Altri Studi

VIDEO

HIV, importanza del raggiungimento dell'U=U (non rilevabile=non trasmissibile)


HIV, semplificazione e vantaggi della duplice terapia


HIV, le moderne triplici terapie incontrano le esigenze dei pazienti


HIV, novità nel trattamento per i pazienti multiresistenti


Epatite C, potenza ed efficacia del regime che elimina l'HCV in 8 settimane


Long term therapy, le novità in terapia contro l'HIV


Approccio personalizzato al paziente con HCV, ruolo del test and treat


Batteri multiresistenti, un aiuto dalla terapia fagica


Epatite C, farmaci molto potenti e veloci per eliminare l'infezione


Polmoniti nosocomiali, le novità in terapia


Epatite C, un modello per stimare le persone da identificare e trattare


HIV, le ultime evidenze sul regime a due farmaci


HBV, i nuovi farmaci incontrano i bisogni insoddisfatti dei pazienti


Le micobatteriosi atipiche, importanza della multidisciplinarietà e delle notifiche al Ministero


HIV e comorbidità, una sfida ancora aperta


Nuovi antibiotici, le caratteristiche farmacologiche che li rendono efficaci


Eradicare l’HCV nelle carceri, il ruolo della SIMSPE


I temi caldi della XVIII edizione del congresso SIMIT


Esigenze dei pazienti con HIV, quali sono e quanto sono soddisfatte dai nuovi farmaci


Tubercolosi, come gestire i casi difficili


Team multidisciplinare, fondamentale nella gestione delle micobatteriosi non tubercolari


Batteremie da batteri produttori di carbapenemasi, come si curano oggi i casi difficili?


ARTICOLI

Icatibant, azione rapida ed efficace nell’angioedema ereditario

Il trattamento con l’antagonista dei recettori B2 della bradichinina icatibant è in grado di portare a una rapida risoluzione di tutti i tipi di attacchi nei pazienti affetti da angioedema ereditario, anche i più gravi, cioè quelli laringei, potenzia[...]

Telaprevir e boceprevir efficaci nella coinfezione HCV-HIV

I due nuovi antivirali ad azione diretta, telaprevir e boceprevir , approvati di recente per il trattamento dell'epatite C, sono risultati efficaci anche nei pazienti coinfettati HIV, secondo quanto emerge da due studi distinti di fase II, presentati[...]

Hiv, monocompressa a quattro farmaci non inferiore al regime triplice

I risultati completi emersi da uno studio pivotal di Fase III dimostrano la non inferiorità del regime Quad, un regime monocompressa a somministrazione monogiornaliera contenente elvitegravir, cobicistat, emtricitabina e tenofovir disoproxil fumarato[...]

Se l'Alzheimer progredisce, utile continuare donepezil

Proseguire a lungo la terapia con l'inibitore della colinesterasi donepezil migliora in qualche misura le capacità cognitive dei pazienti che soffrono di Alzheimer di grado da moderato a severo. Invece, l'aggiunta di altri farmaci indicati per la mal[...]

Telangectasia emorragica, bevacizumab migliora l’epistassi e la funzione cardiaca

La terapia con l’inibitore del VEGF bevacizumab potrebbe migliorare la funzione cardiaca e ridurre le epistassi dei pazienti che soffrono di un raro disordine vascolare conosciuto con il nome di telangectasia emorragica. E’ quanto emerso da uno studi[...]

Hiv, in pediatria ritardare la terapia non ha effetti sul QI

Lo sviluppo neurologico dei bambini con infezione da Hiv non sembra essere influenzato dal momento in cui si inizia la terapia antiretrovirale. E’ quanto emerso da uno studio presentato in occasione della Conferenza Internazionale sui retrovirus e le[...]

Infezioni da H. pylori, terapia sequenziale più efficace della standard

La triplice terapia standard per le infezioni da Helicobacter pylori eradica il batterio solo nel 55% dei casi, mentre la terapia sequenziale risulta più efficace. E’ quanto emerso da uno studio riportato in occasione della Canadian Digestive Diseas[...]

