Altri Studi

VIDEO

HIV, importanza del raggiungimento dell'U=U (non rilevabile=non trasmissibile)


HIV, semplificazione e vantaggi della duplice terapia


HIV, le moderne triplici terapie incontrano le esigenze dei pazienti


HIV, novità nel trattamento per i pazienti multiresistenti


Epatite C, potenza ed efficacia del regime che elimina l'HCV in 8 settimane


Long term therapy, le novità in terapia contro l'HIV


Approccio personalizzato al paziente con HCV, ruolo del test and treat


Batteri multiresistenti, un aiuto dalla terapia fagica


Epatite C, farmaci molto potenti e veloci per eliminare l'infezione


Polmoniti nosocomiali, le novità in terapia


Epatite C, un modello per stimare le persone da identificare e trattare


HIV, le ultime evidenze sul regime a due farmaci


HBV, i nuovi farmaci incontrano i bisogni insoddisfatti dei pazienti


Le micobatteriosi atipiche, importanza della multidisciplinarietà e delle notifiche al Ministero


HIV e comorbidità, una sfida ancora aperta


Nuovi antibiotici, le caratteristiche farmacologiche che li rendono efficaci


Eradicare l’HCV nelle carceri, il ruolo della SIMSPE


I temi caldi della XVIII edizione del congresso SIMIT


Esigenze dei pazienti con HIV, quali sono e quanto sono soddisfatte dai nuovi farmaci


Tubercolosi, come gestire i casi difficili


Team multidisciplinare, fondamentale nella gestione delle micobatteriosi non tubercolari


Batteremie da batteri produttori di carbapenemasi, come si curano oggi i casi difficili?


ARTICOLI

Certolizumab, efficacia provata anche nel mondo reale

Il biologico certolizumab pegol è risultato efficace contro l'artrite reumatoide (AR) anche nel mondo reale e quindi non solo nei pazienti altamente selezionati degli studi clinici. È quanto emerge da REALISTIC, uno studio di fase IIIb appena present[...]

AR, minor danno articolare con etanercept più MTX

Nei pazienti con artrite reumatoide ( AR) che non hanno risposto alla monoterapia con MTX, si una minor probabilità di progressione della malattia se si continua a utilizzare questo DMARD in aggiunta a un biologico (nella fattispecie, etanercept) piu[...]

Risultati positivi per nuovo farmaco contro la fibrosi cistica

I pazienti con fibrosi cistica (FC) che presentano la seconda mutazione più frequentemente responsabile della malattia, sembrano beneficiare del trattamento con un nuovo farmaco sperimentale denominato VX-770. E' il risultato di uno studio di fase II[...]

Nuovi dati a favore di golimumab nell'artrite reumatoide

In due ampi studi di fase III, le immagini ottenute attraverso risonanza magnetica, dimostrano che golimumab somministrato ogni 4 settimane per via sottocutanea in associazione a metotressato, migliora significativamente i marker di infiammazione e d[...]

Romiplostim meglio delle cure standard nella PTI

In pazienti affetti da porpora trombocitopenica idiopatica (PTI) cronica non ancora sottoposti ad asportazione della milza, il trattamento con lo stimolatore della sintesi piastrinica romiplostim si associa a una percentuale più bassa di fallimenti t[...]

Leflunomide può sostituire il metotressato in pazienti con AR

Il DMARD leflunomide potrebbe essere utilizzato in alternativa al metotressato in pazienti con artrite reumatoide (AR) in trattamento con rituximab e intolleranti al metotressato. E' quanto riportato dai ricercatori dell'Istituto Karolinska di Stocco[...]

Tadalafil efficace nel fenomeno di Raynaud

Un farmaco sviluppato per la disfunzione erettile, tadalafil, sembra essere efficace nel trattamento delle ulcere delle dita associate al fenomeno di Raynaud, specialmente nelle donne.

Certolizumab, efficacia provata anche nel mondo reale

Il biologico certolizumab pegol è risultato efficace contro l'artrite reumatoide (AR) anche nel mondo reale e quindi non solo nei pazienti altamente selezionati degli studi clinici. È quanto emerge da REALISTIC, uno studio di fase IIIb appena present[...]

