Altri Studi

VIDEO

Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


ARTICOLI

SSRI in gravidanza, possibile legame con ipertensione polmonare nel neonato

Le donne che durante la gravidanza assumono antidepressivi appartenenti alla classe degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) possono esporre i neonati a rischio di ipertensione polmonare persistente. È quanto emerge da un [...]

Parkinson, conferme per la stimolazione cerebrale profonda

I risultati del primo studio controllato sulla stimolazione cerebrale profonda (DBS) per il trattamento della malattia del Parkinson (PD), realizzato da St. Jude Medical, sono stati pubblicati dalla rivista Lancet Neurology. Lo scopo dello studio era[...]

Memantina delude nella demenza da sindrome di Down

La memantina non è un trattamento efficace per la demenza negli adulti con sindrome di Down. Nello studio, appena pubblicato su The Lancet, indipendentemente dall'avere ricevuto il placebo o il farmaco, i partecipanti con sindrome di Down hanno speri[...]

Antidepressivi, sicuri anche in pazienti con comorbidità

I pazienti con disordine depressivo maggiore possono essere trattati in modo sicuro ed efficace con antidepressivi anche se stanno assumendo farmaci per altre patologie. E' quanto emerso da uno studio pubblicato su Annals of Family Medicine.

Hiv, vitamina D riduce gli effetti di tenofovir sull'osso

La somministrazione di vitamina D potrebbe ridurre la perdita di massa ossea che si verifica nei pazienti con infezione da Hiv trattati con tenofovir. E' quanto emerge da uno studio pubblicato su Clinical Infectious Diseases.

Poca vitamina D causa anche di depressione?

Livelli ridotti di vitamina D sembrano essere legati allo sviluppo della depressione. E' quanto emerso da uno studio pubblicato su Mayo Clinic Proceedings. Nella ricerca, gli esperti hanno esaminato i dati di 12.600 soggetti in un periodo di tempo co[...]

Fingolimod, nuove conferme in fase III nella sclerosi multipla

Novartis ha annunciato i risultati del terzo trial di fase III condotto per valutare l’efficacia di fingolimod in pazienti con sclerosi multipla recidivante remittente (Smrr). Nello studio, denominato 2309, il farmaco ha ridotto del 48% il tasso di r[...]

Lacosamide long term riduce le crisi epilettiche

Al 65° meeting annuale dell'American Epilepsy Society sono stati presentati nuovi dati su lacosamide nel trattamento di pazienti affetti da crisi epilettiche a esordio parziale. L'assunzione a lungo termine del farmaco, fino a 8 anni, ha ridotto la f[...]

ADHD, il trattamento non aumenta il rischio cardiovascolare negli adulti

Una nuova analisi condotta in più di 150mila persone adulte con deficit di attenzione e iperattività (ADHD) mostra che non esistono evidenze di un aumento del rischio di infarto del miocardio, stroke o morte cardiaca improvvisa tra i soggetti che fan[...]

Clobazam riduce crisi atoniche in pazienti con sindrome di Lennox- Gastaut

Durante il 65° meeting annuale dell'American Epilepsy Society è emerso che il clobazam risulta efficace nel trattamento delle crisi atoniche in pazienti affetti da sindrome di Lennox- Gastaut (SLG): infatti riduce la frequenza settimanale delle crisi[...]

Diabete tipo 1, analoghi dell’insulina efficaci in pediatria e negli adolescenti

Nei bambini e negli adolescenti con diabete di tipo 1, il trattamento con insulina detemir, un analogo dell’insulina a luga durata d’azione e con insulina ad azione rapida somministrata attraverso una “penna” pre riempita da 100 U/mL, potrebbe portar[...]

Sclerosi multipla, con glatiramer la malattia sembra regredire

Utilizzando una nuova tecnica che sfrutta la Risonanza Magnetica Nucleare (Rmn) un team di ricercatori americani ha evidenziato come un gruppo di pazienti con sclerosi multipla recidivante remittente (Smrr) trattati con glatiramer acetato ha evidenzi[...]

Cellule staminali mesenchimali per trasportare farmaci mirati e sicuri

Cellule mesenchimali umane isolate da midollo osseo, possono essere ‘caricate in vitro' con farmaci chemioterapici e successivamente utilizzate con efficacia e maggiore sicureza per il trattamento dei tumori. Diventano così un nuovo dispositivo/farma[...]

Sclerosi multipla, finisce pari il confronto fra teriflunomide e interferone

Genzyme ha annunciato che in studio di fase III denominato TENERE, il farmaco sperimentale teriflunomide non è risultato superiore all'interferone beta-1a nella terapia dei pazienti con sclerosi multipla recidivante. I risultati completi dello studio[...]

Pregabalin bene in fase III nella sindrome delle gambe senza riposo

L'anticonvulsivante pregabalin ha centrato tutti e tre gli endpoint primari nello studio di fase III A0081186 su pazienti con sindrome delle gambe senza riposo (restless leg syndrome, RLS). Lo ha annunciato l'azienda produttrice, Pfizer, che continue[...]

Vitamina D, smentiti gli effetti cardiovascolari

Un nuovo studio, l'ultimo di una serie, non è riuscito ad evidenziare alcun effetto protettivo della vitamina D o del calcio sulla mortalità legata alle malattie cardiovascolari. Inoltre, non si è visto un beneficio della vitamina nemmeno sull’incide[...]

Psoriasi, italiani identificano gene alla base della malattia

Una ricerca internazionale coordinata dai genetisti italiani dell'università degli Studi Roma Tor Vergata ha identificato un nuovo difetto genetico legato allo sviluppo della psoriasi artropatica. Allo studio hanno partecipato i ricercatori Emiliano [...]

Emofilia, nuove speranze dalla terapia genica

Una nuova terapia genica per la cura dell’emofilia B sembra annullare il difetto genetico alla base della patologia. La nuova terapia è stata sperimentata in uno studio di fase I/II che ha coinvolto 6 pazienti con un fenotipo della malattia in forma [...]

Meno sale per prevenire le malattie del rene, da soli gli ACE non bastano

I ricercatori del Centro Anna Maria Astori dell'Istituto Mario Negri di Bergamo, in collaborazione con ricercatori olandesi dell'UMCG (University Medical Center Groningen) hanno trovato che nei pazienti in terapia gli ACE inibitori che consumano trop[...]

Linagliptin più metformina migliora il controllo glicemico in terapia iniziale

In occasione del congresso dell'International Diabetes Federation (IDF) sono stati presentati i risultati del braccio in aperto di uno studio di fase III, della durata di 24 settimane, su linagliptin in terapia iniziale d'associazione con metformina.[...]