Altri Studi

VIDEO

Dermatologia, a Milano si svolge il congresso mondiale


Tumori della pelle, diagnosi rapida e indolore con la microscopia confocale


Dermatite atopica, dati ‘real life' su dupilumab confermano l'efficacia


Psoriasi, quali sono i bisogni insoddisfatti per le donne in età fertile?


Psoriasi, nuovi dati su ixekizumab dal congresso mondiale


Alopecia: le novità dal mondiale di dermatologia; al via studio italiano


Alla scoperta della SIDeMaST, a fianco di dermatologi e pazienti per la cura della pelle


Epidermolisi bollosa, oggi si può curare con la terapia genica


Dermatologia, idrosadenite suppurativa: che cos'è, come si scopre, come si cura


Tumori della pelle, ruolo del dermatologo e ultime novità in terapia


Infezioni da gram positivi e gram negativi, le novità per curarle


Alt a nausea e vomito in gravidanza, arriva nuovo farmaco collaudato su 200mila donne


Nausea e vomito in gravidanza, perché insorge, quali sono le cause e cosa fare


Idrosadenite suppurativa: arriva HIDRAdisk, la prima app per valutare l'impatto della malattia


Idrosadenite suppurativa: le 5 cose da sapere


Idrosadenite suppurativa: come incide sulla qualità di vita di chi ne soffre?


Ceftolozane/tazobactam, efficace nelle polmoniti nosocomiali associate a ventilazione. Lo studio ASPECT-NP


Polmoniti nosocomiali associate a ventilazione, identikit dell'infezione e di come contrastarla


Infezioni intra-addominali e delle vie urinarie, utilità delle strategie di risparmio di carbapeneme


Citomegalovirus, rischi per i pazienti sottoposti a trapianto.Importanza di puntare sulla profilassi


Infezioni nosocomiali della cute e dei tessuti molli, gli strumenti per contrastarle


Clostridium difficile, chi colpisce e come gestire i pazienti


ARTICOLI

Interrotti due studi di fase III su brincidofovir per la prevenzione delle infezioni virali dopo trapianto

La società americana Chimerix ha interrotto due studi di fase III condotti per valutare il farmaco antivirale brincidofovir sviluppato per ridurre l'incidenza di infezioni virali nei pazienti trapiantati.

Ipotiroidismo: studi italiani possono cambiare il risveglio di milioni di ipotiroidei

Dimostrata la possibilità di assumere la levotiroxina in formula liquida insieme alla colazione

Hiv, per la cura basterà un'iniezione ogni 2 mesi

Tra qualche anno per tenere sotto controllo il virus dell'Hiv potrebbe bastare una sola iniezione di farmaco ogni 8 settimane. Una vera rivoluzione per la qualità di vita dei pazienti e per la loro aderenza alle cure. Sono questi i dati più salienti [...]

Aumento resistenza antibiotici potrebbe ridurre efficacia e sicurezza degli interventi chirurgici e della chemioterapia

Un aumento delle infezioni del sito chirurgico causato da patogeni resistenti alla profilassi antibiotica potrebbe causare migliaia di morti correlati alle infezioni nei pazienti sottoposti a interventi chirurgici e alla chemioterapia. A suggerirlo s[...]

Hiv, nuovo farmaco “4 in 1” di Gilead efficace e meglio tollerato

Dalla Conferenza sull'Aids di Barcellona, Gilead annuncia i risultati a 96 settimane di due studi di fase III su una nuova combinazione sperimentale '4 in 1' da assumere una volta al giorno.

Nuove terapie per i “bimbi farfalla”. Le novità sul trattamento dell'epidermolisi bollosa al 1° convegno DEBRA Italia

L'epidermolisi bollosa (EB) detta anche “Sindrome dei bimbi farfalla” è una malattia genetica rara e devastante: secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità in Italia colpisce 1 bambino su 82 mila nati e, nel mondo, 1 su 17 mila, per un totale di [...]

Psoriasi, con secukinumab dopo 3 anni di terapia quasi tutti esenti da lesioni cutanee

Nuovi dati dimostrano che secukinumab è in grado di garantire a un'elevata percentuale di pazienti una cute esente da lesioni e livelli di efficacia sostenuta nel tempo nei pazienti con psoriasi a placche da moderata a severa, mantenendo un profilo d[...]