Azatioprina vs micofenolato nel prevenire le ricadute di vasculiti

Il farmaco mofetil micofenolato non si è dimostrato superiore ad azatioprina nel prevenire le ricadute in pazienti con vasculiti ANCA-positive. E' il risultato di uno studio denominato IMPROVE (International Mycophenolate Mofetil Protocol to Reduce O[...]

Vitamina D, beneficio ridotto nei pazienti con gonartrosi

La supplementazione di vitamina D sembra apportare un beneficio limitato ai pazienti che soffrono di gonartrosi. E' quanto annunciato da alcuni ricercatori dell'Università di Boston in occasione dell'ultimo congresso ACR (American College of Rheumato[...]

Ridotti livelli di vitamina D aumentano insorgenza di diabete

I soggetti con livelli ridotti di vitamina D dopo 10 anni presentano un rischio aumentato di sviluppare diabete. E' il risultato di uno studio presentato recentemente in occasione del World Congress on Insulin Resistance, Diabetes and Cardiovascular [...]

Costo/efficacia della vaccinazione anti-HPV nell'uomo

La vaccinazione contro il papillomavirus (HPV) di omosessuali sessualmente attivi (MSM) potrebbe essere un approccio efficace per la prevenzione del cancro anale e delle verruche genitali. E' il risultato di uno studio condotto dai ricercatori della[...]

AR, minor danno articolare con etanercept più MTX

Nei pazienti con artrite reumatoide (AR) che non hanno risposto alla monoterapia con MTX, si una minor probabilità di progressione della malattia se si continua a utilizzare questo DMARD in aggiunta a un biologico (nella fattispecie, etanercept) piut[...]

Tasocitinib, primo biologico orale per l'artrite reumatoide

In occasione del congresso americano di reumatologia sono stati presentati i dati del primo studio di fase 3 condotto su tasocitinib, una nuova molecola sviluppata da Pfizer che agisce come inibitore della Janus Kinase, attiva per via orale.

Ulteriori risultati a favore di tocilizumab nell'artrite reumatoide

In occasione del meeting annuale dell'American College of Rheumatology in corso a Atlanta, sono stati presentati i risultati di uno studio su tocilizumab che confermano che l'efficacia del farmaco si manifesta già dopo una settimana di terapia e che [...]

Safinamide, risultati incerti nel Parkinson

Merck KGaA e l'italiana Newron Pharmaceuticals hanno reso noto che safinamide, un anti Parkinson sperimentale, non ha raggiunto l'end point di efficacia in un trial di fase III nel quale veniva somministrato quale terapia aggiuntiva alla levodopa. Ra[...]

Rivastigmina non efficace nel ridurre il delirium

Rivastigmina, un inibitore dell'acetilcolinesterasi, non riduce la durata del delirium e potrebbe invece aumentare la mortalità. E'questo il risultato di uno studio pubblicato recentemente sulla rivista The Lancet.

Risultati positivi per nuovo BRAF-inibitore nel melanoma

In occasione del Congresso Internazionale sul Melanoma, Roche e Plexxikon hanno presentato i risultati preliminari dello studio di fase I BRIM2 sul nuovo BRAF-inibitore denominato PLX4032 e condotto in pazienti precedentemente trattati per melanoma m[...]

Lasoxifene riduce il rischio di fratture e di tumore mammario

Nelle donne in post-menopausa con osteoporosi, lasofoxifene, nuovo modulatore selettivo dei recettori degli estrogeni (SERM) - riduce il rischio di fratture e di tumore mammario. Sono queste le conclusioni di uno studio pubblicato recentemente sul Jo[...]

Dal Nejm conferme per icatibant nell'angioedema ereditario

Poche settimane fa sul New England Journal of Medicine sono stati pubblicati i risultati di due studi clinici di Fase III relativi a icatibant. Gli studi, FAST-1 e FAST-2 (acronimo di "For Angioedema Subcutaneous Treatment", per il trattamento sottoc[...]