Altri Studi

VIDEO

Glaucoma, come scovare il ladro silenzioso della vista


Cecità evitabile, cosa si intende?


Vista nei bambini, importanza dei controlli sin da piccoli


Maculopatia, quali i fattori di rischio e le cause


Occhio secco, cosa si intende e come si cura


Fragilità ossea nel paziente nefropatico: epidemiologia, cause e ruolo protettivo della vitamina D


Vitamina D e metabolismo minerale nel nefropatico: quali novità?


Prevenzione dell'HIV, nuove speranze dal vaccino "mosaico"


Prevenzione dell'HIV, cosa abbiamo a disposizione?


Hiv, chi si infetta maggiormente oggi?


Vaccino preventivo per l'HIV, il punto sulle ricerche


Lotta all'HIV, priorità del Ministero della Salute


Degenerazione maculare senile, in arrivo una nuova terapia per facilitare la cura


La degenerazione maculare senile si può curare con le iniezioni intravitreali di farmaci anti VEGF


5 miti da sfatare sulla psoriasi


Psoriasi, una mostra fotografica della Fondazione Corazza per vincere i timori dei pazienti


Dermatologia, a Milano si svolge il congresso mondiale


Tumori della pelle, diagnosi rapida e indolore con la microscopia confocale


Dermatite atopica, dati ‘real life' su dupilumab confermano l'efficacia


Psoriasi, quali sono i bisogni insoddisfatti per le donne in età fertile?


Psoriasi, nuovi dati su ixekizumab dal congresso mondiale


Alopecia: le novità dal mondiale di dermatologia; al via studio italiano


ARTICOLI

Trattare gli ictus minori per prevenire disabilità a lungo termine

Il trattamento con attivatori del plasminogeno tissutale (t-PA) di pazienti che hanno sofferto di un ictus minore (minor stroke) potrebbe prevenire la disabilità a lungo termine legata alla patologia e far risparmiare circa 200milioni di dollari per [...]

Demenza, calo degli antipsicotici atipici dopo il warning Fda

Brusco calo, negli Stati Uniti, dell'uso degli antipsicotici atipici contro la demenza, dopo il warning lanciato cinque anni fa dall'Fda contro l'uso di questi farmaci per il trattamento dei sintomi della demenza nei pazienti anziani. A riferirlo è u[...]

Sole e vitamina D riducono il rischio di sclerosi multipla

Le persone con alti livelli di vitamina D, esposte per lunghi periodi al sole mostrano un rischio ridotto di sviluppare la sclerosi multipla. Ad affermarlo sono i ricercatori dell'Australian National University, il cui studio è stato pubblicato oggi [...]

Insulina degludec efficace e con pochi episodi di ipoglicemia

Degludec, la nuova insulina a durata d'azione ultralenta attualmente sviluppata da Novonordisk e non ancora in commercio, ha evidenziato un'efficacia non diversa dall'insulina glargine con una riduzione degli episodi di ipoglicemia. E' il risultato d[...]

Fidaxomicina non inferiore a vancomicina nelle infezioni da C. difficile

Secondo uno studio di fase III, pubblicato oggi sul NEJM, per questo tipo di infezione, la terapia con fidaxomicina, un antibiotico sperimentale non ancora disponibile in terapia, risulta non inferiore a quella con vancomicina.

Vaccino anti-HPV efficace anche nei maschi

Il vaccino anti-HPV quadrivalente risulta sicuro e efficace nel prevenire le lesioni genitali in soggetti di sesso maschile con infezione da HPV di tipo 6, 11, 16 o 18. E' il risultato di uno studio pubblicato oggi sul NEJM.

Malattie rare, al via trial su malattia di Morquio

Dopo il recente annuncio di nuovi trial per la malattia di Pompe, la casa farmaceutica BioMarin lancia un'altra sperimentazione di fase III per la mucopolisaccaridosi di tipo 4 A (MPS IVA), chiamata anche malattia di Morquio. La molecola che verrà sp[...]

