Altri Studi

VIDEO

Dermatologia, a Milano si svolge il congresso mondiale


Tumori della pelle, diagnosi rapida e indolore con la microscopia confocale


Dermatite atopica, dati ‘real life' su dupilumab confermano l'efficacia


Psoriasi, quali sono i bisogni insoddisfatti per le donne in età fertile?


Psoriasi, nuovi dati su ixekizumab dal congresso mondiale


Alopecia: le novità dal mondiale di dermatologia; al via studio italiano


Alla scoperta della SIDeMaST, a fianco di dermatologi e pazienti per la cura della pelle


Epidermolisi bollosa, oggi si può curare con la terapia genica


Dermatologia, idrosadenite suppurativa: che cos'è, come si scopre, come si cura


Tumori della pelle, ruolo del dermatologo e ultime novità in terapia


Infezioni da gram positivi e gram negativi, le novità per curarle


Alt a nausea e vomito in gravidanza, arriva nuovo farmaco collaudato su 200mila donne


Nausea e vomito in gravidanza, perché insorge, quali sono le cause e cosa fare


Idrosadenite suppurativa: arriva HIDRAdisk, la prima app per valutare l'impatto della malattia


Idrosadenite suppurativa: le 5 cose da sapere


Idrosadenite suppurativa: come incide sulla qualità di vita di chi ne soffre?


Ceftolozane/tazobactam, efficace nelle polmoniti nosocomiali associate a ventilazione. Lo studio ASPECT-NP


Polmoniti nosocomiali associate a ventilazione, identikit dell'infezione e di come contrastarla


Infezioni intra-addominali e delle vie urinarie, utilità delle strategie di risparmio di carbapeneme


Citomegalovirus, rischi per i pazienti sottoposti a trapianto.Importanza di puntare sulla profilassi


Infezioni nosocomiali della cute e dei tessuti molli, gli strumenti per contrastarle


Clostridium difficile, chi colpisce e come gestire i pazienti


ARTICOLI

Sviluppate nanoparticelle contro infiammazione vascolare

Un gruppo di ricercatori dell'Università di Chicago ha sviluppato un sistema a nanoparticelle in grado di rilasciare farmaci anti-infiammatori specificatamente contro le cellule immunitarie fuori controllo responsabili di alcune patologie, risparmian[...]

HIV, emtricitabina/tenofovir sicuri per il rene usati in profilassi

La profilassi pre-esposizione (PrEP ) dell’HIV con emtricitabina/tenofovir si associa a disturbi lievi della funzione renale ma è sostanzialmente sicura per il rene. Lo evidenzia una sottoanalisi dello studio iPrEx, appena pubblicata online sulla riv[...]

HIV, maggior rischio di decesso se la conta dei CD4 è bassa, anche se la viremia è sotto controllo

Nei pazienti sieropositivi, una bassa conta delle cellule CD4 è associata a un rischio aumentato di mortalità, anche se la terapia antiretrovirale è efficace sul fronte della viremia. A confermarlo è uno studio appena pubblicato online su Clinical In[...]

Diabete, 1,5 mld di risparmi estendendo il modello dell'Associazione Medici Diabetologi

Presentata oggi al Senato l'analisi economico-sanitaria dell'impatto del progetto Annali AMD dell'Associazione Medici Diabetologi - 1,5 miliardi di euro i risparmi attesi in 5 anni e una proiezione di oltre 18 miliardi in 50 anni, se il progetto si e[...]

IBP, con alfuzosina minor rischio di complicanza intraoperatoria durante l'intervento di cataratta

Uno studio di confronto testa a testa pubblicato di recente sulla rivista Ophthalmology mostra che pazienti in terapia con alfuzosina per l'iperplasia prostatica benigna (IBP) che devono essere operati di cataratta hanno meno probabilità di andare in[...]

Al via studio di fase III su mepolizumab nella granulomatosi eosinofila

GlaxoSmithKline ha reso noto di aver iniziato uno studio di fase III sull'anticorpo monoclonale anti interleuchina 5 mepolizumab per valutare la sua efficacia e sicurezza nel trattamento di pazienti con una malattia genetica rara, la granulomatosi e[...]

Gambe senza riposo, pregabalin efficace come pramipexolo, con meno ‘augmentation'

I pazienti con sindrome delle gambe senza riposo (RLS, dall'inglese ‘restelss leg syndrome') trattati con l'anticonvulsivante pregabalin hanno ottenuto un miglioramento dei sintomi significativamente superiore a quello di pazienti trattati con un pla[...]

