Altri Studi

VIDEO

HIV, importanza del raggiungimento dell'U=U (non rilevabile=non trasmissibile)


HIV, semplificazione e vantaggi della duplice terapia


HIV, le moderne triplici terapie incontrano le esigenze dei pazienti


HIV, novità nel trattamento per i pazienti multiresistenti


Epatite C, potenza ed efficacia del regime che elimina l'HCV in 8 settimane


Long term therapy, le novità in terapia contro l'HIV


Approccio personalizzato al paziente con HCV, ruolo del test and treat


Batteri multiresistenti, un aiuto dalla terapia fagica


Epatite C, farmaci molto potenti e veloci per eliminare l'infezione


Polmoniti nosocomiali, le novità in terapia


Epatite C, un modello per stimare le persone da identificare e trattare


HIV, le ultime evidenze sul regime a due farmaci


HBV, i nuovi farmaci incontrano i bisogni insoddisfatti dei pazienti


Le micobatteriosi atipiche, importanza della multidisciplinarietà e delle notifiche al Ministero


HIV e comorbidità, una sfida ancora aperta


Nuovi antibiotici, le caratteristiche farmacologiche che li rendono efficaci


Eradicare l’HCV nelle carceri, il ruolo della SIMSPE


I temi caldi della XVIII edizione del congresso SIMIT


Esigenze dei pazienti con HIV, quali sono e quanto sono soddisfatte dai nuovi farmaci


Tubercolosi, come gestire i casi difficili


Team multidisciplinare, fondamentale nella gestione delle micobatteriosi non tubercolari


Batteremie da batteri produttori di carbapenemasi, come si curano oggi i casi difficili?


ARTICOLI

Pazienti con Hiv multitrattati, positivi i risultati in fase III di fostemsavir, l’anti Hiv che sarà prodotto a Parma per tutto il mondo

Annunciati al congresso sull’Hiv di Glasgow i risultati a 48 settimane dello studio di Fase III BRIGHTE sul farmaco sperimentale fostemsavir nei pazienti con infezione da HIV-1 multitrattati (HTE. heavily treatment-experienced).

Hiv, conferme a 3 anni per il regime sperimentale iniettabile a due farmaci a lunga durata di azione

Al meeting internazionale sull’Hiv di Glasgow che si è concluso pochi giorni fa, sono stati resi noti i risultati a tre anni di LATTE-2, uno studio di fase IIb che punta a valutare un regime iniettabile a lunga durata a due farmaci, cabotegravir e r[...]

HIV, l'iniezione mensile fa un passo in avanti. Combinazione di ViiV centra secondo studio di fase III

Un'iniezione mensile di due farmaci somministrati per controllare l'infezione da HIV si è dimostrata efficace quanto una terapia orale quotidiana in un secondo studio condotto da ViiV, la società farmaceutica focalizzata sui farmaci per l'Hiv la cui [...]

Degenerazione maculare: brolucizumab meglio di aflibercept nella riduzione del fluido retinico

In occasione del congresso annuale dell'American Academy of Ophthalmology di Chicago, sono stati presentati nuovo dati a due anni di uno studio di fase III condotto con brolucizumab che confermano i risultati positivi del primo anno.

Psoriasi a placche, apremilast riduce i segni della malattia sul cuoio capelluto

Nella psoriasi a placche del cuoio capelluto da moderata a grave, apremilast si è dimostrato efficace nel ridurre i segni visibili della malattia e il prurito in una percentuale di pazienti significativamente superiore rispetto al placebo dopo 16 set[...]

Retinopatia Diabetica ed Edema Maculare diabetico: uno Studio per “misurare” la consapevolezza di vivere con queste patologie

L’importanza di una diagnosi precoce e di trattamenti adeguati dispensati correttamente; Come affrontare la mancanza di informazione e le disuguaglianze nei servizi alle persone con diabete.

Aflibercept nella degenerazione maculare senile neovascolare: nuove conferme

“Treat and Extend”: questo il concetto espresso in scheda tecnica con il quale si indica la nuova strategia di trattamento con aflibercept, che consentirà ai medici di estendere gli intervalli fra le iniezioni intravitreali, con incrementi di due o q[...]

Psoriasi a placche, tildrakizumab (anti IL-23) efficace e sicuro anche dopo tre anni

L'anticorpo monoclonale tildrakizumab si è dimostrato efficace e sicuro dopo tre anni di trattamento in pazienti con psoriasi a placche cronica moderata-severa che hanno risposto alla terapia dopo 28 settimane e hanno continuato con la stessa dose pe[...]

