Altri Studi

VIDEO

HIV: due farmaci efficaci quanto tre, risultati degli studi GEMINI


HIV, soppressione virale equivale a nessuna trasmissione dell'infezione


Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


ARTICOLI

Boceprevir efficace nelle epatiti C non responder

Boceprevir aumenta significativamente il numero di pazienti con infezione cronica da HCV di genotipo 1 che non rispondevano alla terapia standard e che invece raggiungono e mantengono una risposta virologica sostenuta (SVR) a 24 settimane dalla fine [...]

Farmaci antiepilettici non aumentano il rischio di suicidio

I farmaci antiepilettici non aumentano il rischio di suicidio in pazienti con epilessia, mentre lo aumentano in quelli con depressione o in quelli che non sono affetti da epilessia, depressione e disordine bipolare.

Angioedema ereditario, nuove conferme per ecallantide

Sono stati recentemente pubblicati sul The New England Journal of Medicine i risultati di EDEMA3, uno studio clinico di fase III condotto per valutare l'efficacia e la sicurezza di ecallantide (Kalbitor) nel trattamento degli attacchi acuti di angio[...]

Telaprevir dimezza il tempo di cura dell'epatite C

Nuovo importante risultato per l'antiepatite C telaprevir, che nella maggior parte dei pazienti arruolati in uno studio di fase III denominato ILLUMINATE è riuscito a eradicare il virus HCV in sole 24 settimane anzichè nelle canoniche 48.

Maraviroc/atazanavir nel trattamento di pazienti affetti da HIV

Nel trattamento di pazienti affetti da HIV naïve al trattamento e con HIV-1 con tropismo CCR5, la somministrazione once a day di maraviroc, inibitore dell'ingresso dell'HIV nella cellula, in combinazione con atazanavir, inibitore delle proteasi, pot[...]

Molti falsi positivi tra i vaccinati contro l'HIV

Diversi vaccini sperimentali utilizzati per prevenire l'HIV possono essere responsabili di risultati falsi positivi ai test per la diagnosi di AIDS. Questo è quanto riportato in uno studio condotto da Lindsey Baden e colleghi, del Brigham and Women's[...]

Adalimumab nel trattamento dell'artrite psoriasica

Adalimumab, un anticorpo monoclonale interamente umanizzato che inibisce il TNFα, risulta efficace nel trattamento dell'artrite psoriasica in pazienti che non hanno risposto adeguatamente alle precedenti terapie. E' quanto emerge da uno studio c[...]

Vitamina B efficace contro la depressione

L'assunzione di alte dosi di vitamina B, potrebbe essere un rimedio alla depressione negli anziani. In uno studio prospettico è stato dimostrato che l'assunzione di alte dosi di vitamina B-12 e B-6, è associata ad una lieve riduzione del rischio di d[...]

L'alcol previene l'artrite reumatoide

Il consumo di alcol sembra essere associato a una riduzione significativa del rischio di sviluppare l'artrite reumatoide (AR). Questo è quanto risultato da uno studio condotto da J.R. Maxwell e colleghi dell'università di Sheffield in Inghilterra.

Nei pazienti HIV pretrattati, darunavir/ritonavir once a day efficace come bid

Nel trattamento delle infezioni da HIV, una monodose giornaliera di darunavir / ritonavir (DRV / r) risulta più sicura ed efficace di due dosi al giorno degli stessi farmaci. Questo è quanto riportato nello studio condotto da José Arribas dell'Ospeda[...]

Conferme per la sicurezza cardiovascolare di abacavir

Una metanalisi, presentata alla 18° Conferenza Internazionale sull'AIDS di Vienna ha fornito conferme sulla sicurezza cardiovascolare di abacavir. Nella sua metanalisi, il Dr. Mario Cruciani (Centro di Medicina preventiva dell'Università di Padova) e[...]

HIV, testato un possibile vaccino terapeutico

In occasione del recente congresso sull'HIV di Vienna, è stato presentato uno studio realizzato in Sud Africa che dimostra come un vaccino terapeutico costituito da DNA plasmidico sia in grado di diminuire la carica virale e aumentare il numero di li[...]

Conferme per nevirapina a rilascio prolungato

I risultati dello studio VERxVE presentati in occasione della XVIII Conferenza Internazionale della AIDS Society (IAS) a Vienna, indicano che nevirapina 400mg in somministrazione unica giornaliera (QD) e nella formulazione a rilascio prolungato (Exte[...]

Al via la fase III per nuovo inibitore dell'integrasi

ViiV Healthcare e Shionogi, hanno recentemente annunciato la decisione di iniziare gli studi di fase III su S/GDK1349572, un inibitore della integrasi studiato per la terapia dei pazienti affetti da HIV. La decisione di iniziare gli studi di fase ava[...]

Reclutati i 60mila pazienti dello studio sulle nuove insuline

Novo Nordisk ha reso noto che è stato completato l'arruolamento di quello che si prefigge di essere il più grande trial mai condotto nei pazienti con diabete di tipo 2.

Bapineuzumab, doppia azione nell'Alzheimer

L'anticorpo monoclonale bapineuzumab, un farmaco che ha come bersaglio le placche di proteina beta amiloide ritenute gli agenti causali della malattia di Alzheimer, sembra essere in grado di diminuire anche la quantità di proteina tau che si ritiene[...]

Lorcaserin promettente nuovo anti obesità

Uno studio clinico appena pubblicato sul New England Journal of Medicine dimostra come il nuovo anti obesità lorcaserin è in grado di ridurre il peso corporeo in misura superiore al placebo ed è accompagnato da un buon profilo di tollerabilità. Lorc[...]

Allo studio il vaccino anti-influenzale universale

Tra qualche anno potremo dire addio all'influenza perché potrebbe essere disponibile in terapia il primo vaccino universale, capace di debellare i virus influenzali, qualsiasi sia il ceppo di appartenenza, compresa quella aviaria. I testi sull'uomo d[...]

Vitamina E efficace contro la demenza

Assumere cibi ricchi di vitamina E diminuirebbe il rischio di sviluppare demenza e Alzheimer. E' quanto emerge da uno studio condotto da Monique MB Breteler e colleghi del programma Erasmus Medical Center di Rotterdam, riportato nel numero di luglio [...]

Parkinson: alto rischio per livelli bassi di vitamina D

Secondo uno studio condotto da Paul Knekt e colleghi del National Institute for Health and Walfare di Helsinki, bassi livelli di vitamina D sembrano essere associati ad un elevato rischio di sviluppare il morbo di Parkinson.