Altri Studi

VIDEO

Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


ARTICOLI

Dall'ECCMID risultati di fase III positivi per ceftazidime-avibactam e ceftarolina fosamil

In occasione del 25° Congresso Europeo di Microbiologia Clinica e Malattie infettive, sono stati presentati i risultati di tre studi di fase III che hanno dimostrato l'efficacia e la sicurezza di ceftazidime-avibactam, un antibiotico sperimentale svi[...]

Nessuna associazione tra autismo e il vaccino contro morbillo, parotite e rosolia. Studio su JAMA

La vaccinazione contro il morbillo, la parotite e la rosolia (MPR) non è correlata a un incremento del rischio di autismo. La vaccinazione non aumenta tale rischio, anche nel caso di bambini con fratelli maggiori affetti da un disturbo dello spettro [...]

Malaria, il vaccino di GSK efficace nel monitoraggio a 3-4 anni. Studio su The Lancet

I risultati finali dello studio di Fase III sul candidato vaccino per la malaria RTS,S, che comprendono anche l'impatto di una dose di richiamo, vengono pubblicati oggi su The Lancet e mostrato che il candidato vaccino favorisce la protezione dei bam[...]

Ebola, riprendono gli studi sull'uomo del farmaco di Tekmira

La società di Vancouver Tekmira Pharmaceuticals ha annunciato che l'Fda ha deciso di modificare lo status regolatorio di TKM-Ebola, consentendo di ripetere la somministrazione del farmaco in volontari sani alla dose di 0,24 mg/kg/die.

HIV, promettente nuovo anticorpo che blocca il virus

Un team di ricercatori della Rockefeller University di New York ha sviluppato un nuovo anticorpo sintetico capace di bloccare la proliferazione del virus HIV fino a 28 giorni con una singola infusione e in grado di ridurre la quantità di virus presen[...]

HIV, nuovo farmaco sperimentale con meccanismo d'azione innovativo

La società biotecnologica francese ABIVAX ha pubblicato sulla rivista Retrovirology il meccanismo d'azione innovativo e unico nel suo genere di un nuovo farmaco sperimentale conosciuto con la sigla ABX464, sviluppato per il trattamento delle infezion[...]

Malattia di Pompe, studio italiano dimostra l'efficacia del test per lo screening

Pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry (JNNP) uno studio scientifico Italiano denominato LOPED che consiste in un'indagine multicentrica realizzata con l'obiettivo di valutare la diffusi[...]

HIV, TAF più sicuro di tenofovir a livello osseo e renale

Tenofovir alafenamide fumarato, il pro farmaco di tenofovir conosciuto come TAF, ha un profilo di sicurezza migliore a livello renale e osseo rispetto alla formulazione originale del farmaco (tenofovir disoproxil fumarato), quando somministrato in pa[...]

HIV, dolutegravir mantiene la superiorità nel confronto diretto con darunavir

L'inibitore dell'integrasi dolutegravir mantiene la superiorità rispetto a darunavir potenziato con ritonavir nel trattamento di pazienti adulti con infezione da HIV, naïve alla terapia, secondo i risultati a 96 settimane dello studio di fase IIIb/IV[...]

HIV, possibile sviluppo di resistenza alla terapia durante la profilassi pre-esposizione

Anche se raramente, i pazienti che hanno contratto l'HIV e che stanno ricevendo la profilassi pre-esposizione (PrEP) possono sviluppare resistenza ai farmaci, secondo i risultati di uno studio randomizzato pubblicato sul Journal of Infectious Disease[...]

Psoriasi, con secukinumab alta risoluzione delle manifestazioni cutanee in quasi l'80% dei pazienti

Durante una sessione dedicata alla ricerca, nell'ambito del 73° Convegno Annuale della American Academy of Dermatology (AAD) a San Francisco, sono stati presentati i risultati dello studio CLEAR, i quali dimostrano che secukinumab è significativament[...]

Parto prematuro, Gsk va in fase III con retosiban

GlaxoSmithKline ha reso noto di aver avviato un programma di fase III per valutare l'efficacia e la sicurezza di retosiban, un nuovo antagonista sperimentale dell'ossitocina studiato per ritardare le nascite premature. Il farmaco è un antagonista alt[...]

Testosterone, due nuovi studi confermano la sicurezza cardiovascolare della terapia sostitutiva

Buone notizie per gli uomini che fanno la terapia sostitutiva con testosterone. Due nuovi studi, infatti, indicano che il trattamento potrebbe non aumentare il rischio cardiovascolare, come invece avevano suggerito alcuni studi precedenti.

Hiv, conferme di Fase III per regime tutto in uno a base di tenofovir alafenamide

Gilead Sciences ha annunciato oggi i risultati a 48 settimane di due studi di Fase III (Studi 104 e 111) che hanno valutato il suo STR (single tablet regimen, regime a singola compressa) sperimentale (con somministrazione una volta al giorno) contene[...]

Trapianto di fegato, sopravvivenza più lunga con tacrolimus once a day

I risultati provenienti da un'ampia analisi di dati retrospettivi pubblicati sull'American Journal of Transplantation hanno dimostrato che i pazienti trapiantati di fegato trattati precocemente con tacrolimus a rilascio prolungato (una volta la giorn[...]

Staminali, ricerca italiana per la terapia dell' insufficienza renale ed epatica

Presso il Centro Interdipartimentale di Biotecnologie dell'Università di Torino, oggi si apre la prima giornata del meeting internazionale “Frontiers in Regenerative Medicine” un importante momento di confronto tra esperti mondiali riuniti per fare i[...]

Edema maculare diabetico, nei pazienti gravi aflibercept meglio di ranibizumab e bevacizumab. Studio del NEJM

I dati di uno studio pubblicato sul NEJM rivelano che aflibercept è risultato superiore a bevacizumab e ranibizumab in un sottogruppo di pazienti con edema maculare diabetico (DME) che presentava condizioni iniziali peggiori.

Nessuna associazione tra ossitocina per indurre il parto e ADHD nei bambini

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Pediatrics non mostra alcuna associazione tra l'utilizzo di ossitocina per indurre il parto e lo sviluppo del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) nei bambini.

Terapia ormonale sostitutiva si conferma la cura più efficace contro i sintomi menopausali

Il trattamento più efficace per i sintomi della menopausa è la terapia ormonale sostitutiva, in particolare tra le donne più giovani all''inizio della menopausa. A sancirlo è una review pubblicata di recente sulla rivista The Obstetrician & Gynaecolo[...]

Contraccettivi ormonali, possono aumentare il rischio di tumore al cervello? Per gli esperti "bando agli allarmismi".

L'uso di contraccettivi ormonali potrebbe essere associato a un aumento del rischio di sviluppare un glioma, un raro tumore cerebrale, secondo uno studio danese pubblicato sul British Journal of Clinical Pharmacology.