare e trattare


HIV, le ultime evidenze sul regime a due farmaci


HBV, i nuovi farmaci incontrano i bisogni insoddisfatti dei pazienti


Le micobatteriosi atipiche, importanza della multidisciplinarietà e delle notifiche al Ministero


HIV e comorbidità, una sfida ancora aperta


Nuovi antibiotici, le caratteristiche farmacologiche che li rendono efficaci


Eradicare l’HCV nelle carceri, il ruolo della SIMSPE


I temi caldi della XVIII edizione del congresso SIMIT


Esigenze dei pazienti con HIV, quali sono e quanto sono soddisfatte dai nuovi farmaci


Tubercolosi, come gestire i casi difficili


Team multidisciplinare, fondamentale nella gestione delle micobatteriosi non tubercolari


Batteremie da batteri produttori di carbapenemasi, come si curano oggi i casi difficili?


ARTICOLI

Modulatore della microglia sperimentale promettente nel declino cognitivo

Il modulatore della microglia sperimentale CHF5074, sviluppato dall'italiana Chiesi, sembra essere ben tollerato e ridurre i biomarker infiammatori nel liquido cerebrospinale dei pazienti con un decadimento cognitivo lieve. A evidenziarlo è uno studi[...]

Memantina, beneficio scarso nella variante comportamentale della demenza frontotemporale

Sebbene la memantina sia ampiamente usata nel trattamento della variante comportamentale della demenza frontotemporale, un nuovo studio, presentato durante i lavori dell'Alzheimer's Association International Conference (AAIC), a Vancouver, indica che[...]

Sclerosi multipla, dubbi sui benefici dell’interferone beta

Stando ai risultati di uno studio di popolazione canadese uscito oggi su JAMA, il trattamento con interferone beta di pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente (RRMS) non si è associato a una minore progressione della disabilità.

Nuovo anti-Alzheimer di Baxter stabilizza i sintomi per almeno 3 anni

I pazienti con malattia di Alzheimer trattati con una preparazione di immunoglobuline per via endovenosa sviluppata da Baxter hanno ottenuto una stabilizzazione dei sintomi per 3 anni in uno studio di fase II, i cui risultati a lungo termine sono sta[...]

Obesità e deficit di vitamina D aumentano il rischio di resistenza all’insulina

La combinazione di obesità e deficit di vitamina D aumenta il rischio di sviluppare resistenza all’insulina rispetto ai due fattori di rischio presi singolarmente. E’ quanto emerso da uno studio pubblicato su Diabetes Care.

Epatite C, vitamina B12 migliora il tasso di risposta

L'aggiunta di vitamina B12 al trattamento standard per le infezioni da Hcv migliora il tasso di risposte virologiche sostenute. E' quanto emerso da uno studio pilota pubblicato sulla rivista Gut.

Antidepressivi non aumentano i sanguinamenti dopo lifting facciale

Nei pazienti sottoposti a lifting del viso o del collo, l'uso di inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) o di inibitori della ricaptazione della serotonina e della norepinefrina (SNRI) non è associato a un aumento del rischio d[...]

Sterilità, ubichinolo migliora la qualità dello sperma

L'ubichinolo, la forma bioattiva del coenzima Q10, ha effetti benefici sulla qualità dello sperma negli uomini sterili con oligoastenoteratozoospermia idiopatica, l'alterazione di tutte le variabili seminali. E' quanto emerso da uno studio pubblicato[...]

Il ferro riduce l'affaticamento nelle donne non anemiche, ma con ferritina bassa

La supplementazione con ferro riduce l'affaticamento di quasi la metà nelle donne non anemiche. A dirlo è uno studio multicentrico, randomizzato e controllato con placebo, appena pubblicato online sul Canadian Medical Association Journal.

Ferro, è sicuro ridurre le dosi in gravidanza

Secondo un nuovo studio, durante la gravidanza è possibile non assumere integratori a base di ferro tutti i giorni ma in modo intermittente, senza aumentare il rischio di anemie e riducendo gli eventi avversi. La ricerca è stata pubblicata su Cochra[...]

Diabete tipo I, vitamina D3 migliora la funzione del pancreas

La somministrazione di colecalciferolo nei pazienti con diabete giovanile di tipo I aiuta a preservare la funzione delle cellule beta del pancreas che secernono insulina. E' quanto emerso da uno studio pubblicato su Archives of Pediatrics and Adolesc[...]

Terapia ormonale sicura prima dei 40 anni dopo rimozione delle ovaie

Le donne con meno di 40 anni che fanno uso di estrogeni per ridurre i sintomi della menopausa dopo essere state sottoposte a rimozione chirurgica delle ovaie non presentano un rischio elevato di sviluppare un tumore alla mammella. E’ quanto emerso d[...]

Nei bambini asmatici, funzionalità polmonare peggiore se c'è un deficit di vitamina D

Nei bambini asmatici in trattamento con corticosteroidi per via inalatoria, la carenza di vitamina D è associata a una funzionalità polmonare più scadente rispetto a quella dei bambini asmatici con livelli normali di vitamina D. È questo il risultato[...]

Maraviroc riduce le complicanze del trapianto di cellule staminali

I pazienti sottoposti a trapianto di cellule staminali che presentano un rischio elevato di sviluppare la malattia del trapianto contro l'ospite (Graft versus Host Disease, GVHD) sembrano beneficiare del trattamento con l'anti-Hiv maraviroc, aggiunto[...]

Sclerosi multipla, fecondazione in vitro aumenta il tasso di recidiva

La fecondazione in vitro (IVF) potrebbe essere associata a un aumento del tasso di recidiva nelle donne con sclerosi multipla (SM). E’ quanto emerso da uno studio pubblicato sul Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry.

Acromegalia, meno bisturi grazie a farmaci innovativi

Crescono le speranze per affrontare con una terapia medica la malattia di Cushing, l'acromegalia e il gigantismo, patologie rare che fino a qualche tempo fa potevano essere trattate esclusivamente con l'asportazione dell'adenoma dell'ipofisi (una pi[...]

Alzheimer, nuovo studio rilancia l’ipotesi amiloide

L'ipotesi amiloide sull’origine del morbo di Alzheimer, recentemente messa in discussione, potrebbe aver trovato una nuovo sostegno grazie alla scoperta di una mutazione in un gene chiave della proteina amiloide, in grado di proteggere dallo sviluppo[...]

Proteine della seta per conservare i farmaci termosensibili

Grazie a una ricerca della School of Engineering della Tufts University di Boston sarà possibile preservare per lunghi periodi l’attività di farmaci, compresi vaccini e antibiotici, senza doverli refrigerare, ma avvolgendoli semplicemente in nanostru[...]

Antibiotici prima delle resezione del colon-retto riducono incidenza di infezioni

La somministrazione di antibiotici orali prima di un intervento di resezione del colon-retto riduce l’incidenza di infezioni al sito chirurgico. E’ quanto emerso da uno studio presentato in occasione dell’American Society of Colon and Rectal Surgeon[...]

Possibile legame tra vaccino anti-influenza A e sindrome di Guillain-Barré

Uno studio di popolazione pubblicato ieri su JAMA ha evidenziato un aumento, lieve ma significativo, di sindrome di Guillain-Barré (GBS) tra gli adulti vaccinati contro l'influenza A (H1N1) nel 2009 nello stato canadese del Quebec. Tuttavia, secondo [...]