Altri Studi

VIDEO

HIV, importanza del raggiungimento dell'U=U (non rilevabile=non trasmissibile)


HIV, semplificazione e vantaggi della duplice terapia


HIV, le moderne triplici terapie incontrano le esigenze dei pazienti


HIV, novità nel trattamento per i pazienti multiresistenti


Epatite C, potenza ed efficacia del regime che elimina l'HCV in 8 settimane


Long term therapy, le novità in terapia contro l'HIV


Approccio personalizzato al paziente con HCV, ruolo del test and treat


Batteri multiresistenti, un aiuto dalla terapia fagica


Epatite C, farmaci molto potenti e veloci per eliminare l'infezione


Polmoniti nosocomiali, le novità in terapia


Epatite C, un modello per stimare le persone da identificare e trattare


HIV, le ultime evidenze sul regime a due farmaci


HBV, i nuovi farmaci incontrano i bisogni insoddisfatti dei pazienti


Le micobatteriosi atipiche, importanza della multidisciplinarietà e delle notifiche al Ministero


HIV e comorbidità, una sfida ancora aperta


Nuovi antibiotici, le caratteristiche farmacologiche che li rendono efficaci


Eradicare l’HCV nelle carceri, il ruolo della SIMSPE


I temi caldi della XVIII edizione del congresso SIMIT


Esigenze dei pazienti con HIV, quali sono e quanto sono soddisfatte dai nuovi farmaci


Tubercolosi, come gestire i casi difficili


Team multidisciplinare, fondamentale nella gestione delle micobatteriosi non tubercolari


Batteremie da batteri produttori di carbapenemasi, come si curano oggi i casi difficili?


ARTICOLI

Tapentadolo, nell'anziano più tollerabile di ossicodone a livello GI

Tapentadolo a rilascio immediato, un nuovo, potente analgesico sviluppato da Grünenthal in collaborazione con Johnson & Johnson, potrebbe essere preferibile nei pazienti anziani con dolore lombare o artrosico rispetto all'ossicodone in virtù di una m[...]

Dronedarone studiato anche nella FA permanente

Pronto a partire Pallas, nuovo studio clinico di fase IIIb, progettato da Sanofi-Aventis per valutare l'efficacia del proprio farmaco dronedarone (Multaq) nel ridurre l'incidenza di infarto, ictus ed embolia arteriosa in pazienti con fibrillazione at[...]

Neratinib, nuovo antitumorale promettente in fase II

Potrebbe essere roseo il futuro di neratinib (HKI-272), un nuovo agente anti-HER2 e anti-EGFR sviluppato da Wyeth, ora parte di Pfizer. Il farmaco ha dato infatti buona prova di sé, specie in combinazione con paclitaxel, in diversi studi di fase II p[...]

Anacetrapib, Merck va avanti con lo sviluppo

Merck punta sull'anticolesterolo anacetrapib per la prevenzione cardiovascolare. Durante una riunione con gli analisti di Wall Street, Luciano Rossetti, vicepresidente senior per la strategia scientifica globale, ha detto che l'azienda intende avviar[...]

Rituximab, repetita iuvant nell'Ar resistente

Con rituximab ritentar non nuoce, anzi, aiuta. È il messaggio che emerge da uno studio inglese in cui la maggior parte dei pazienti con atritre reumatoide (Ar) resistente che non avevano risposto a un primo ciclo di trattamento con l'anticorpo monocl[...]

QVA149, nuova combinazione anti-Bpco, al via la fase III

Novartis ha dato il via a due studi di fase III su QVA149, un broncodilatatore per via inalatoria once daily che combina il beta 2-agonista indacaterolo con l'anatgonista muscarinico a lunga durata d'azione glicopirronio bromuro, come trattamenti per[...]

Anti-Crohn sperimentale, efficace anche in mantenimento

Il farmaco sperimentale noto con la sigla CCX282-B, capostipite della nuova classe degli antagonisti dei recettori per le chemochine, ha mantenuto in remissione pazienti con malattia di Crohn e ha permesso di ridurre gli steroidi durante una terapia [...]

