Altri Studi

VIDEO

Glaucoma, come scovare il ladro silenzioso della vista


Cecità evitabile, cosa si intende?


Vista nei bambini, importanza dei controlli sin da piccoli


Maculopatia, quali i fattori di rischio e le cause


Occhio secco, cosa si intende e come si cura


Fragilità ossea nel paziente nefropatico: epidemiologia, cause e ruolo protettivo della vitamina D


Vitamina D e metabolismo minerale nel nefropatico: quali novità?


Prevenzione dell'HIV, nuove speranze dal vaccino "mosaico"


Prevenzione dell'HIV, cosa abbiamo a disposizione?


Hiv, chi si infetta maggiormente oggi?


Vaccino preventivo per l'HIV, il punto sulle ricerche


Lotta all'HIV, priorità del Ministero della Salute


Degenerazione maculare senile, in arrivo una nuova terapia per facilitare la cura


La degenerazione maculare senile si può curare con le iniezioni intravitreali di farmaci anti VEGF


5 miti da sfatare sulla psoriasi


Psoriasi, una mostra fotografica della Fondazione Corazza per vincere i timori dei pazienti


Dermatologia, a Milano si svolge il congresso mondiale


Tumori della pelle, diagnosi rapida e indolore con la microscopia confocale


Dermatite atopica, dati ‘real life' su dupilumab confermano l'efficacia


Psoriasi, quali sono i bisogni insoddisfatti per le donne in età fertile?


Psoriasi, nuovi dati su ixekizumab dal congresso mondiale


Alopecia: le novità dal mondiale di dermatologia; al via studio italiano


ARTICOLI

Niente picchi ipertensivi con l'antinfiammatorio naproxcinod

Il nuovo antinfiammatorio sperimentale naproxcinod, sviluppato dalla francese NicOx, può eliminare le puntate ipertensive comuni con gli antinfiammatori non steroidei (FANS) utilizzati per il trattamento dell'artrosi. A suggerirlo è uno studio da poc[...]

Otelixizumab delude nel diabete di tipo 1

Risultato deludente per otelixizumab, farmaco sperimentale sviluppato congiuntamente da GlaxoSmithKline e Tolerx per il trattamento del diabete di tipo 1. Il candidato farmaco non ha infatti centrato l'endpoint primario (la variazione dei livelli di [...]

Uso di FANS e insorgenza di disfunzione erettile

L'uso regolare dei FANS e aspirina sembra associato a una maggiore incidenza di disfunzione erettile (DE). E' il risultato di uno studio denominato California Men's Health Study, appena pubblicato sul Journal of Urology.

Naftifina efficace contro tinea pedis e tinea cruris

L’antimicotico naftifina (pomata al 2%) è efficace contro la tinea pedis e la tinea cruris, due infezioni della pelle che interessano rispettivamente i piedi e le pieghe inguinali. E’ il risultato ottenuto in due studi di fase III presentati in occas[...]

MTX e DMARDS danno più compliance agli anti TNF

I pazienti con artrite reumatoide che ricevono metotressato (MTX) in combinazione con altri farmaci antireumatici modificanti la malattia (DMARD) mostrano una minore probabilità di interrompere il trattamento con anti TNF, rispetto a quelli che ricev[...]

Alzheimer, bapineuzumab attivo contro la beta-amiloide solubile

L'anticorpo monoclonale bapineuzumab, sviluppato congiuntamente da Pfizer e Johnson & Johnson come trattamento anti- Alzheimer, pare essere in grado di legarsi alla forma solubile della proteina beta-amiloide e neutralizzarne gli effetti tossici impe[...]

Virus HIV-farmaco resistenti triplicano insuccesso terapia antiretrovirale

L’infezione da parte di virus HIV farmaco-resistenti aumenta di circa 3 volte la probabilità di insuccesso della terapia antiretrovirale di prima linea. E’ il risultato di uno studio pubblicato il 28 febbraio 2011 su The Lancet Infectious Diseases.

Telaprevir promettente nella coinfezione HCV-HIV

L’analisi dei dati di uno studio presentato in occasione della Conferenza sui retrovirus e le infezioni opportunistiche (CROI), ha mostrato che telaprevir, dopo 4 settimane di trattamento, elimina il virus HCV nel 70% dei pazienti infettati anche da [...]

