Altri Studi

VIDEO

HIV, importanza del raggiungimento dell'U=U (non rilevabile=non trasmissibile)


HIV, semplificazione e vantaggi della duplice terapia


HIV, le moderne triplici terapie incontrano le esigenze dei pazienti


HIV, novità nel trattamento per i pazienti multiresistenti


Epatite C, potenza ed efficacia del regime che elimina l'HCV in 8 settimane


Long term therapy, le novità in terapia contro l'HIV


Approccio personalizzato al paziente con HCV, ruolo del test and treat


Batteri multiresistenti, un aiuto dalla terapia fagica


Epatite C, farmaci molto potenti e veloci per eliminare l'infezione


Polmoniti nosocomiali, le novità in terapia


Epatite C, un modello per stimare le persone da identificare e trattare


HIV, le ultime evidenze sul regime a due farmaci


HBV, i nuovi farmaci incontrano i bisogni insoddisfatti dei pazienti


Le micobatteriosi atipiche, importanza della multidisciplinarietà e delle notifiche al Ministero


HIV e comorbidità, una sfida ancora aperta


Nuovi antibiotici, le caratteristiche farmacologiche che li rendono efficaci


Eradicare l’HCV nelle carceri, il ruolo della SIMSPE


I temi caldi della XVIII edizione del congresso SIMIT


Esigenze dei pazienti con HIV, quali sono e quanto sono soddisfatte dai nuovi farmaci


Tubercolosi, come gestire i casi difficili


Team multidisciplinare, fondamentale nella gestione delle micobatteriosi non tubercolari


Batteremie da batteri produttori di carbapenemasi, come si curano oggi i casi difficili?


ARTICOLI

AR, adalimumab più metotrexate meglio della monoterapia

I pazienti con artrite reumatoide che ricevono per due anni la terapia combinata costituita da adalimumab e metotrexate mostrano un miglior controllo a lungo termine della malattia rispetto a quelli che ricevono una monoterapia costituita da adalimum[...]

Abatacept studiato nel LES

Non sono soddisfacenti i risultati ottenuti con abatacept nel trattamento del Lupus eritematoso sistemico (LES). E' il risultato di uno studio di fase IIb, in doppio cieco e controllato verso placebo, della durata di 12 mesi condotto da J.T. Merrill,[...]

Psoriasi, fase II promettente per tasocitinib

Soddisfazioni dai primi studi clinici nel trattamento della psoriasi condotti con il nuovo JAK-inibitore sperimentale tasocitinib. Il farmaco, attivo per via orale e sviluppato da Pfizer, ha infatti centrato il bersaglio in un trial di fase II, chiam[...]

Darunavir once daily per la terapia dei pazienti pretrattati

L'inibitore della proteasi darunavir potenziato da ritonavir e somministrato una volta al giorno nei pazienti con infezione da HIV pretrattati e in assenza di resistenze specifiche al darunavir, non aumenta il rischio di resistenze, stando agli ultim[...]

Studio italiano: una miscela di aminoacidi elisir di lunga vita

Secondo un lavoro tutto italiano pubblicato sulla rivista internazionale Cell Metabolism, facendo bere a dei mammiferi acqua potabile arricchita con un composto di aminoacidi, la loro vita si allunga mantenendosi in buona salute. Gli ingredienti chia[...]

Tanezumab, troppo efficace contro l'artrosi?

L'anticorpo monoclonale tanezumab riduce significativamente il dolore articolare in pazienti con artrosi alle ginocchia. Tuttavia, il suo effetto analgesico potrebbe aver indotto i soggetti che soffrono di questa patologia a svolgere attività non ada[...]

Lixisenatide, nuovi dati positivi di fase III

Ancora una conferma per lixisenatide, nuovo antidiabetico appartenente alla classe dei GLP-1 agonisti sviluppato da Sanofi-Aventis. Nello studio multicentrico di fase III GETGOAL-L-Asia, il farmaco, assunto in combinazione con insulina basale, ha mi[...]

