Altri Studi

VIDEO

HIV: due farmaci efficaci quanto tre, risultati degli studi GEMINI


HIV, soppressione virale equivale a nessuna trasmissione dell'infezione


Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


ARTICOLI

Liraglutide, possibile farmaco anti-obesità?

Le persone obese che stanno cercando di perdere peso attraverso una dieta ipocalorica e l'esercizio fisico potrebbero ottenere risultati migliori assumendo contemporaneamente il farmaco antidiabetico liraglutide, anche se non soffrono di diabete. E' [...]

Morbo di Crohn, ustekinumab controlla la patologia con meno steroidi

I pazienti con Morbo di Crohn trattati con iniezioni sottocutanee dell'anticorpo monoclonale ustekinumab sono in grado di mantenere il controllo della patologia nonostante la necessità di basse dosi di steroidi durante le 36 settimane di terapia. E'[...]

Fibrosi cistica, buoni risultati in fase III con ivacaftor

Un nuovo farmaco sperimentale, che prende il nome di ivacaftor, avente come target una proteina che risulta difettosa nei malati di fibrosi cistica (FC), è in grado di migliorare la funzionalità polmonare nei soggetti che presentano una specifica mut[...]

Ocrelizumab promettente in fase II contro la sclerosi multipla

Il nuovo anticorpo monoclonale ocrelizumab ha dimostrato di colpire con successo i linfociti B riducendo rapidamente gli attacchi e le lesioni infiammatorie cerebrali correlati alla sclerosi multipla. La conferrma proviene da uno studio multicentrico[...]

Farmaci anti-ADHD sicuri per il cuore in bambini e ragazzi

I farmaci contro il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) non aumenterebbero il rischio di eventi avversi cardiovascolari gravi nei bambini e nei ragazzi, stando ai risultati di uno studio osservazionale pubblicato pochi giorni fa s[...]

Levofloxacina, conferme per la terapia eradicante l'H. pylori

Un trattamento eradicante per 14 giorni con una triplice terapia che comprende l'antibiotico levofloxacina oppure una terapia sequenziale di 12 giorni, sempre a base di levofloxacina, mostrano entrambe un significativo miglioramento del tasso di erad[...]

Treprostinil per via orale, risultati positivi nell'ipertensione polmonare arteriosa

Il trattamento con la formulazione orale di treprostinil, un analogo della prostaciclina, aumenta la capacità di esercizio nei pazienti con ipertensione polmonare arteriosa (Iap). E' il risultato dello studio FREEDOM-M presentato a Honolulu al congre[...]

Via alla fase III per anti-diabete di Takeda, primo di una nuova classe

È iniziato il primo trial di fase III, per il nuovo farmaco sperimentale per il diabete di tipo 2, Tak-875. Takeda precisa che il programma di sperimentazione sarà multicentrico e verrà condotto in Usa, America Latina ed Europa. Tak-875 è un agonista[...]

Fibrosi polmonare idiopatica: no alla tripla terapia

Per motivi di sicurezza e su indicazione di un comitato esterno di esperti, il National Heart, Lung and blood Institute (Nhlbi) ha fermato uno dei tre bracci di uno studio clinico multicentrico condotto per valutare per il trattamento dei pazienti co[...]

Nella psoriasi, briakinumab meglio di metotrexate

Il nuovo anticorpo monoclonale briakinumab (sviluppato da Abbott) si è dimostrato più efficace del metotrexato nel trattamento della psoriasi di gravità medio-alta, ma il farmaco presenta qualche problema di safety. A evidenziarlo è uno studio multic[...]

Asma allergico, meno farmaci concomitanti con omalizumab

Omalizumab può ridurre l'uso della terapia concomitante in pazienti con asma allergico di gravità medio-alta, secondo i risultati di uno studio presentato a Honolulu al congresso CHEST, il meeting annuale dell'American College of Chest Physicians.

HIV, benefici duraturi per il vaccino anti-HBV

Uno studio Usa appena presentato al congresso della Infectious Diseases Society of America (IDSA), a Boston, mostra che gli effetti del vaccino anti-epatite B sembrano durare a lungo termine nei pazienti sieropositivi, anche in presenza di una conta [...]

Sildenafil bene nell'ipertensione polmonare pediatrica

Già approvato come trattamento dell'ipertensione arteriosa polmonare sulla base di studi condotti sugli adulti, sildenafil sembra poter apportare alcuni benefici anche per i pazienti pediatrici affetti da questa grave patologiai. A evidenziarlo è uno[...]

Maggior rischio di trombi con le nuove pillole estro-progestiniche

Secondo uno studio di coorte danese, appena uscito online sul British Medical Journal, le nuove forme di progestinico contenute nei contraccettivi ormonali estroprogestinici portano con sé un rischio di tromboembolismo venoso (TEV) più alto rispetto [...]

Vitamina D ad alto dosaggio inefficace nella sclerosi multipla

Il trattamento con vitamina D ad alto dosaggio non ha ridotto il numero o il volume delle lesioni alla risonanza magnetica in pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente in un piccolo studio randomizzato appena pubblicato sulla rivista Neur[...]

Boceprevir promettente anche nella confezione HCV-HIV

Boceprevir, approvato di recente sia negli Usa sia in Europa come trattamento contro l'epatite C, si è dimostrato efficace nei pazienti con co-infezione da HIV, in uno studio di fase II, appena presentato a Boston, al congresso annuale della Infectio[...]

Sclerosi multipla, conferme a lungo termine per interferone

Presentati all'ECTRIMS di Amsterdam i dati di due studi con follow-up a lungo termine nella sclerosi multipla: l'estensione a 8 anni dello studio BENEFIT (BEtaferon in Newly Emerging multiple sclerosis For Initial Treatment) e i dati del follow up a [...]

Coinfezione HIV/TB, meno decessi iniziando presto la Art

Quando iniziare la terapia antiretrovirale (Art) nei pazienti con tubercolosi e infezione da Hiv? A questa domanda, al centro di un ampio dibattito, danno ora una risposta tre studi pubblicati in contemporanea il 17 ottobre sul New England Journal of[...]

Psoriasi, bene la fase II per secukinumab

In tre studi di fase II, il nuovo farmaco sperimentale anti-IL17A, secukinumab, ha migliorato in modo significativo i segni e i sintomi della psoriasi a placche in pazienti che soffrivano della malattia in una forma da moderata a severa. Lo ha annunc[...]

HIV, tenofovir buono per il rene

Il trattamento di pazienti sieropositivi con un regime antiretrovirale contenente tenofovir non sembra influenzare in modo significativo la funzionalità renale dopo un anno di terapia rispetto ad altri regimi, secondo uno studio retrospettivo appena [...]