Edema maculare diabetico, bene la fase III per aflibercept in somministrazione intravitreale

Bayer Healthcare ha diffuso i risultati a tre anni dello studio VIVID-DME di fase 3 con aflibercept in soluzione iniettabile intravitreale per il trattamento della riduzione dell'acuità visiva dovuta a edema maculare diabetico (DME). I risultati, pre[...]

Hiv, regime combinato emtricitabina/tenofovir alafenamide centra l'end point in Fase III

Uno studio di Fase 3 di valutazione della terapia combinata a dosaggio fisso sperimentale di emtricitabina e tenofovir alafenamide (200/10 mg e 200/25 mg) (F/TAF) sviluppato per il trattamento dell'infezione da HIV-1 ha raggiunto il suo obiettivo pri[...]

Artesunato endovena possibile alternativa alla quinidina nella malaria severa

La terapia con una nuova formulazione di artesunato per via endovenosa è sicura ed efficace in pazienti con malaria severa, secondo un'analisi retrospettiva di casi seriali di malattia pubblicata su Annals of Internal Medicine.

Testosterone nell'anziano, timori sconfessati: si riducono mortalità generale, infarto miocardico e ictus

La normalizzazione dei livelli sierici di testosterone totale (TT) in seguito a terapia sostitutiva con testosterone (TRT) si associa a una significativa riduzione della mortalità generale e del rischio di infarto miocardico (IM) e ictus. Lo rivelano[...]

Vaccino per il Dengue, dati promettenti di fase IIb e III. Target: ragazzi da 9 a 16 anni in aree endemiche

Si è accelerata la messa a punto di un vaccino contro la dengue per i Paesi endemici a livello mondiale. Pochi giorni fa, sul New England Journal of Medicine, sono stati presentati i risultati delle analisi ad interim di un follow-up a lungo termine [...]

Perchè trattare subito i pazienti con HIV? Ce lo dicono tre grandi esperti italiani

Per approfondire l'importanza dei risultati dello studio START appena pubblicato sul NEJM i cui risultati confermano l'importanza di trattare precocemente i soggetti infetti da HIV senza considerare la conta di linfociti CD4 abbiamo intervistato tre[...]

Test HIV positivo, trattare subito il paziente. Lo dice il trial mondiale dell'NIH

Nei soggetti con HIV, quando bisogna cominciare il trattamento con farmaci antiretrovirali? Secondo un grosso studio, internazionale, randomizzato appena pubblicato sul New England Journal of Medicine trattare con antiretrovirali i pazienti quando l[...]

Hiv, doravirina riduce la carica virale come efavirenz ma con meno eventi avversi neurologici

Doravirina, un inibitore sperimentale non nucleosidico della trascrittasi inversa di HIV, riduce la carica virale come efavirenz, lo standard of care nella cura delle infezioni da HIV. Lo dimostrano i risultati di uni studio presentato in occasione d[...]

Hiv, combinazione a base di tenofovir alafenamide superiore a quella con il classico tenofovir

Un regime anti Hiv a base di tenofovir alefamide è risultato superiore in termini di efficacia rispetto a una precedente terapia basata sul tenofovir teadizionale (tenofovir disoproxil fumarato). Inoltre la nuova combinazione ha dimostrato chiari van[...]

Superbug e agenti patogeni, arriva il test che li identifica facilmente e rapidamente

Le malattie infettive come l'epatite C e alcune derivanti dai superbatteri più letali del mondo (tra cui C. difficile e MRSA cioè lo stafilococco aureo resistente alla meticillina), potrebbero presto essere diagnosticate in anticipo rispetto a quanto[...]

HIV, adolescente francese libera dalla malattia 12 anni dopo la fine del trattamento. Primo caso al mondo

Una ragazza di 18 anni proveniente dalla Francia, nata con l'infezione da HIV e sottoposta a terapia antiretrovirale fino all'età di sei anni, è ancora libera dall'infezione a distanza di 12 anni dall'interruzione del trattamento. Si tratta del primo[...]

Uso periconcezionale di antidepressivi, minimo rischio di difetti nel neonato con paroxetina o fluoxetina

L'associazione tra l'assunzione di antidepressivi SSRI (inibitori della ricaptazione della serotonina) in periodo periconcezionale e la presenza di difetti nel neonato è stato argomento di molte discussioni negli ultimi anni. Su BMJ viene pubblicata[...]

Antibiotici sostituiscono la chirurgia nei casi di appendicite acuta non complicata

I risultati di uno studio finlandese pubblicato su JAMA indicano che la maggior parte dei pazienti con appendicite acuta non complicata può essere trattata con antibiotici al posto della chirurgia.