Schizofrenia resistente al trattamento, clozapina troppo poco utilizzata

Uno studio retrospettivo pubblicato sul numero di febbraio della rivista Psychiatric Services mostra che molti pazienti affetti schizofrenia resistente al trattamento, che potrebbero beneficiare di clozapina, in realtà non sono trattati con questo an[...]

Poche cure per i sarcomi retroperitoneali. Servono nuovi farmaci

I pazienti con sarcomi retroperitoneali incapaci di ottenere una resezione completa del tumore dopo un intervento chirurgico iniziale, hanno a disposizione solamente poche opzioni di trattamento per la terapia palliativa. E' quanto emerso da uno stud[...]

Vaccino HPV, due sole dosi bastano per ridurre il rischio di condilomi

Un studio osservazionale svedese pubblicato da poco su JAMA mostra che due dosi del vaccino quadrivalente (Gardasil) contro il papilloma virus umano (HPV) si sono associate a una “notevole riduzione" del rischio di condilomi, anche se la massima ridu[...]

Edema maculare diabetico, aflibercept migliora la visione per almeno 2 anni

Le iniezioni intravitreali di aflibercept hanno un'efficacia duratura, almeno 2 anni, nel migliorare la capacità visiva e superiore a quella della fotocoagulazione laser retinica nei pazienti affetti da edema maculare diabetico.

Lisdesamfetamina non raggiunge l'endpoint in fase III nel disturbo depressivo maggiore

Il farmaco di Shire per il trattamento dell'iperattività, lisdesamfetamina, non è risultato efficace nella terapia del disordine depressivo maggiore in due studi di fase III condotti in pazienti adulti. Lo ha reso noto l'azienda attraverso un comunic[...]

Diabete, bene in fase II l'insulina in pillole di Oramed

L'israeliana Oramed, che sta gareggiando con il gigante danese Novo Nordisk per sviluppare la prima pillola a base d'insulina, ha fatto un passo avanti significativo verso l'agongato traguardo. L'azienda ha infatti annunciato con un comunicato stampa[...]

Diabete, al via progetto italiano per appropriatezza delle cure

Prescrizione corretta e cura adeguata: potrebbero sembrare due sinonimi, ma in realtà definiscono aspetti ben diversi tra loro dell'intervento medico, secondo appropriatezza. Non sempre, infatti, tutto si risolve nella scelta del farmaco giusto per l[...]

Ipomania, fattibile riprendere gli antidepressivi senza rischio di ricaduta

I pazienti affetti da depressione maggiore in cui si verifichi un episodio di ipomania associata alla terapia antidepressiva (AAH) potrebbero essere in grado di riprendere gli antidepressivi senza avere una recidiva di AAH, stando ai risultati di uno[...]

Nuova tecnica per produrre cellule pluripotenti senza modificazioni genetiche

Una giovane ricercatrice giapponese ha messo a punto un metodo relativamente semplice e veloce per produrre cellule simil embrionali, ovvero capaci di differenziarsi in tutti i tipi cellulari, senza modifiche genetiche, ma solo cambiando i fattori am[...]

Diabete, inibitori del SGLT2 potrebbero aumentare la produzione endogena di glucosio

Due nuovi studi appena pubblicati sul Journal of Clinical Investigation mostrano che gli inibitori del co-trasportatore sodio-glucosio di tipo 2 (SGLT2), pur aumentando il glucosio nelle urine,, sembrano aumentare la produzione del glucosio endogeno.

Terapia ormonale sostitutiva può aumentare rischio pancreatite

Un nuovo studio pubblicato sul Canadian Medical Association Journal, mostra che l’uso della terapia ormonale sostitutiva (HRT) nelle donne in post menopausa aumenta del 50% il rischio di sviluppare una pancreatite acuta. L’aumento assoluto è però abb[...]

Deficit di vitamina D in gravidanza un fattore di rischio di preeclampsia grave

Un deficit di vitamina D durante la gravidanza può essere un fattore di rischio di preeclampsia grave, stando ai risultati di uno studio di coorte appena pubblicato sulla rivista Epidemiology.

Attenti all'ossitocina, può generare ipersensibilità alle emozioni

Una recente ricerca pubblicata sulla rivista Emotion, il giornale dell' American Psychological Association, ha evidenziato come troppa ossitocina, in giovani adulti sani, può causare ipersensibilità alle emozioni degli altri. Tale “ormone dell'amore”[...]