Altri Studi

VIDEO

Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


ARTICOLI

Imatinib promettente anche nell'ipertensione arteriosa polmonare

Imatinib è ben noto per aver radicalmente cambiato la prognosi della leucemia mieloide cronica e di altri tumori ematologici. Adesso arrivano dati incoraggianti anche nella terapia dell'ipertensione arteriosa polmonare. Novartis ha appena reso noto c[...]

Nuove analisi sui dati di indacaterolo presentate all'ERS

In occasione del congresso europeo di malattie respiratorie sono state presentate nuove analisi combinate dei dati di una serie di studi che confermano l'efficacia di indacaterolo, un beta2-agonista a lunga durata d'azione (Laba), approvato in oltre [...]

Asma, mutazione genetica riduce risposta ai corticosteroidi

Il fatto che alcuni pazienti con asma non rispondano in modo adeguato ai corticosteroidi potrebbe essere dovuto a una alterazione genetica relativamente comune. E' quanto riportato in un articolo pubblicato sul NEJM e presentato in occasione del Cong[...]

Bpco, al via studio di fase III con tiotropio più olodaterolo

Boehringer Ingelheim ha annunciato oggi l'inizio dell'arruolamento dei pazienti nel suo programma di studi clinici di Fase III TOviTO, che esaminerà l'associazione a dose fissa, tiotropio più olodaterolo, in monosomministrazione giornaliera come tera[...]

HIV, conferme per la tollerabilità di rilpivirina

All'inizio della terapia antiretrovirale (Art) il nuovo inibitore non nucleosidico della transcrittasi inversa rilpivirina (approvato nel maggio scorso dall'Fda ma non ancora autorizzato in Europa) è più facile da assumere rispetto a efavirenz, uno [...]

Diabete, polemica sui farmaci per le incretine

Dibattito acceso al congresso EASD di Lisbona sul possibile legame fra due tra i più nuovi antidiabetici – il DPP4-inibitore sitagliptin e il GLP1-agonista exenatide - e un aumento del rischio di pancreatite e cancro al pancreas, oltre che di cancr[...]

Hiv, si riaccende la speranza di un vaccino

Rimuovendo il colesterolo dalla membrana esterna dell’Hiv si impedirebbe al virus di danneggiare il sistema immunitario. E’ quanto hanno scoperto i ricercatori dell’Imperial College di Londra, guidati dal Dr. Adriano Boasso. La ricerca è stata pubbli[...]

UK primo Paese in Ue a testare cellule staminali embrionali umane

La Gran Bretagna sarà il primo Paese in Europa a testare cellule embrionali umane in un trial clinico. La società biotech californiana Advanced Cell Technology ha infatti ottenuto l’approvazione da parte delle autorità britanniche per uno studio che [...]

Switch a emtricitabina/tenofovir sicuro per la viremia e buono per i lipidi

I pazienti in terapia antiretrovirale stabile possono tranquillamente passare a un regime a base di emtricitabina e tenofovir, senza compromettere la soppressione virale, secondo quanto riferito da un gruppo di ricercatori alla 51° Interscience Confe[...]

Farmaco di Boehringer promettente per la fibrosi polmonare

Dai risultati di uno studio clinico di Fase II, pubblicato oggi sul New England Journal of Medicine, emerge che BIBF 1120, inibitore di tirosin-chinasi, in fase di sviluppo da parte di Boehringer Ingelheim, ha dimostrato una tendenza positiva nel rid[...]

Antagonisti del glucagone promettenti nel DT2

Il congresso EASD di Lisbona, da poco terminato, ha fornito l’occasione per parlare anche delle nuove promesse per il trattamento del diabete, oltre alle molecole già approvate o nelle ultime fasi dello sviluppo. Tra i candidati più promettenti, i ri[...]

Letrozolo più everolimus nelle recidive di ca endometriale

Un piccolo trial presentato di recente a Milano al congresso della Società europea di oncologia ginecologica (ESGO) mostra che più della metà delle pazienti con una recidiva di tumore all'endometrio hanno tratto beneficio dal trattamento con una tera[...]

Hiv, Gilead sta per chiedere la registrazione della pillola quadruplice

Entro la fine del 2011, Gilead Sciences chiederà la registrazione per la pillola a Quattro componenti sviluppata per la cura dell'Hiv. Il farmaco, che prenderà il nome di Quad, contiene elvitegravir, cobicistat, emtricitabina e tenofovir disoproxil f[...]

Saxagliptin più insulina, mantiene controllo glicemico a 52 settimane

Presentati al 47o EASD, il meeting annuale dell’European Association for the Study of Diabetes, i risultati a 52 settimane dello studio clinico di Fase IIIb che evidenziano che l'aggiunta di saxagliptin 5 mg alla terapia insulinica, con o senza metfo[...]

Diabete di tipo 2, terapia con i DPP-4 protegge il cuore

Il trattamento con i farmaci antidiabetici inibitori della dipeptidil peptidasi 4 (DPP-4), i cosiddetti “gliptin” sembra ridurre il rischio degli eventi cardiovascolari nei pazienti con diabete di tipo 2. E’ il risultato di una metaanalisi condotta d[...]

Nuovo antidiabete ipragliflozin brilla in fase III

Risultati brillanti in fase III, di nome e di fatto, per l’antidiabetico sperimentale ipragliflozin nello studio BRIGHTEN (in inglese, appunto, brillare), appena presentato al congresso EASD di Lisbona. Nel trial, questo agente, un inibitore selettiv[...]

Possibile legame ondansetron e prolungamento del tratto QT, l’Fda indaga

La Food and drug administration ha reso noto con un comunicato di aver intrapreso un riesame sulla sicurezza del farmaco anti-nausea ondansetron, legata al fatto che il prodotto può causare un prolungamento dell'intervallo QT, che può a sua provocare[...]

Malaria, nuovo vaccino non efficace ma possibile nuovo utilizzo

Il nuovo vaccino antimalarico la cui sigla è FMP2.1/AS02A, contenente la versione ricombinante dell’antigene di membrana AMA1 del ceppo 3D7del Plasmodium falcifarum non previene le infezioni da parte del parassita responsabile della malattia. Il farm[...]

Trattare adeguatamente l’epilessia riduce le morti improvvise e inaspettate

I pazienti epilettici mostrano una minore incidenza di decessi improvvisi e inaspettati (Sudep) se adeguatamente controllati con i farmaci indicati contro la patologia. E’ il risultato di una meta-analisi pubblicata su Lancet Neurology.

Exenatide once weekly non vince su liraglutide

Lo studio DURATION-6, appena presentato al congresso EASD di Lisbona, non è riuscito nell’intento di dimostrare che la formulazione once-weekly dell’antidiabetico exenatide è efficace quanto le iniezioni quotidiane di liraglutide nel ridurre l'emoglo[...]