Altri Studi

VIDEO

HIV: due farmaci efficaci quanto tre, risultati degli studi GEMINI


HIV, soppressione virale equivale a nessuna trasmissione dell'infezione


Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


ARTICOLI

Angioedema ereditario, bene lanadelumab in Fase III, primo inibitore della callicreina

Sono positivi i risultati di un trial di fase III condotto con il farmaco sperimentale lanadelumab in pazienti con angioedema ereditario (HAE). Lo annuncia Shire con un comunicato. Il farmaco è un anticorpo monoclonale che ha come bersaglio la calli[...]

HIV, diminuiscono i tumori associati alla malattia. Più frequenti quelli legati all'invecchiamento

Grazie alle nuove terapie, l'infezione da HIV è diventata una malattia cronica. I pazienti con HIV oggi vivono più a lungo e sono quindi esposti a un maggior rischio di sviluppare patologie che non sono legate solo alla loro malattia, ma anche all'i[...]

Psoriasi: presentati al Congresso dell’American Academy of Dermatology i dati su tildrakizumab

Al Congresso Annuale dell’American Academy of Dermatology (AAD), che si è svolto a Orlando in Florida dal 3 al 7 marzo scorsi, sono stati presentati nuovi dati degli studi di fase I e di fase III (reSURFACE 1 e 2) con tildrakizumab. Il farmaco è un i[...]

Dall'American Academy of Dermatology nuovi obiettivi terapeutici per la psoriasi

Psoriasi: PASI 75 addio, da oggi validi per l'AAD solo risultati di PASI 90 e PASI 100

Infezioni da batteri multiresistenti, vicini a una possibile soluzione?

Anche i superbatteri resistenti agli antibiotici hanno il loro “tallone d'Achille” e possono essere sconfitti. La scoperta è frutto del lavoro di due gruppi di ricercatori, il primo dell'Università di Copenhagen, guidato dall'italiano Luca Guardabass[...]

Allergia al grano, la desensibilizzazione orale potrebbe essere di aiuto

La desensibilizzazione orale alle proteine del grano, o frumento, ovvero l'assunzione di piccole quantità dell'alimento da parte dei soggetti allergici, sembra essere efficace nel ridurre i rischi associati a questa comune forma di allergia alimentar[...]

HIV, elevata aderenza alla terapia nei primi mesi di trattamento migliora la risposta virologica nel lungo periodo

L'aderenza alla terapia antiretrovirale (ART) nei primi mesi dopo l'inizio del trattamento è cruciale per i risultati a lungo termine dei pazienti con infezione da HIV, secondo uno studio francese pubblicato su Journal of Acquired Immune Deficiency S[...]

“Test and Treat”, strategia vincente per combattere l'HIV

La strategia del “Test and Treat”, che prevede la possibilità di test volontari per l'HIV a tutta la popolazione di una determinata zona e il trattamento immediato a tutti coloro che risultano sieropositivi, ha dato risultati positivi in uno studio c[...]

Psoriasi: ixekizumab controlla la malattia fino a 108 settimane

Sicurezza ed efficacia elevata anche a lungo termine per ixekizumab, la molecola che ha come target l'interleuchina 17A ed è indicata per il trattamento della psoriasi da moderata a grave. I nuovi dati sono stati presentati in occasione dell'Annual M[...]

Papilloma virus nell’uomo determina infertilità: ruolo terapeutico del vaccino

Studi condotti dal gruppo di ricerca diretto dal prof. Carlo Foresta, direttore dell’Unità di Andrologia e Medicina Riproduzione dell’Azienda Ospedaliera di Padova, e dal dr. Andrea Garolla hanno evidenziato che la presenza del Papilloma Virus (HPV) [...]

HIV, conferme a 144 settimane per regime monocompressa a base di tenofovir alafenamide

Al congresso mondiale sui retrovirus e le infezioni opportunistiche (CROI) in corso a Seattle, sono stati presentati i risultati a 144 settimane di due studi di fase III (studio 104 e studio 111) che hanno valutato l'efficacia e la sicurezza del regi[...]

Hiv, doravirina non inferiore a darunavir/ritonavir. Studio di fase III presentato al congresso CROI

L’inibitore non nucleosidico della trascrittasi inversa doravirina ha raggiunto l’endpoint principale di efficacia di uno studio di fase III condotto in pazienti con infezione da HIV-1 non pretrattati. Il farmaco si è dimostrato non inferiore a darun[...]

Terapia anti HIV: potrebbero bastare due farmaci?

Al congresso mondiale sui retrovirus e le infezioni opportunistiche (CROI 2017) in corso in questi giorni a Seattle, sono stati presentati i risultati completi degli studi di fase III SWORD 1 e 2 che hanno valutato l’efficacia e la sicurezza del pass[...]

HIV, bene la fase II per il nuovo inibitore dell'integrasi bictegravir. Risultati presentati al congresso CROI

In occasione del CROI 2017, il congresso mondiale sui retrovirus e le infezioni opportunistiche in corso in questi giorni a Seattle, sono stati presentati i risultati di uno studio di fase II che ha valutato l'efficacia, la sicurezza e la tollerabili[...]

Etelcalcetide riduce il paratormone sierico in pazienti adulti con iperparatiroidismo secondario

Pubblicati sul Journal of American Medical Association (JAMA) i risultati di tre studi di Fase III condotti con etelcalcetide, un calciomimetico per via endovenosa in fase di sperimentazione negli Stati Uniti. Gli studi hanno valutato il farmaco in p[...]

HIV: dolutegravir/rilpivirina non inferiore a regime a più farmaci come terapia di mantenimento

La ricerca di nuove strategie terapeutiche per il trattamento dell'infezione da HIV non si ferma. Buone notizie arrivano dai risultati preliminari di due studi di Fase III volti a valutare la sicurezza e l'efficacia del passaggio da un regime di trat[...]

Etanercept, studio a più switch conferma efficacia del biosimilare di Sandoz

Sul British Journal of Dermatology è sttao recentemente pubblicato lo studio EGALITY che ha dimostrato sicurezza, efficacia ed immunogenicità equivalenti tra il biosimilare di etanercept sviluppato da Sandoz e il prodotto di riferimento, Enbrel. Lo s[...]

Hiv, in studio somministrazione mensile di cabotegravir e rilpivirina

ViiV Healthcare ha annunciato la partenza di due studi di fase III disegnati per valutare un regime iniettabile a lunga durata d'azione che associa cabotegravir e rilpivirina nel trattamento dell'infezione da virus HIV-1. I due trial, FLAIR (First L[...]

Diagnosi tardiva e aumento delle infezioni tra i giovani, i dati sull'HIV dal congresso SIMIT

In Italia il 15% circa dei portatori dell'infezione da HIV non è consapevole. E' quanto emerge da un'analisi presentata nel conrso del congresso SIMIT in corso a Baveno. Una diagnosi su due è tardiva, sono 4mila le nuove diagnosi ogni anno.

HIV al femminile. Dai risultati dello studio ARIA nuove prospettive per una terapia “a misura di donna”

Menopausa, gravidanza e potenziali effetti indesiderati di genere impongono l'impiego di terapie sempre più “a misura di donna” per l'infezione da HIV. Lo studio ARIA, i cui risultati sono stati presentati al congresso SIMIT di Baveno, dimostra la su[...]