Altri Studi

VIDEO

Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


Iperparatiroidismo secondario: arriva in Italia etelcalcetide, un nuovo calcio mimetico


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica: che cos'è e conseguenze


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica, il punto di vista dei pazienti


Psoriasi, con secukinumab efficacia mantenuta anche dopo 5 anni


Rene policistico: nuove prospettive di cura con il tolvaptan


Rene policistico: descrizione, cause, sintomi e diagnosi


ARTICOLI

Huntington, nuova molecola rallenta la progressione negli animali

Il ganglioside GM1 sembra ritardare e in alcuni casi arrestare la progressione della Corea di Huntington. Lo studio, condotto per ora solo nei topi da laboratorio, è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences.

Rinosinusite acuta, gli antibiotici servono a poco

Molti dei sintomi della sinusite si risolvono anche senza utilizzare antibiotici. E' quanto emerso da uno studio appena pubblicato sul Journal of the American Medical Association (JAMA).

Italiani scoprono come funzionano gli antipsicotici

Avvalendosi delle più recenti tecniche di neuroimaging funzionale un gruppo di ricercatori italiani ha potuto identificare in che modo la diversa concentrazione dei recettori D2 presenti nel Corpo Striato del cervello influenza l'attività del Default[...]

HIV, serve una nuova strategia per la fase III

Gli studi di fase III sull'Hiv multi-resistente devono evolversi passando dal concetto tradizionale di superiorità o non-inferiorità dei nuovi agenti testati rispetto a quelli di confronto a un nuovo approccio nel quale si dimostrano miglioramenti cl[...]

Aids: proteina 'affama' virus Hiv e blocca replicazione

Affamarlo e distruggere gli elementi essenziali per la sua riproduzione. Sembrerebbe una tattica militare da adottare contro un nemico, invece e' la tecnica usata da una classe di cellule del sistema immunitario che 'affamano' il virus dell'Hiv e non[...]

Chirurgia della mano, profilassi antibiotica non necessaria

Lo sviluppo di infezioni localizzate dopo la chirurgia elettiva dei tessuti molli della mano non è frequente e quindi la profilassi antibiotica non è necessario. E' quanto affermato dai ricercatori dell'Università di Philadelphia che hanno presentato[...]

Un anticancro il primo vero anti Alzheimer?

Un gruppo di ricercatori statunitensi ha scoperto che il bexarotene, un farmaco antitumorale approvato da oltre 10 anni, è in grado di ridurre rapidamente i sintomi dell'Alzheimer nei topi da laboratorio. La ricerca, condotta dagli scienziati della C[...]

Steroidi prima del ricovero non prevengono danno polmonare acuto

Una terapia con steroidi prima di un ricovero in ospedale non ha ridotto il rischio di danno polmonare acuto nei pazienti critici e potrebbe aver aumentato il rischio di mortalità ospedaliera, stando ai risultati di uno studio osservazionale (a sua v[...]

Profilassi anti-TEV precoce è sicura dopo un'emorragia intracranica

Dopo un'emorragia intracranica, il rischio di un nuovo sanguinamento non aumenta se i pazienti sono sottoposti precocemente alla profilassi contro il tromboembolismo venoso (TEV), entro 48 ore dal ricovero. A rivelarlo è l'esito di uno studio retrosp[...]

Nuove linee guida Usa per il diabete di tipo 2: all'inizio solo metformina

La metformina dovrebbe essere l'ipoglicemizzante orale di prima scelta per i pazienti con diabete di tipo 2 (DT2) che non rispondono alla dieta e ai cambiamenti dello stile di vita. È questa una delle tre raccomandazioni di fondo contenute nelle nuov[...]

Vaccino antimeningococcico per sierogruppo B, conferme da studio su JAMA

JAMA ha pubblicato uno studio che dimostra che il vaccino multicomponente contro il meningococco di sierogruppo B (4CMenB) induce una robusta risposta immunitaria contro questo sierogruppo. Inoltre, i risultati dimostrano che il vaccino può essere in[...]

Emorragia intracerebrale, outcome migliori con chirurgia mininvasiva più trombolisi

Ridurre le dimensione di un'emorragia intracranica attraverso una tecnica chirurgica mininvasiva associata alla trombolisi con l'attivatore tissutale del plasminogeno (tPA) può contribuire a migliorare gli outcome. A suggerirlo sono i risultati dello[...]

Sildenafil, dati incoraggianti nei linfoangiomi pediatrici

La terapia con sildenafil sembrerebbe ridurre le malformazioni linfatiche gravi che a volte si manifestano in pazienti pediatrici. E' quanto affermato da ricercatori di Palo Alto in California che hanno sperimentato la terapia su due bambini affetti [...]

Pillola dei 5 giorni dopo funziona nei fibromi

Il modulatore selettivo del recettore del progesterone (SPRM) ulipristal si è dimostrato altamente efficace come trattamento per i fibromi uterini sintomatici in due studi randomizzati di fase III, chiamati PEARL I e PEARL II, appena pubblicati onlin[...]

Diabete, tenere d'occhio l'emoglobina glicata per sapere il rischio cv

Quando si parla di rischio cardiovascolare nei diabetici è sbagliato fare di tutt'erba un fascio. Lo dimostra un ampio studio osservazionale pubblicato su Archives of Internal Medicine, in base al quale il futuro rischio cardiovascolare nei soggetti [...]

Farmaci antierpetici non impediscono il contagio da HSV-2

I farmaci antierpetici riducono la ricorrenza dei sintomi da herpes simplex-2 (HSV-2) ma non impediscono il contagio durante il periodo di latenza del virus, anche se somministrati ad alte dosi. E' quanto emerso da uno studio pubblicato su The Lancet[...]

Cellule staminali mesenchimali autologhe promettenti nella sclerosi multipla

La terapia con cellule staminali mesenchimali autologhe potrebbe avere effetti neuroprotettivi nella sclerosi multipla (SM) ed è fattibile in sicurezza. A suggerirlo sono i risultati di un piccolo studio pilota inglese di fase I/II, di tipo ‘proof.of[...]

Distrofia muscolare: trial clinico testa sull'uomo nuova terapia farmacologica

Una nuova terapia farmacologica il cui bersaglio è il danno muscolare presente nella distrofia muscolare: si tratta di uno studio nato da una collaborazione tra il gruppo diretto dal prof. Emilio Clementi, ordinario in Farmacologia dell'Università di[...]

Alzheimer: una proteina chiave per nuove cure

Uno studio condotto dai ricercatori del Medicine School della Temple University di Philadelphia, diretto da Domenico Praticò, docente di Farmacologia e di Microbiologia presso l'ateneo americano, e pubblicato sulla rivista “Annals of Neurology“, ha f[...]

Trapianto di rene, sospensione veloce dello steroide fattibile in sicurezza

Dopo un trapianto di rene, la sospensione rapida del trattamento immunosoppressore con prednisone può aiutare a prevenire gli effetti collaterali gravi del farmaco, apparentemente senza compromettere la sopravvivenza a lungo termine dei pazienti e de[...]