Altri Studi

VIDEO

HIV: due farmaci efficaci quanto tre, risultati degli studi GEMINI


HIV, soppressione virale equivale a nessuna trasmissione dell'infezione


Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


ARTICOLI

Nanofarmaco contro l’ictus, promettente studio italiano

La nanomedicina costituisce già una promettente frontiera della lotta ai tumori. Ora sappiamo che i farmaci rilasciati da nanovettori all’interno del sistema nervoso sono anche in grado di proteggere le cellule del cervello dopo l’ictus, terza causa [...]

Delude studio sul vaccino anti-diabete di tipo 1

Risultato sconfortante per uno studio indipendente, finanziato dai National Institutes of Health statunitensi, il cui obiettivo era valutare per l'efficacia di un vaccino per il diabete di tipo 1 (DT1). Lo studio è appena stato presentato al congress[...]

Con le sulfoniluree maggior rischio cardiovascolare negli anziani diabetici

Secondo uno studio retrospettivo appena presentato all’ultimo congresso dei diabetologi americani, i pazienti anziani con diabete di tipo 2 (DT2) ai quali viene prescritta una sulfonilurea hanno un rischio significativamente più elevato di incorrere [...]

Bioinformatica in aiuto alla malattia di Fabry

Ricercatori dell’Istituto di chimica biomolecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Icb-Cnr) insieme ad alcuni colleghi degli Istituti di calcolo e reti ad alte prestazioni (Icar) e di biostrutture e bioimmagini (Ibb) del Cnr di Napoli e del D[...]

Trattare presto con liraglutide migliora il controllo del diabete

Un trattamento tempestivo con il GLP1- agonista liraglutide sembra migliorare il controllo glicemico complessivo nei pazienti con diabete di tipo 2 (DT2) rispetto a un trattamento col farmaco iniziato più tardivamente. Lo evidenzia uno studio appena [...]

Bardoxolone migliora la funzione renale nei diabetici

Nei pazienti con diabete di tipo 2 (DT2) che presentano anche una nefropatia cronica di gravità medio-alta, il trattamento per un anno con il farmaco sperimentale metil bardoxolone (sviluppato da Abbott in collaborazione con Reata Pharmaceutical) ha [...]

Exenatide, all’orizzonte la versione once monthly

È passata poco più di una settimana dall’approvazione da parte dell’Ema della formulazione once weekly di exenatide (Bydureon), il primo trattamento settimanale per il diabete di tipo 2 (DT2), e già sembra profilarsi all’orizzonte la possibilità di s[...]

Saxagliptin aggiunto all'insulina migliora il controllo glicemico

Durante il congresso dell'American Diabetes Association, che si sta svolgendo a San Diego, Bristol-Myers Squibb Company e AstraZeneca hanno presentato i risultati di uno studio di fase IIIb in cui il DDP4-inibitore saxagliptin, aggiunto all'insulina [...]

Switch a liraglutide migliora il controllo glicemico

Due nuovi studi di estensione dimostrano come liraglutide, assunta una volta al giorno, in combinazione con metformina e/o una sulfonilurea, abbia aiutato i pazienti con diabete di tipo 2 a raggiungere un adeguato controllo glicemico dopo essere stat[...]

Primo confronto diretto fra lixisenatide ed exenatide

In occasione del congresso americano di diabetologia, sono stati presentati i risultati dello studio di fase III GetGoal-X condotto per valutare la non inferiorità del nuovo antagonista del recettore del GLP-1 lixisenatide, rispetto al farmaco della[...]

Diabete di tipo 2, meno eventi cardiovascolari con linagliptin

Boehringer Ingelheim e Eli Lilly hanno annunciato i risultati di uno studio di fase III in cui linagliptin è risultato efficace tanto quanto glimepiride nel ridurre i livelli glicemici in pazienti con diabete di tipo 2. Nello studio, linagliptin si [...]

Conferme per dapagliflozin, antidiabetico di una nuova generazione

In occasione del congresso annuale dell' American Diabetes Association sono stati presentati due studi di fase III che confermano l'efficacia del nuovo antidiabetico orale dapagliflozin, il primo di una nuova classe di farmaci, gli inibitori del SGLT[...]

I farmaci di fondo per artrite e psoriasi riducono l'incidenza di diabete

Alcuni dei farmaci abitualmente utilizzati per la terapia di fondo dell'artrite reumatoide e della psoriasi potrebbero avere un effetto protettivo nei confronti dell'insorgenza di diabete. L'effetto protettivo sarebbe maggiore per gli anti TNF e l'id[...]

Diabete 2, si può guarire con 600 calorie al giorno?

Il diabete di tipo 2, la forma non insulino dipendente, potrebbe essere curato con una rigidissima dieta a base di verdure non amidacee, di sole 600 calorie al giorno. La dieta ipocalorica ristabilisce i corretti livelli di grassi nel fegato e nel p[...]

Insulina degludec riduce le ipoglicemie notturne

Degludec, una nuova insulina ultralenta sviluppata da Novo Nordisk, migliora il controllo glicemico di pazienti con diabete di tipo 1 e 2, determinando un minor incidenza di ipoglicemie notturne rispetto al farmaco di confronto, l'insulina glargine.S[...]

Nerve Growth Factor in collirio, migliora vista in bambini con glioma

La somministrazione di un collirio a base di Nerve Growth Factor (NGF) in pazienti pediatrici e adulti affetti da gliomi delle vie ottiche (GVO), ha evidenziato effetti significativi sul sistema visivo, migliorandone, temporaneamente, l'acuità visiva[...]

Emicrania severa: scoperto meccanismo della malattia

I ricercatori dell'Unità di Neurogenomica del Centro di Genomica Traslazionale e Bioinformatica del San Raffaele di Milano, in collaborazione con l'Istituto di Neuroscienze del CNR di Pisa, hanno studiato un modello animale murino che riproduce fedel[...]

Pubblicati sul NEJM i risultati degli studi di Fase III su telaprevir

Sono appena stati pubblicati sul New England Journal of Medicine i risultati di due studi clinici di Fase III, ADVANCE e REALIZE, condotti su pazienti affetti da epatite C cronica di genotipo 1. Gli studi dimostrano che il trattamento con telaprevir,[...]

SM, completato l'arruolamento studio con glatiramer tre volte a settimana

Teva ha annunciato il completamento dell'arruolamento dei pazienti per lo studio GALA (Glatiramer Acetato Low-frequency Administration). GALA è uno studio internazionale di fase III che coinvolge pazienti con Sclerosi Multipla Recidivante-Remittente [...]

Nanoparticelle anti cancro travestite da globuli rossi

Viaggio allucinante, il film di fantascienza del 1966 tratto da un racconto di Asimov e con la bellissima Raquel Welch, in cui alcuni scienziati penetrano all'interno del corpo di un uomo dopo essere stati miniaturizzati e al fine di condurre una dif[...]