Parkinson, pramipexolo allevia anche la depressione

Nei pazienti con morbo di Parkinson colpiti anche la depressone, si potrebbero trattare entrambe le condizioni con un unico farmaco, prendendo così due piccioni con una fava. Lo suggerisce uno studio appena pubblicato online su Lancet Neurology, in c[...]

Acido folico non riduce il rischio di ictus

L'assunzione di acido folico per ridurre i livelli ematici di omocisteina non riduce il rischio di ictus. Questo è quanto risulta da una revisione della letteratura che ha preso in considerazione 13 studi clinici, per un totale di 39.005 partecipanti[...]

Contrordine Alzheimer: le placche fanno bene

I veri colpevoli dell'isorgenza di Alzheimer sarebbero singole molecole fluttuanti di proteina beta-amiloide (oligomeri) che circolano liberamente nell'organismo di questi malati. Le placche di proteina beta-amiloide avrebbero addirittura una funzion[...]

Hiv, scoperto il segreto degli ‘elite controllers'

Un team multidisciplinare di ricercatori americani sembra aver trovato la chiave di un enigma a lungo irrisolto della ricerca sull'HIV: il perché una piccola percentuale di pazienti infettati dal virus, circa uno su 200, chiamati ‘elite controllers',[...]

Regorafenib, al via la fase III, tra le polemiche

Incurante delle possibili conseguenze legali, Bayer ha dato il via all'ultima fase della sperimentazione clinica sull'antitumorale regorafenib, parente strettissimo di sorafenib, alzando così la posta di una contesa già in atto con il partner Onyx Ph[...]

Pasireotide, promettente in fase II contro l'acromegalia

Pasireotide, un nuovo analogo della somatostatina, ha dato risultati promettenti nel trattamento dell'acromegalia in uno studio internazionale di fase II sponsorizzato da Novartis, che sta sviluppando il farmaco, e appena pubblicato online sul Journa[...]

Ca gastrico, la chemioterapia adiuvante offre un beneficio

I pazienti sottoposti a resezione di un carcinoma gastrico seguita da chemioterapia adiuvante hanno un rischio associato di morte inferiore e una sopravvivenza libera da malattia migliore rispetto ai pazienti trattati con la sola chirurgia. A questo [...]

Antidepressivi, rischio uguale per tutti

Il rischio di suicidio negli adulti che assumono antidepressivi è uguale per tutti i pazienti, indipendentemente dall'agente e dalla classe farmacologica. Lo suggerisce uno studio di coorte canadese pubblicato sull'ultimo numero degli Archives of Gen[...]

Crohn, adalimumab migliora le chance di remissione profonda

I pazienti con malattia di Crohn trattati con adalimumab hanno una probabilità significativamente maggiore di raggiungere una remissione profonda - definita come remissione clinica associata a un'evidenza endoscopica di guarigione della mucosa - risp[...]

Ralfinamide, male la fase III nella neuropatia lombare

Sono negativi i risultati top line dello studio SERENA (Safety and Efficacy of Ralfinamide in nEuropathic low back paiN pAtients), un trial di fase IIb/III che ha testato ralfinamide, un potente inibitore dei canali del sodio, nei pazienti con neurop[...]

Rifaximina, conferme di efficacia nel colon irritabile

L'antibiotico intestinale rifaximina ha raggiunto l'endpoint primario in due studi di fase III sulla sindrome del colon irritabile, anche se il miglioramento rispetto al placebo è stato modesto. I risultati sono stati presentati in occasione del cong[...]

No al solo docetaxel nel Nsclc con prognosi sfavorevole

Uno studio che ha cercato di identificare un dosaggio efficace e tollerabile del farmaco nei pazienti con carcinoma del polmone non a piccole cellule (Nsclc) in stadio III/IV, con prognosi sfavorevole, concludendo che la monoterapia con docetaxel non[...]

Vitamina D ad alte dosi sicura ed efficace in gravidanza

La vitamina D ad alto dosaggio è sicura ed efficace in gravidanza, secondo uno studio randomizzato dell'Università del South Carolina, appena presentato al congresso annuale delle società pediatriche americane (Pediatric Academic Societies, PAS). La [...]