Altri Studi

VIDEO

Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


Iperparatiroidismo secondario: arriva in Italia etelcalcetide, un nuovo calcio mimetico


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica: che cos'è e conseguenze


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica, il punto di vista dei pazienti


Psoriasi, con secukinumab efficacia mantenuta anche dopo 5 anni


Rene policistico: nuove prospettive di cura con il tolvaptan


Rene policistico: descrizione, cause, sintomi e diagnosi


ARTICOLI

Dolutegravir efficace nei pazienti con HIV e tubercolosi

La terapia con dolutegravir alla dose da 50 mg due volte al giorno sembra essere efficace e ben tollerata nei pazienti con coinfezione da HIV e tubercolosi, trattati con un regime a base di rifampicina. E’ quanto emerso da uno studio condotto da Kell[...]

Nuovi dati dimostrano efficacia del vaccino antinfluenzale (Fluarix Tetra) nei bambini tra i 6 e 35 mesi

Sono stati pubblicati su The Lancet Child & Adolescent Health nuovi dati di uno studio clinico di fase III con Fluarix Tetra (vaccino antinfluenzale quadrivalente inattivato) nel prevenire l’influenza A e B nei bambini dai 6 ai 35 mesi di vita.

Ricerca clinica e terapie innovative, binomio perfetto per allungare la vita

Il 21 e 22 marzo all’Auditorium del Ministero della Salute a Roma si terrà il 5° convegno Nazionale sulla Ricerca da Promotori no profit promosso da FADOI. Dal 1960 al 2014 l’aspettativa di vita a livello mondiale è aumentata di 19 anni. In particola[...]

HIV, un mese di regime preventivo della tubercolosi efficace quanto nove mesi

Un ciclo di terapia dell'antibiotico rifapentina della durata di un mese combinato con isoniazide è risultato efficace quanto nove mesi della sola isoniazide nella prevenzione dello sviluppo della tubercolosi in persone con HIV. E' quanto emerge da u[...]

Approvazione degli studi clinici multicentrici, come ci stiamo preparando in vista del Nuovo Regolamento Europeo

La VHP (Voluntary Harmonization Procedure) è una procedura applicabile su base volontaria per gli studi clinici di fase I-IV, multicentrici, e che sono svolti in più Stati Membri dell’UE. Lo scopo è consentire una valutazione/autorizzazione coordinat[...]

Psoriasi, dal congresso Usa nuove conferme per guselkumab, anti IL-23

Nuovi risultati che dimostrano come la maggioranza dei pazienti con psoriasi a placche di grado da moderato a grave in terapia con guselkumab, che avevano ottenuto un miglioramento del punteggio PASI (Psoriasis Area and Severity Index) di almeno il 9[...]

Morbillo, mortalità in crescita. 93% dei casi non vaccinati

Nel 2017 in Europa il morbillo ha ucciso 30 persone e ne ha colpite 14.451, circa il 400% in più rispetto all’anno precedente, quando sono stati registrati solo 4.643 casi. I paesi dove l’epidemia si è manifestata più violentemente sono stati Romania[...]

Influenza, approvato in Giappone nuovo antivirale monodose sviluppato da Shionogi in collaborazione con Roche

La casa farmaceutica giapponese Shionogi ha ottenuto l'approvazione per l'immissione in commercio in Giappone del farmaco Xofluza (baloxavir marboxil), nell'ambito di una procedura di revisione accelerata. Roche avrà i diritti per la vendita del farm[...]

Degenerazione maculare, nuovi dati su aflibercept dimostrano la possibilità di prolungare gli intervalli tra le iniezioni

Bayer ha presentato all'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) nuovi dati per aggiornare le attuali informazioni di prodotto relativi ad aflibercept, iniezione intraoculare. Gli studi recenti, infatti, dimostrano la possibilità di un'estensione dell'[...]

Edema maculare diabetico, dati positivi per il nuovo farmaco di Roche

Il DME, una delle complicanze della retinopatia diabetica, colpisce circa 2 milioni di persone nel mondo, ed è associato a cecità se non viene adeguatamente trattato. Nel DME, Ang-2 lavora in sinergia con VEGF per sostenere i processi biologici che c[...]

Secukinumab, nuovi dati di sicurezza sulla psoriasi a placche dal congresso americano di dermatologia

Secukinumab migliora la qualità della vita in due terzi dei pazienti con psoriasi a placche da moderata a severa per un periodo di 5 anni, come descritto dalla risposta 0/1 del Dermatology Life Quality Index (DLQI, un questionario usato per valutare [...]

Apnee ostruttive del sonno, i cannabinoidi potrebbero essere efficaci

Il dronabinol, un THC sintetico che ha lo scopo di imitare gli effetti del THC naturale ricavato dalla cannabis, ha mostrato di essere efficace contro le apnee ostruttive del sonno in uno studio pubblicato sulla rivista Sleep.

Sigarette elettroniche, per i giovani sono un incentivo a iniziare a fumare

Se è vero che negli adulti fumatori le sigarette elettroniche (e-cig) possono contribuire a far smettere di fumare, nei giovani rappresentano un incentivo a iniziare con le sigarette tradizionali. E' quanto emerso da un rapporto delle National Academ[...]

Ovaio policistico, benefici della metformina osservati anche nelle donne normopeso

Un nuovo studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, dimostra che la metformina migliora la regolarità del ciclo mestruale e riduce l'indice di massa corporea (BMI), i livelli di testosterone e dell'ormone luteinizzante (LH)[...]

Troppa caffeina in gravidanza aumenta il rischio di deficit di attenzione e iperattività (Adhd) nel nascituro

Il consumo eccessivo di caffeina in gravidanza aumenta il rischio di deficit di attenzione e iperattività (Adhd) e altri disturbi psico-comportamentali nel nascituro. È quanto emerge da uno studio danese, pubblicato su The Journal of pediatrics.

HIV, per i pazienti le terapie iniettabili a lunga durata d’azione sono più comode e consentono una maggior aderenza

Le persone con HIV in terapia con cabotegravir + rilpivirina somministrati ogni quattro o otto settimane considerano più comodo e discreto questo trattamento rispetto al singola compressa giornaliera che, inoltre, ricorda loro tutti i giorni di viver[...]

Obesità, chi ha un rischio genetico maggiore ottiene più vantaggi da una dieta sana

Uno studio pubblicato sul British Medical Journal suggerisce che i benefici derivanti da una dieta sana pensata per prevenire l'aumento di peso a lungo termine siano maggiori per le persone ad alto rischio genetico per l'obesità rispetto a quelle non[...]

Terapia ormonale sostitutiva previene la depressione in menopausa

La terapia ormonale sostitutiva (TOS) può prevenire lo sviluppo della depressione nel periodo che coincide con l’inizio della menopausa, secondo i risultati di uno studio pubblicato su JAMA Psychiatry.

Dieta mediterranea riduce il rischio di fragilità negli anziani

Gli anziani che seguono la dieta mediterranea sono più attivi e in salute dei coetanei che seguono regimi alimentari differenti. Lo ha dimostrato un team di ricercatori dello University College di Londra, dopo aver condotto una meta-analisi pubblicat[...]

HIV, in studio nuova pillola a rilascio graduale di farmaci da assumere una volta alla settimana

Il futuro della ricerca su nuovi farmaci per la cura dell’infezione da HIV sta andando sempre più verso terapie a lunga durata d’azione e più facili da assumere, allo scopo di aumentare l’aderenza alla terapia stessa.