Altri Studi

VIDEO

Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


Iperparatiroidismo secondario: arriva in Italia etelcalcetide, un nuovo calcio mimetico


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica: che cos'è e conseguenze


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica, il punto di vista dei pazienti


Psoriasi, con secukinumab efficacia mantenuta anche dopo 5 anni


Rene policistico: nuove prospettive di cura con il tolvaptan


Rene policistico: descrizione, cause, sintomi e diagnosi


ARTICOLI

Inibitori della calcineurina efficaci nella malattia di Kawasaki resistente

Il trattamento con inibitori della calcineurina si è dimostrato efficace in un piccolo studio su bambini affetti da malattia di Kawasaki resistente al trattamento con immunoglobuline endovena. Il lavoro è stato pubblicato di recente sul Journal of Pe[...]

Sclerosi multipla, fase II ok per due nuovi modulatori del recettore S1P

Due nuovi farmaci sperimentali attivi per via orale e con un meccanismo d'azione simile a quello di fingolimod sono risultati ben tollerati ed efficaci nel ridurre le lesioni cerebrali associate alla sclerosi multipla (SM) recidivante-remittente in a[...]

Fibrosi cistica, VX-809 più ivacaftor migliora funzione polmonare

Vertex Pharmaceuticals ha reso noti i risultati ad interim di uno studio di fase II condotto per valutare l'efficacia e la sicurezza della combinazione tra il farmaco sperimentale VX-809 e ivacaftor in pazienti con fibrosi cistica. Nello studio, i fa[...]

Pasireotide meglio di octreotide contro l'acromegalia

Pasireotide a lento rilascio, un nuovo analogo della somatostatina, si è dimostrato superiore a octreotide a lento rilascio (iniezioni intramuscolari) nel trattamento dell'acromegalia in uno studio internazionale di fase III sponsorizzato da Novartis[...]

Meningite, nuovo vaccino contro sierogruppo B bene in fase II

Un vaccino antimeningococcico sperimentale sviluppato da Pfizer ha dimostrato di indurre una forte risposta immunitaria contro diversi ceppi del sierogruppo B ed è risultato ben tollerato in uno studio internazionale di fase II, randomizzato e contro[...]

Degenerazione maculare senile, confronto a due anni fra ranibizumab e bevacizumab

Sembra finire di nuovo con un sostanziale pareggio in termini di efficacia, ma non di sicurezza, il secondo tempo della partita tra ranibizumab e bevacizumab per il titolo di farmaco migliore come trattamento della degenerazione maculare senile essud[...]

Hiv, tenofovir in gravidanza non influisce sulle dimensioni dei nascituri

I bambini nati da donne in terapia con regimi anti-Hiv contenenti tenofovir durante la gravidanza non risultano sottopeso o di dimensioni inferiori rispetto ai figli di donne sieropositive in terapia con regimi antiretrovirali che non includono il fa[...]

Sclerosi multipla, natalizumab sembra sicuro in gravidanza

Nelle donne incinte malate di sclerosi multipla, l'esposizione accidentale in utero al biologico natalizumab non sembra esporre il feto a rischi eccessivi. Infatti, secondo due piccoli studi presentati a New Orleans, in occasione del congresso annual[...]

Sclerosi multipla, miglioramento della spasticità dopo terapia con glatiramer

In occasione del 64° meeting annuale dell'American Academy of Neurology di New Orleans in Louisiana ha reso noto i dati “ad interim” di uno studio prospettico in aperto per valutare la spasticità in pazienti affetti da sclerosi multipla recidivante [...]

Aspirina: scoperto nuovo meccanismo d'azione

Uno studio appena pubblicato su Science mostra un nuovo meccanismo d'azione per l'aspirina: il salicilato (sale sodico dell'acido acetilsalicilico) sembra aumentare l'attività della proteina AMPK (AMP-activated protein chinasi), la quale gioca un ruo[...]

Epatite C, interferone lambda più sicuro dell'alfa

Una nuova forma di interferone pegilato è associato a un numero significativamente minore di effetti collaterali rispetto alla forma standard del farmaco, è quanto emerge dallo studio condotto in pazienti che mostrano un genotipo di epatite C più fac[...]

Ipertensione polmonare, macitentan supera fase III

Actelion ha reso noto che il proprio farmaco sperimentale macitentan ha raggiunto l'end point di efficacia in uno studio di fase III denominato SERAPHIN riducendo di quasi la metà la probabilità di andare incontro a un peggioramento della malattia. A[...]

Sclerosi multipla, steroidi per via orale come endovena

Uno studio presentato al Congresso dell'American Academy of Neurology mostra che non esistono differenze significative negli outcome di pazienti con una ricaduta di sclerosi multipla trattati con steroidi per via endovenosa o con metilprednisolone pe[...]

Epatite C, boceprevir migliora le risposte nei non responder a IFN/RBV

L'aggiunta di boceprevir alla combinazione di interferone pegilato 2b e ribavirina (PEG IFN 2b/RBV) porta a una risposta virologica sostenuta (SVR) nel 40% dei pazienti affetti da HCV di genotipo 1 che precedentemente non avevano risposto alla duplic[...]

Epatite C, alisporivir aumenta le risposte rispetto a interferone e ribavirina

L'anti epatite C alisporivir in combinazione con interferone pegilato alfa-2a e ribavirina (PEG IFN alfa-2a/RBV) risulta generalmente ben tollerato e fornisce una migliore risposta virologica completa precoce nei pazienti pretrattati con infezione da[...]

Fluoxetina modula il sistema dopaminergico nei disordini ossessivo compulsivi

Sia la fluoxetina che la psicoterapia cognitivo comportamentale sono in grado di ridurre i sintomi ossessivi-compulsivi negli adulti in trattamento naive, ma solo la fluoxetine ha la capacità di modulare la funzione dopaminergica nei disordini ossess[...]

Escitalopram sì al trattamento a lungo termine per attacchi di panico

Il trattamento a lungo termine in pazienti che soffrono di disturbi da attacchi di panico con escitalopram potrebbe migliorare i sintomi del panico e la capacità di agire, é quanto emerso alla Anxiety Disorders Association of America 31st Annual Conf[...]

Conferme per natalizumab dal congresso americano di neurologia

Al 64° meeting annuale dell'American Academy of Neurology oggi sono stati presentati i risultati di numerosi studi sull'anticorpo monoclonale natalizumab che dimostrano la sua sicurezza ed efficacia a lungo termine nel trattamento della sclerosi mul[...]

Sclerosi multipla, scarsa utilità dell'associazione glatiramer e interferone

Nei pazienti con sclerosi multipla recidivante remittente la combinazione di glatiramer acetato e interferone beta-1a risulta superiore alla monoterapia in termini di attività delle nuove lesioni cerebrali e nel volume totale delle lesioni. Invece, l[...]

Epatite C, eltrombopag aumenta le piastrine nella trombocitopenia

Eltrombopag aumenta la conta piastrinica durante il trattamento con interferone pegilato (PEG IFN) alfa-2b e ribavirina (RBV) e la mantiene al livello raggiunto nei pazienti con infezione cronica da virus dell'epatite C (HCV) e anche trombocitopenici[...]