Psoriasi, promette bene in fase II l'anti tirosin chinasi orale di BMS. Studio sul NEJM

Promette bene il nuovo inibitore della tirosin chinasi attivo per via orale che Bristol-Myers Squibb sta sviluppando per la psoriasi e altre condizioni infiammatorie. In uno studio di fase II condotto in pazienti con psoriasi da moderata a grave pres[...]

Psoriasi da moderata a grave, con brodalumab una pelle completamente pulita (PASI 100) obiettivo a portata di mano

Con brodalumab, il nuovissimo farmaco biologico che agisce bloccando alla radice una delle interleukine maggiormente responsabili della insorgenza della psoriasi, la IL-17, più della metà dei pazienti ha mantenuto una cute completamente libera da les[...]

Psoriasi, con apremilast si va oltre i miglioramenti del PASI 75

In occasione del 27° Congresso dell'Accademia Europea di Dermatologia e Venereologia (EADV) in corso a Parigi, sono stati presentati i risultati di due sotto-analisi degli studi clinici di che mostrano come, nei pazienti con psoriasi a placche da mod[...]

Psoriasi, più persone libere dai sintomi e migliore qualità di vita con risankizumab. Basterà una iniezione ogni 3 mesi #EADV

Al congresso europeo di dermatologia (EADV) è stata presentata un’analisi combinata dei tre studi registrativi di fase 3 che hanno valutato risankizumab, e che confermano che indipendentemente dal peso corporeo, sesso, e punteggio iniziale dell'indic[...]

Dermatite atopica, positivi risultati a lungo termine per upadacitinib. #EADV

Buona efficacia sulle lesioni cutanee, sul prurito e sui disturbi del sonno con un effetto prolungato che si mantiene a 32 settimane. In estrema sintesi sono questi i nuovi e promettenti risultati presentati al 27 ° Congresso europeo di Dermatologia[...]

Psoriasi, per secukinumab conferme di efficacia e sicurezza anche dalla real life #EADV

A Parigi, al congresso dell'EADV, sono stati annunciati nuovi dati relativi alla psoriasi a placche da moderata a severa provenienti da diverse fonti real-world, che confermano che l'efficacia e la sicurezza del secukinumab nella pratica clinica son[...]

Adrenoleucodistrofia, confermati in fase 2/3 i benefici della terapia genica Lenti-D

Sono stati annunciato i risultati aggiornati emersi dallo studio di Fase 2/3 Starbeam (ALD-102) relativi alla propria terapia genica sperimentale con Lenti-D™ in ragazzi di età compresa tra 0 e 17 anni affetti da adrenoleucodistrofia cerebrale (CALD)[...]

Porfirie epatiche acute: completato l'arruolamento dei pazienti in uno studio di fase III su givosiran

Si è conclusa la fase di arruolamento dei pazienti nello studio di fase III ENVISION condotto per valutare efficacia e sicurezza di givosiran in soggetti con porfirie epatiche acute. Lo ha reso noto Alnylam attraverso un comunicato stampa.

Congresso mondiale AIDS, conferme per doravirina, nuovo NNRTI ad elevata efficacia e tollerabilità

Alla 22° International AIDS Conference (AIDS 2018) di Amsterdam sono stati annunciati i risultati a 96 settimane, dello studio di fase III DRIVE-FORWARD, che valuta il profilo di efficacia e sicurezza di doravirina (DOR)- in combinazione con altri ag[...]

HIV, per tenere il virus sotto controllo potrebbe bastare una sola iniezione al mese

Una terapia iniettiva anti-HIV a lunga durata di azione a base di due soli farmaci (cabotegravir e rilpivirina) ha dimostrato un'efficacia simile a quella di un regime terapeutico standard, secondo i dati di un trial di Fase 3 annunciati pochi giorni[...]

HIV, deludente l’approccio sperimentale “Kick and Kill” ma potrebbe aprire la strada a nuovi approcci terapeutici

Durante la 22^ conferenza mondiale sull’HIV (AIDS 2018) in corso ad Amsterdam sono stati riportati i risultati, deludenti, del primo studio clinico randomizzato per valutare una nuova strategia che coinvolge il risveglio dell’HIV dormiente per poi “u[...]

HIV, soppressione virale equivale a nessuna trasmissione dell’infezione

La soppressione virale impedisce la trasmissione dell'HIV nelle coppie omosessuali maschili. E’ quanto emerge dallo studio PARTNER 2 i cui risultati sono stati annunciati durante la 22^conferenza mondiale sull’AIDS (AIDS 2018) in corso ad Amsterdam.