Altri Studi

VIDEO

HIV: due farmaci efficaci quanto tre, risultati degli studi GEMINI


HIV, soppressione virale equivale a nessuna trasmissione dell'infezione


Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


ARTICOLI

Con buproprione e vareniclina cervello meno reattivo agli stimoli al fumo

Bupropione e vareniclina, due farmaci utilizzati per smettere di fumare, sembrano cambiare il modo in cui il cervello dei fumatori reagisce agli stimoli al fumo, riducendo il desiderio smodato delle sigarette e rendendo più facile resistere alla vogl[...]

Alzheimer, caso di edema cerebrale con solanezumab

Eli Lilly ha reso noto che in un trial ancora in corso di svolgimento con il farmaco sperimentale solanezumab in pazienti con Alzheimer, un partecipante ha temporaneamente sviluppato un edema cerebrale. Il paziente ha comunque proseguito con il tratt[...]

Hiv, tre farmaci meglio di uno per ridurre il rischio di trasmissione madre-figlio

In molti Paesi del mondo, lo standard per la prevenzione della trasmissione dell'HIV dalla madre al bambino è un breve ciclo di terapia con un singolo antiretrovirale. Tuttavia, un ampio trial realizzato in Africa e appena pubblicato su Lancet Infect[...]

Ipnotici aumentano il danno cognitivo e le cadute nell'anziano

Zolpidem, un ipnotico non benzodiazepinico ampiamente utilizzato per il trattamento dell'insonnia, sembra aumentare il rischio di danno cognitivo temporaneo e di cadute nell'anziano al momento del risveglio. A suggerirlo è uno studio pilota condotto [...]

Epilessia, ulteriori conferme per lacosamide

Nuove conferme sull'efficacia di lacosamide arrivano da due studi appena pubblicati sulla rivista CNS Drug da cui emerge ancora una volta che il farmaco, utilizzato come trattamento aggiuntivo, rispetto al placebo riduce in modo significativo la freq[...]

Vaccino anti-malaria, positivi i primi test sui bambini

Uno studio pubblicato oggi su The Lancet Infectious Diseases dimostra che il vaccino antimalarico sperimentale RTS,S/AS01E, sviluppato da GlaxoSmithKline, riduce nei pazienti in età pediatrica, il rischio di infezione da Plasmodium falciparum di circ[...]

Pioglitazone rallenta la malattia coronarica

Sulla base dei risultati di un'analisi post hoc dello studio PERISCOPE, il farmaco insulino-sensibilizzante pioglitazone può essere considerato anche un agente ipolipemizzante che presenta anche benefici metabolici, perlomeno in pazienti con diabete.

Antiepilettici e rischio di fratture nell'anziano

Negli ultra 50enni, la maggior parte degli antiepilettici sono associati a un aumento del rischio di fratture non traumatiche. Unico assolto: l'acido valproico. È questa la conclusione a cui è giunto uno studio retrospettivo di coorte canadese pubbli[...]

Vaccino antinfluenzale efficace nel 70% dei casi

Uno studio multicentrico dell'European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) coordinato in Italia dall'Istituto superiore di sanità mette fine ai dubbi che lo scorso anno hanno accompagnato l'arrivo del vaccino pandemico. Lo studio, appena[...]

Distrofia muscolare di Duchenne, nuove speranze da un microRNA

Si chiama miR-31 il microRNA responsabile della mancata produzione di distrofia che potrebbe rivelarsi un nuovo alleato negli approcci terapeutici contro la distrofia muscolare di Duchenne. A identificarlo, il team di Irene Bozzoni dell'Università la[...]

Vaccino anti-zoster, conferme anche dalla real life

L'Herpes zoster, comunemente chiamato Fuoco di Sant'Antonio, è una patologia a carico della cute e delle terminazioni nervose, causata dal virus della varicella infantile (varicella-zoster virus). Il vaccino anti-zoster è stato approvato sia negli St[...]

Nuovo farmaco promettente in pazienti con Sindrome dell'X fragile

Uno studio pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine ha mostrato che un farmaco sperimentale sviluppato da Novartis, noto per ora con la sigla AFQ056, potrebbe avere effetti positivi su un sottogruppo specifico di pazienti affetti da Si[...]

Lisdexamfetamina efficace contro l'eccessiva sonnolenza diurna

Shire ha annunciato i risultati di uno studio condotto su lisdexamfetamina (Vyvanse) in pazienti con "eccessiva sonnolenza diurna", uno dei sintomi principali della narcolessia.

Fluoxetina migliora la funzione motoria dopo stroke ischemico

L'antidepressivo fluoxetina sembra essere di aiuto ai pazienti colpiti da stroke ischemico, aiutandoli a recuperare più rapidamente e meglio la funzione motoria. Lo ha dimostrato uno studio denominato FLAME (Fluoxetine for motor recovery after acute[...]

Possibili danni cardiaci nei nascituri dopo terapia anti-HIV in gravidanza

L'esposizione in utero alle terapie antiretrovirali sembra associata a un'insufficiente crescita miocardica del feto. E' il risultato di uno studio pubblicato di recente sull'American College of Cardiology.

Ambrisentan, alt a studio nella fibrosi polmonare idiopatica

Gilead Science ha recentemente annunciato l'interruzione dello studio ARTEMIS-IPF, un trial di fase III condotto per studiare il farmaco ambrisentan in pazienti con fibrosi polmonare idiopatica. La decisione è dovuta alla mancanza di prove di efficac[...]

Esercizio fisico e vitamina D per ridurre le cadute in persone anziane

Da una metaanalisi di oltre 50 trial clinici è emerso che praticare esercizio fisico e la supplementazione di vitamina D rappresenta il modo migliore per ridurre il rischio di cadute nelle persone anziane. Lo studio è stato recentemente pubblicato ne[...]

Fumo causa minor risposta a trattamenti contro AR

Un altro buon motivo per smettere subito di fumare se si riceve una diagnosi di artrite reumatoide ce lo ha dato un gruppo di ricercatori del Karolinska Institute di Stoccolma. I pazienti fumatori con diagnosi recente di artrite reumatoide (AR) mostr[...]

Cellule staminali studiate per la degenerazione maculare "secca"

La società biotech californiana Advanced Cell Technology ha ricevuto l'approvazione da parte dell'Fda per uno studio che prevede l'utilizzo di cellule di epitelio pigmentato retinico derivate da cellule staminali embrionali in pazienti con degenerazi[...]

Fda interrompe studi su inibitori del fattore di crescita dei nervi

E' stata recentemente annunciata l'interruzione degli studi su fulranumab, un farmaco sperimentale studiato per il trattamento del dolore cronico e neuropatico.