Ciclosporina efficace nell’epatite C post-trapianto

Dopo il trapianto di fegato, i pazienti con una nuova infezione da HCV trattati con un regime a base di ciclosporina riescono a ottenere un’eradicazione virale superiore, cioè una percentuale superiore di risposta virologica sostenuta, rispetto ai qu[...]

HIV, emtricitabina/tenofovir e tenofovir possono proteggere i partner dei sieropositivi

Nello studio Partners PrEP, presentato all'ultima Conference on Retroviruses and Opportunistic infections (CROI), a Seattle, una profilassi pre-esposizione con tenofovir (TDF) e la combinazione di emtricitabina/tenofovir (FTC/TDF) una volta al giorno[...]

Infezioni da H. pylori, terapia sequenziale più efficace della standard

La triplice terapia standard per le infezioni da Helicobacter pylori eradica il batterio solo nel 55% dei casi, mentre la terapia sequenziale risulta più efficace. E' quanto emerso da uno studio riportato in occasione della Canadian Digestive Diseas[...]

Usa: antidepressivi in gravidanza pro e contro

L'uso di farmaci antidepressivi durante la gravidanza va valutato accuratamente, soppesando i potenziali rischi per i neonati dei medicinali stessi cosi' come quelli di una depressione non curata nella madre: e' questa la conclusione di un nuovo stud[...]

Depressione, conferme di efficacia in fase III per levomilnacipran

Levomilnacipran, un farmaco sperimentale sotto indagine come potenziale trattamento per il disturbo depressivo maggiore, si è dimostrato significativamente superiore al placebo nel ridurre i sintomi depressivi già a partire dalla prima settimana di t[...]

Profilassi anti-HIV non protegge, bassa aderenza sotto accusa

In uno studio appena presentato alla Conference on Retroviruses and Opportunistic infections (CROI), a Seattle, la profilassi pre-esposizione con farmaci antiretrovirali non ha dimostrato di ridurre il rischio di contrarre l'infezione da virus HIV in[...]

Carenza vitamina D aumenta mortalità in anziane ricoverate in case di cura

La maggior parte delle pazienti anziane ricoverate presso istituti di assistenza presenta una grave carenza di vitamina D, alla quale corrisponde anche un aumento del tasso di mortalità. E' quanto emerge da recente studio di prossima pubblicazione su[...]

Con nalmefene consumo di alcolici ridotto di due terzi

In occasione dello European Congress of Psychiatry sono stati presentati i dati di tre studi di fase III che confermano l'efficacia di nalmefene nel ridurre il consumo totale di alcol in persone dedite all'alcolismo. Secondo quanto dichiara l'azienda[...]

Botulino ok nell’incontinenza urinaria secondaria anche senza anticolinergici

La tossina botulinica A, da sola o in associazione con un trattamento anticolinergico, si è dimostrata efficace nei pazienti con incontinenza urinaria secondaria a un’iperattività neurogena del muscolo detrusore, in uno studio internazionale appena p[...]

Integratori al selenio potenzialmente dannosi per chi non ha deficit

Anche se una supplementazione con selenio può offrire un benefico ai soggetti che hanno un deficit di in questo micronutriente essenziale, per coloro che, invece, assumono già abbastanza selenio nella loro dieta, l'assunzione di integratori contenent[...]

Melanoma, resistenza a vemurafenib prevenibile con XL888

L'inibitore della heat shock protein-90 (HSP90) XL888 potrebbe prevenire la resistenza a vemurafenib, un inibitore selettivo della proteina BRAF mutata particolarmente promettente per il trattamento del melanoma. Se si riuscisse a ridurre il problem[...]

Ipertrofia prostatica benigna, tadalafil migliora la funzione erettile

Tadalafil 5mg/die migliora la funzione erettile e la soddisfazione sessuale generale negli uomini che presentano sintomi delle basse vie urinarie associati a ipertrofia prostatica benigna (BPH-LUTS). E' quanto emerso da uno studio di fase III present[...]

Mielofibrosi, pubblicati sul NEJM due trial registrativi con contributo ricercatori italiani

Migliorare la vita dei pazienti affetti da mielofibrosi. E' il risultato di due studi clinici appena pubblicati sul The New England Journal of Medicine a uno dei quali hanno partecipato i ricercatori dell'unità funzionale di Ematologia del Dipartime[...]