Altri Studi

VIDEO

Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


Iperparatiroidismo secondario: arriva in Italia etelcalcetide, un nuovo calcio mimetico


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica: che cos'è e conseguenze


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica, il punto di vista dei pazienti


Psoriasi, con secukinumab efficacia mantenuta anche dopo 5 anni


Rene policistico: nuove prospettive di cura con il tolvaptan


Rene policistico: descrizione, cause, sintomi e diagnosi


Dermatite atopica: cos'è, le cause e come si presenta


Nuove possibilità di cura per la dermatite atopica


Come si fa ad applicare sulla cute la giusta quantità di cortisonico?


Orticaria cronica: le più moderne strategie di cura


Orticaria cronica: cosa è, come si presenta, i problemi per i pazienti


Ginecologia della terza età, verso una nuova menopausa


Contraccezione in perimenopausa, come comportarsi


Come proteggere l’osso durante la terapia antitumorale nella donna


Arriva anche in Italia ospemifene, nuova arma per combattere l'atrofia vulvo-vaginale


ARTICOLI

Alzheimer, gantenerumab riduce i livelli di beta-amiloide

Il trattamento con l'anticorpo monocolonale gantenerumab sembra ridurre i livelli di beta-amiloide nei pazienti affetti da Alzheimer. A dirlo è un piccolo studio pubblicato su Archives of Neurology.

Ulcera corneale batterica, corticosteroidi servono a poco

I corticosteroidi ad azione topica non sembrano migliorare la vista in pazienti affetti da ulcera corneale batterica. Lo affermano due studi appena pubblicati su Archives of Ophthalmology.

Trapianto renale: pochi rigetti acuti con entrambe le formulazioni di tacrolimus

I pazienti sottoposti a trapianto renale trattati con tacrolimus a rilascio prolungato oppure con la formulazione a rilascio immediato mostrano basse percentuali rigetto acuto confermato dalla biopsia (BCAR). È questo il risultato dello studio OSAKA.

Aspergillosi invasiva, voriconazolo meglio della terapia combinata

Pfizer ha reso noti i dati preliminari di uno studio di fase III in cui la combinazione dell’antimicotico anidulafungina e voriconazolo non ha ridotto la mortalità dei pazienti con aspergillosi invasiva, rispetto al solo voriconazolo.