Dipendenza da nicotina su base genetica, possibili nuovi farmaci

Una nuova via molecolare presente a livello cerebrale regola la vulnerabilità alla capacità della nicotina di indurre lo sviluppo di dipendenza. L'hanno identificata ricercatori dellonuova Scripps Research Institute e lo studio è stato appena pubbli[...]

Efficacia delle terapie di prima linea anti-HIV nei bambini

Secondo uno studio pubblicato la scorsa settimana su The Lancet Infection Desease, i farmaci inibitori delle proteasi e gli inibitori non nucleosidici della transcrittasi inversa risultano avere la stessa efficacia in pazienti pediatrici con infezion[...]

Interruzione terapia anti-HBV dopo trapianto di fegato

La profilassi anti-epatite B dopo il trapianto di fegato potrebbe essere interrotta rispettando i necessari requisiti di sicurezza in casi selezionati di pazienti a ridotto rischio di ricorrenza di una nuova infezione da HBV. E' il risultato di uno s[...]

Terapia ormonale sostitutiva, più rischiosa all'inizio della menopausa

Le donne che iniziano una terapia ormonale sostitutiva (HRT) quando avvertono i primi sintomi della menopausa sono a maggior rischio di sviluppare un tumore al seno rispetto a quelle che la cominciano più tardi. E' il risultato di uno studio pubblica[...]

Interferone pegilato alfa-2a, conferme nell'epatite D

Il trattamento con interferone pegilato alfa-2a ha dato risultati positivi nella cura di pazienti con epatite D (HDV), una patologia per la quale, ad oggi, non è ancora stato approvato alcun trattamento specifico. E' il risultato di uno studio appen[...]

Fostamatinib sicuro ma poco efficace nell'AR

Uno studio di fase II appena pubblicato Arthritis & Rheumatism non ha confermato i risultati di un trial precedente che aveva mostrato come i pazienti con artrite reumatoide (AR) non responder al metotressato, beneficiavano del trattamento con fostam[...]

Gsk e Actelion, alt allo sviluppo dell'anti insonnia almorexant

GlaxoSmithKline e Actelion hanno reso noto di aver deciso di interrompere lo sviluppo dell'antiinsonnia sperimentale almorexant, un farmaco in fase molto avanzata di sviluppo clinico. La decisione è stata presa dopo il completamento di alcuni studi d[...]

HIV, raltegravir efficacia sovrapponibile a efavirenz

Uno studio di fase III denominato STARTMRK ha comparato l'efficacia a 96 settimane di efavirenz, inibitore della trascrittasi inversa rispetto a raltegravir, inibitore dell'integrasi, in pazienti con infezione da HIV, naive. Lo studio è stato recente[...]

Risultati negativi per eritoran, nuovo farmaco anti-sepsi

La giapponese Eisai ha annunciato che per ora non intende inviare alle autorità regolatorie la richiesta di approvazione del farmaco anti-sepsi, eritoran, a causa dei risultati preliminari negativi dello studio di fase III ACCESS.

Bifosfonati dimezzano il rischio di cancro colorettale

L'uso di bifosfonati orali per la terapia dell'osteoporosi in donne in postmenopausa, riduce di circa il 50% il rischio di sviluppare tumori al colon-retto. E' il risultato di uno studio i cui risultati sono stati presentati in occasione del Simposio[...]

Depressione, levomilnacipran delude in fase III

Bersaglio mancato per il candidato antidepressivo levomilnacipran, sviluppato congiuntamente da Forest Laboratories e Pierre Fabre Medicament, in uno studio di fase III.

Ipertensione polmonare, al via due studi italiani con nuovo farmaco

Il sito dell'Osservatorio sulle Malattie Rare dà notizia dell'avvio di due studi italiani condotti su pazienti con ipertensione polmonare di tipo PAH (ipertensione arteriosa polmonare) e CTEPH (ipertensione polmonare tromboembolica cronica). Si tratt[...]

Meno vampate in menopausa con escitalopram

In uno studio appena pubblicato online su JAMA, il trattamento con l'antidepressivo escitalopram, un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina (SSRI), ha ridotto in modo significativo rispetto al placebo sia la frequenza sia l'intensità[...]