Altri Studi

VIDEO

Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


ARTICOLI

Cellule staminali mesenchimali autologhe promettenti nella sclerosi multipla

La terapia con cellule staminali mesenchimali autologhe potrebbe avere effetti neuroprotettivi nella sclerosi multipla (SM) ed è fattibile in sicurezza. A suggerirlo sono i risultati di un piccolo studio pilota inglese di fase I/II, di tipo ‘proof.of[...]

Distrofia muscolare: trial clinico testa sull'uomo nuova terapia farmacologica

Una nuova terapia farmacologica il cui bersaglio è il danno muscolare presente nella distrofia muscolare: si tratta di uno studio nato da una collaborazione tra il gruppo diretto dal prof. Emilio Clementi, ordinario in Farmacologia dell'Università di[...]

Alzheimer: una proteina chiave per nuove cure

Uno studio condotto dai ricercatori del Medicine School della Temple University di Philadelphia, diretto da Domenico Praticò, docente di Farmacologia e di Microbiologia presso l'ateneo americano, e pubblicato sulla rivista “Annals of Neurology“, ha f[...]

Trapianto di rene, sospensione veloce dello steroide fattibile in sicurezza

Dopo un trapianto di rene, la sospensione rapida del trattamento immunosoppressore con prednisone può aiutare a prevenire gli effetti collaterali gravi del farmaco, apparentemente senza compromettere la sopravvivenza a lungo termine dei pazienti e de[...]

Vilanterolo, risultati positivi nella BPCO

Dopo un mese di terapia con vilanterolo, un nuovo beta agonista a lunga durata d'azione (Laba), i pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) mostrano un miglioramento significativo della FEV 1, cioè il volume di aria espirata in un seco[...]

PPI inefficaci nell'asma pediatrico

Nei bambini asmatici già in terapia con corticosteroidi e senza sintomi di reflusso gastroesofageo (anche quelli con test del pH positivo) l'aggiunta di un inibitore della pompa protonica non migliora né i sintomi della malattia né la funzionalità po[...]

Meningite, vaccino multicomponente efficace contro il ceppo B

Il nuovo vaccino sperimentale denominato 4CMenB sembra fornire una protezione quasi totale contro il sierotipo B di Neisseria meningitidis, uno dei ceppi più comuni nell'infanzia ma finora rimasto scoperta dalla protezione vaccinale. E' quanto emerso[...]

Insulina contro l'aterosclerosi nei pazienti diabetici

Una nuova ricerca mostra che nell'uomo l'insulina è in grado di stimolare la formazione di nuove fibre elastiche in colture di cellule muscolari lisce dell'aorta. Questo studio dimostra che il farmaco potrebbe essere di aiuto nel riparare le lesioni[...]

SSRI aumentano cadute negli anziani con demenza

Gli anziani con demenza che vivono nelle case di risposo e fanno uso di dosi standard di inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) sono tre volte più a rischio di incorrere in una caduta dannosa rispetto ai coetanei non in cura c[...]

Litio, metanalisi rassicura sulla sicurezza renale

L'assunzione di litio, ampiamente usato per il trattamento dei disturbi dell'umore e in particolare del disturbo bipolare, si associa a un aumento del rischio di riduzione della capacità di concentrazione urinaria, di ipotiroidismo, di iperparatiroid[...]

Al via la fase III dei biosimilari di filgrastim e pegfilgrastim

Sandoz, la divisione di Novartis interamente dedicata allo sviluppo di farmaci generici e biosimilari, in un comunicato ha reso noto di aver iniziato la fase III per i biosimilari di filgrastim e pegfilgrastim. Con questi due prodotti, i biosimilari[...]

Epatite C, daclatasvir-asunaprevir efficaci in fase II anche senza interferone

In un piccolo studio randomizzato in aperto di fase IIa, un trattamento con due nuovi anti-epatite C sperimentali, daclatasvir e asunaprevir, da soli o in combinazione con la terapia standard, ha permesso di centrare l'endpooint primario, cioè la ris[...]

Terapia genica può far regredire il diabete

I ricercatori dell'Università dell'Illinois hanno sviluppato una procedura che sembra in grado di ridurre la necessità di assunzione di insulina in pazienti con diabete di tipo 1. Si tratta di un sistema che utilizza cellule staminali prelevate dal s[...]

Antiasma, possibile rischio teratogeno

Uno studio indipendente americano di tipo osservazionale, appena pubblicato su Pediatrics, ha evidenziato un possibile rischio teratogeno associato all’utilizzo dei farmaci antiasma nel periodo periconcenzionale.

Diabete tipo 1, nanoterapie per aumentare l'efficacia dei farmaci

Ricercatori americani hanno sviluppato dei dispositivi nanoterapeutici iniettabili definiti “smart” che possono essere programmati a rilasciare i farmaci in corrispondenza delle cellule del pancreas. La nuova tecnologia è frutto della collaborazione [...]

Alzheimer, alt allo sviluppo di latrepirdine

Pfizer e Medivation hanno deciso di staccare la spina allo sviluppo di latrepirdine, un farmaco in studio per la terapia dell'Alzheimer. La decisione è stata presa alla luce dei dati non positivi dello studio di fase III denominato CONCERT i cui dati[...]

Aids: un fattore genetico fa resistere al virus

Ci sono particolari varianti genetiche che conferiscono a un soggetto una maggiore resistenza a contrarre il virus Hiv. Le hanno individuate alcuni ricercatori milanesi, che hanno pubblicato sul Journal of Immunology i risultati di questa importante [...]

Pillola con microchip commestibile 'legge' dati salute paziente

Un microchip 'commestibile' che il paziente può ingerire in pillole permettera' ai pazienti di seguire i consigli del medico e monitorare la propria salute: sembra il futuro prossimo venturo, e invece sta per diventare realtà nelle farmacie del Regno[...]

GLP-1 agonisti fanno dimagrire anche i non diabetici

Gli ipoglicemizzanti appartenenti alla classe dei GLP-1 agonisti possono aiutare a perdere peso i pazienti diabetici, ma anche chi non ha il diabete ed è obeso o in sovrappeso. A evidenziarlo è una metanalisi appena pubblicata sul British Medical Jou[...]

SSRI in gravidanza, possibile legame con ipertensione polmonare nel neonato

Le donne che durante la gravidanza assumono antidepressivi appartenenti alla classe degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) possono esporre i neonati a rischio di ipertensione polmonare persistente. È quanto emerge da un [...]