Dapagliflozin, ancora dati positivi dalla fase III

Un altro punto messo a segno da dapagliflozin, antidiabetico sperimentale sviluppato da AstraZeneca e Bristol-Myers Squibb e potenziale capostipite della nuova classe degli inibitori del cotrasportatore sodio/glucosio di tipo 2 (SGLT2). Il farmaco ha[...]

Ca mammario, meno casi in Canada con la riduzione della Tos

In Canada, tra il 2002 e il 2004 si è avuta una diminuzione del numero di casi di tumore al seno nelle donne in post-menopausa e ciò ha coinciso con una riduzione dell'uso della terapia ormonale sostitutiva (Tos) nello stesso periodo.

Diabete, linagliptin efficace anche nei nefropatici

Sono stati recentemente presentati i risultati di due studi clinici di fase III su linagliptin, un nuovo inibitore della dipeptidil peptidasi 4 sviluppato da Boehringer Ingelheim come terapia orale once-daily per il trattamento del diabete di tipo 2.

Propanololo cancella ricordi post-traumatici

Il propanololo, un farmaco β-bloccante non selettivo, potrebbe essere un'opzione di trattamento per il disturbo post-traumatico da stress (PTSD) in quanto sembrerebbe interrompere il riconsolidamento della memoria traumatica. E' il risultato di [...]

Albuterolo può potenziare l'effetto del glatiramer acetato

Il broncodilatatore albuterolo potrebbe aumentare l'efficacia del glatiramer acetato e migliorare gli outcome iniziali nei pazienti affetti da slcerosi multipla recidivante-remittente. A rivelarlo è un piccolo studio pilota pubblicato sul numero di s[...]

Linaclotide efficace contro la stipsi nel colon irritabile

Linaclotide è sicura ed efficace nei pazienti con sindrome del colon irritabile con stipsi prevelente (IBS-C), stando ai risultati topline dello studio multicentrico di fase III LIN-MD-31, appena annunciati da Almirall e Ironwood Pharmaceuticals. Que[...]

Clazosentan delude nell'emorragia subaracnoidea aneurismatica

Sono stati recentemente resi noti i risultati preliminari dello studio CONSCIOUS-2, un trial che ha valutato l'efficacia e la sicurezza del farmaco sperimentale clazosentan, un antagonista del recettore dell'endotelina, nel ridurre la morbilità assoc[...]

Oseltamivir, forse protettivo contro la polmonite

L'antivirale oseltamivir potrebbe aver protetto dalla polmonite i giovani adulti che hanno contratto l'influenza A (H1N1) nel 2009, specie se assunto tempestivamente dopo la diagnosi. A suggerirlo è uno studio epidemiologico apparso pochi giorni fa s[...]

L'antiartrite fostamatinib entra in fase III

AstraZeneca ha reso noto che, alla luce dei positive risultati della fase II, presto fosfamatinib entrerà in fase III. Il farmaco è un nuovo anticorpo monoclonale studiato per la cura dell'artrite reumatoide. Se la fase III darà risultati positivi, [...]

Exenatide once-weekly meglio di bid

Nei pazienti con diabete di tipo 2 scarsamente controllato, il trattamento con exenatide monosettimanale (Bydureon, sviluppato in collaborazione da Eli Lilly, Amylin e Alkermes) permette di ottenere un controllo glicemico migliore rispetto a quello c[...]

Fostamatinib promettente in fase II nell'artrite reumatoide

Il trattamento con fostamatinib (R788), un nuovo Syk-inibitore orale sviluppato da AstraZeneca, ha migliorato in modo significativo gli outcome dei pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) non responder a metotrexate, mostrando un profilo di sicur[...]

Depressione, deficit di vitamina D una delle possibili cause

Un livello di vitamina D serica (25-idrossivitamina D) inferiore a 10ng/ml negli adulti può essere associato a depressione, indipendentemente dall'età, sesso, classe sociale, stato di salute fisica e stagione.

Bene la fase II per fluticasone/vilanterol nella BPCO

GlaxoSmithKline e Theravance hanno recentemente annunciato i risultati positivi di uno studio di fase II su fluticasone/vilanterol in pazienti con BPCO. Il farmaco, che associa il fluticasone a vilanterolo, un nuovo LABA (long acting beta 2 agonist),[...]