Ranibizumab, nuove conferme in fase III nell'edema maculare diabetico

In occasione del 34esimo meeting annuale della Macula Society, Genetech (società ora interamente parte del gruppo Roche) ha annunciato nuovi dati positivi a due anni dello studio RISE, che confermano come il trattamento con ranibizumab (Lucentis) sia[...]

Maraviroc, prime conferme per la monosomministrazione del farmaco

Nei pazienti affetti da HIV, somministrando 300 mg di maraviroc once a day, in combinazione con darunavir e ritonavir (800/100 mg), o 300 mg di maraviroc due volte al giorno più emicitrabina e tenofovir, la concentrazione ematica minima attiva di mar[...]

GH a basse dosi migliora la risposta nelle infezioni da HIV

Nei pazienti con infezione da HIV, la somministrazione di basse dosi di ormone della crescita ricombinante umano (rhGH), in combinazione con la terapia antiretrovirale tradizionale, risulta in un miglioramento della funzione linfocitaria superiore ri[...]

Profilassi pre-esposizione HIV efficace a lungo

Il follow-up esteso di uno studio fondamentale di prevenzione dell'HIV, lo studio iPREX, è rassicurante sull'efficacia della strategia testata, cioè la profilassi pre-esposizione (PrEP) con la combinazione in un'unica compressa di tenofovir ed emtric[...]

HIV, raltegravir pari a efavirenz anche a 3 anni

Il regime antiretrovirale contenente raltegravir non è inferiore al trattamento anti HIV contenente efavirenz. E' questo il risultato a tre anni di uno studio denominato STARTMRK, che è stato presentato in occasione della Conferenza sui retrovirus e [...]

Insulina degludec vs glargine, pari efficacia con meno dosi

Insulina degludec, una nuova insulina a durata d'azione ultralenta che può essere somministrata tre volte la settimana, attualmente sviluppata da Novo Nordisk e non ancora in commercio, sembra essere efficace quanto l'insulina glargine (once daily) n[...]

Sildenafil efficace contro il fenomeno di Raynaud

Sildenafil, arcinoto farmaco per il trattamento della disfunzione erettile, ma utilizzato anche nella cura dell'ipertensione arteriosa polmonare, potrebbe essere utile anche per trattare il fenomeno di Raynaud (o fenomeno delle "mani fredde"), una de[...]

Tos poco efficace nelle donne reduci da tumori ginecologici

La maggior parte delle donne che sopravvivono a un tumore ginecologico presenta sintomi menopausali e almeno una su quattro assume per questo una terapia ormonale sostitutiva (Tos). A dirlo è il risultato di un'indagine, la prima di questo tipo, pres[...]

Meta-analisi, scarsa trasparenza sui conflitti di interesse

Anche le meta analisi, in apparenza più obiettive degli studi singoli, non sono però esenti da critiche e il tema caldo è quello dei conflitti di interesse che non vengono svelati. A gettare il sasso nello stagno è un articolo appena pubblicato su JA[...]

Rituximab, risultati italiani incoraggianti nella sindrome nefrosica

Al termine di uno studio durato 3 anni, i ricercatori del Gaslini di Genova hanno dimostrato che l'uso di rituximab può fermare, stabilizzandola, la sindrome nefrosica, malattia renale che fino ad oggi produceva effetti devastanti sulla vita di tanti[...]

Tofacitinib, nuovo inibitore di Jak, supera la fase III nell'artrite

Una buona notizie per Pfizer relativa a quello che sembra il farmaco più promettente della pipeline dell'azienda americana. La società ha reso noto che tofacitinib, inibitore sperimentale della Janus Kinasi (Jak) attivo per via orale, ha raggiunto l'[...]

Exenatide a lento rilascio non vince con liraglutide

Le aziende farmaceutiche Amylin, Alkermes ed Eli Lilly hanno annunciato i risultati dello studio di fase III denominato DURATION-6 in cui il farmaco antidiabetico sperimentale exenatide a lento rilascio, sviluppato congiuntamente dalle tre società, n[...]