Altri Studi

VIDEO

HIV: due farmaci efficaci quanto tre, risultati degli studi GEMINI


HIV, soppressione virale equivale a nessuna trasmissione dell'infezione


Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


ARTICOLI

Asma, difficile identificare a priori i pazienti in cui ridurre gli steroidi

Le misurazioni della funzione respiratoria comunemente utilizzate nei pazienti che soffrono di asma non sono in grado di determinare quali soggetti siano capaci di ridurre la dose di corticosteroidi inalatori (ICS) senza rischi di riacutizzazioni. E'[...]

Coinfenzione HCV e AIDS, mortalità su del 50%

I pazienti affetti da AIDS che presentano una co-infezione con il virus dell’epatite C hanno un aumento del rischio di decesso del 50%, secondo i risultati di un ampio studio pubblicato nell'edizione online del Clinical Infectious Diseases. Un quinto[...]

Vaccinazione contro l'HIV, il trial Step fa ancora discutere

È stato confermato che i soggetti entrati nel trial Step dopo aver ricevuto il vaccino sperimentale contro l'HIV erano a più alto rischio di contrarre l'infezione rispetto a coloro che avevano ricevuto il placebo.

Tofacitinib topico promettente nella cheratocongiuntivite secca

Il trattamento topico con il JAK-inibitore tofacitinib potrebbe essere efficace nei pazienti colpiti da cheratocongiuntivite secca (o sindrome dell'occhio secco). A suggerirlo è un sottostudio sui biomarker di un trial controllato e randomizzato di f[...]

Spirale e impianti sottocutanei più efficaci degli altri contraccettivi

La spirale (o dispositivo intrauterino, IUD) e gli impianti sottocutanei sono risultati oltre 20 volte più efficaci nel prevenire una gravidanza non voluta rispetto ad altri metodi contraccettivi ampiamente utilizzati come la pillola, l'anello vagina[...]

CAP, meno effusioni pleuriche nei pazienti trattati prima con steroidi inalatori

Secondo uno studio monocentrico appena presentato a San Francisco al congresso dell'American Thoracic Society (ATS), nei pazienti con malattie respiratorie che sviluppano una polmonite acquisita in comunità (CAP), se trattati in precedenza con cortic[...]

Poca vitamina D in gravidanza, possibile legame con grasso in eccesso nel bambino

I bambini potrebbero essere più predisposti ad avere adipe in eccesso quando hanno 6 anni se le loro madri hanno avuto una deficit di vitamina D durante la gravidanza. Lo suggerisce uno studio osservazionale inglese dell'Università di Southampton, pu[...]

Vertex corregge i dati di uno studio sulla fibrosi cistica, capitombolo in borsa

Le azioni di Vertex Pharmaceuticals sono scese del 17% alla notizia che i dati dello studio condotto in pazienti con fibrosi cistica trattati con il farmaco sperimentale VX-809 associato a ivacaftor (quest'ultimo appena approvato in monoterapia per [...]

Alzheimer, positiva la fase II per farmaco sperimentale di Lundbeck

La danese Lundbeck ha reso noto che il farmaco sperimentale Lu AE58054 ha raggiunto l'end point primario in uno studio di fase II condotto in pazienti con malattia di Alzheimer.

Malattia infiammatoria intestinale, sicuro lo switch da azatioprina a mercaptopurina

La maggior parte dei pazienti con malattia infiammatoria intestinale che non tollerano l'azatioprina potrebbe ricevere il farmaco mercaptopurina senza particolari problemi di sicurezza. E' quanto emerso da uno studio presentato in occasione della Dig[...]

Terapia con testosterone migliora la sindrome metabolica

In uno studio americano appena presentato al congresso dell'American Urological Association (AUA), ad Atlanta, la prevalenza della sindrome metabolica in una coorte di pazienti affetti da ipogonadismo a esordio tardivo (LOH) e sottoposti a una terapi[...]

Terapia ormonale sostitutiva aumenta il rischio di colite ulcerosa

Secondo uno studio presentato in occasione della Digestive Disease Week di San Diego, l'uso della terapia ormonale sostitutiva nelle donne in postmenopausa aumenta il rischio di sviluppare colite ulcerosa ma non malattia di Crohn.

Adalimumab, potenziale efficacia nella colite ulcerosa attiva

L'anti-TNF adalimumab sembra essere efficace nella colite ulcerosa in fase attiva, stando ai risultati di uno studio osservazionale multicentrico interamente ‘made in Italy' presentato di recente a San Diego, durante i lavori della Digestive Disease [...]

Rivisto lo studio WHI, ok alla Tos se iniziata appena si va in menopausa

WHI 10 anni dopo. A un decennio esatto dalla sua prima uscita, lo studio Women's Health Initiative sulla terapia ormonale sostitutiva per le donne menopausa non cessa di far parlare di sé. Conclusione: le evidenze nell'ultimo decennio sono cambiate e[...]

Cariprazina bene in fase III contro la mania nel disturbo bipolare

L'antipsicotico cariprazina, un agonista parziale dei recettori D3/D2 della dopamina, sembra efficace per il trattamento degli episodi maniacali nel disturbo bipolare. Lo suggerisce un ampio studio controllato e randomizzato di fase III presentato di[...]

Conferme per insulina degludec dal congresso italiano di diabetologia

Presentati al 24° congresso della Società Italiana di Diabetologia, in svolgimento a Torino, i risultati di due studi clinici di fase 3 condotti con la nuova insulina degludec, pubblicati poche settimane fa sulla rivista The Lancet. Gli studi hanno c[...]

Fesoterodina efficace nell'incontinenza urinaria

In un nuovo studio di fase III, l'antagonista dei recettori muscarinici fesoterodina è risultato più efficace del placebo nel trattamento dell'incontinenza urinaria da urgenza nei pazienti anziani. Il trial è stato presentato in occasione del Congres[...]

Vescica iperattiva, fase II positiva per solabegron

Il trattamento con l’antagonista dell’adrenorecettore beta-3, solabegron, riduce significativamente gli episodi di incontinenza urinaria nelle donne che soffrono di vescica iperattiva. E’ quanto emerso da uno studio di fase II presentato in occasione[...]

Dalla pelle cellule riprogrammate che riparano il cuore

I ricercatori del Rambam Medical Center di Haifa (Israele) sono riusciti per la prima volta a trasformare cellule dell'epidermide di pazienti con insufficienza cardiaca in cellule del cuore funzionanti in grado di riparare il muscolo cardiaco dannegg[...]

Asma, conferme in fase II per tiotropo in in monosomministrazione giornaliera

I dati di uno studio di Fase II, presentati oggi in occasione del Congresso Annuale 2012 dell'American Thoracic Society, mostrano risultati positivi per tiotropio in monosomministrazione giornaliera in adolescenti con asma sintomatica persistente di[...]