Altri Studi

VIDEO

HIV, importanza del raggiungimento dell'U=U (non rilevabile=non trasmissibile)


HIV, semplificazione e vantaggi della duplice terapia


HIV, le moderne triplici terapie incontrano le esigenze dei pazienti


HIV, novità nel trattamento per i pazienti multiresistenti


Epatite C, potenza ed efficacia del regime che elimina l'HCV in 8 settimane


Long term therapy, le novità in terapia contro l'HIV


Approccio personalizzato al paziente con HCV, ruolo del test and treat


Batteri multiresistenti, un aiuto dalla terapia fagica


Epatite C, farmaci molto potenti e veloci per eliminare l'infezione


Polmoniti nosocomiali, le novità in terapia


Epatite C, un modello per stimare le persone da identificare e trattare


HIV, le ultime evidenze sul regime a due farmaci


HBV, i nuovi farmaci incontrano i bisogni insoddisfatti dei pazienti


Le micobatteriosi atipiche, importanza della multidisciplinarietà e delle notifiche al Ministero


HIV e comorbidità, una sfida ancora aperta


Nuovi antibiotici, le caratteristiche farmacologiche che li rendono efficaci


Eradicare l’HCV nelle carceri, il ruolo della SIMSPE


I temi caldi della XVIII edizione del congresso SIMIT


Esigenze dei pazienti con HIV, quali sono e quanto sono soddisfatte dai nuovi farmaci


Tubercolosi, come gestire i casi difficili


Team multidisciplinare, fondamentale nella gestione delle micobatteriosi non tubercolari


Batteremie da batteri produttori di carbapenemasi, come si curano oggi i casi difficili?


ARTICOLI

Tocilizumab, dati positivi nell'AR giovanile a esordio sistemico

In occasione dell'EULAR, sono stati presentati nuovi dati che dimostrano l'efficacia di tocilizumab nell'Artrite Idiopatica Giovanile (AIG) a esordio sistemico, una grave forma di artrite giovanile per la quale non esistono attualmente terapie appr[...]

Nuovi dati a conferma dell'efficacia di rituximab

Il fattore reumatoide (FR) e l'anti-peptide citrullinato ciclico (Anti-CCP), due caratteristici auto-anticorpi prodotti dalle cellule B auto-reattive, si trovano in circa l'80% dei pazienti affetti da AR. Per tali pazienti rituximab potrebbe potenzia[...]

Ritarda isavuconazolo, nuovo antifungino di Basilea

Basilea Pharmaceutica ha reso noto che i risultati finali degli studi di fase III condotti sul nuovo antifungino isavuconazolo saranno disponibili sono nel 2013, cioè con un ritardo di 12-18 mesi rispetto ai tempi previsti inzialmente.

Alt agli studi nell'artrosi con l'anticorpo tanezumab

A seguito di una richiesta dell'Fda, Pfizer ha sospeso gli studi clinici in corso su pazienti affetti da artrosi trattati con l'anticorpo monoclonale tanezumab. Questo farmaco sperimentale viene studiato come antidolorifico in diverse patologie, tra [...]

Per stomaco e intestino celecoxib meglio di diclofenac più PPI

I pazienti artrosici ad aumentato rischio di complicanze gastrointestinali trattati con celecoxib (Celebrex, Pfizer) hanno un'incidenza di eventi gastrointestinali, sia del tratto superiore sia di quello inferiore, significativamente più ridotta risp[...]

Alt allo sviluppo di nuovo anti artrite di Pfizer

I dati negativi di uno studio di fase IIb hanno portato la multinazionale Pfizer a decidere la fine dello sviluppo del farmaco, noto con il codice TRU-015, che veniva studiato per la terapia dell'artrite reumatoide.

Exenatide settimanale, risultati solo in parte positivi

Nello studio Duration-4, exenatide a lento rilascio (Bydureon) sì è dimostrata superiore a sitagliptina (Januvia, Merck & Co.) nella riduzione dell'emoglobina glicata, ma paragonabile ad altri due antidiabetici: pioglitazone e metformina. Lo studio è[...]

Bene la fase II per una nuova insulina ultralenta di Novo

Uno studio di fase II ha dimostrato come Degludec, una nuova insulina in corso di sviluppo da parte di NovoNordisk, sia almeno efficace come l'insulina glargine (Lantus). Rispetto all'insulina glargine, Degludec è risultato associato a un minor inci[...]

Taspoglutide, lo sviluppo tarderà di almeno 12-18 mesi

Lo sviluppo clinico dell'antidiabetico taspoglutide tarderà di almeno 12-1 mesi. La causa è un'incidenza elevate e inaspettata di reazioni da ipersensibilità nei pazienti con diabete di tipo 2 che hanno ricevuto il farmaco durante gli studi clinici [...]

Prednisone più efficace se somministrato in "cronoterapia"

E' la "cronoterapia", un approccio terapeutico innovativo in grado di "adattare" il rilascio dei farmaci ai ritmi biologici naturali dell'organismo della persona malata, l'ultima frontiera del trattamento delle malattie reumatiche.

L'antigotta allopurinolo efficace anche contro la nefropatia

L'allopurinolo, farmaco indicato per il trattamento della gotta, ha mostrato di rallentare in modo significativo la progressione della nefropatia cronica di grado moderato in un piccolo studio randomizzato, pubblicato da poco sul Clinical Journal of [...]

Fingolimod migliora le performance nella sclerosi multipla

I pazienti con sclerosi multipla trattati per un anno con fingolimod, il primo farmaco orale per la cura della sclerosi multipla, hanno mostrato una maggiore capacità di continuare a eseguire le normali attività quotidiane rispetto a quelli trattati [...]

Pegaptanib migliora il visus nell'edema maculare diabetico

In uno studio di fase III, pegaptanib (Macugen, Pfizer) ha dimostrato di migliorare in modo significativo la visione nei pazienti affetti da edema maculare diabetico, una complicanza del diabete che rappresenta la principale causa di cecità nelle per[...]

Disfunzione erettile, conferme di efficacia per avanafil

In occasione del recente congresso annuale dell' American Urological Association, la società farmaceutica americana Vivus ha presentato i dati di uno studio di fase III che confermano l'efficacia e la rapidità di azione di avanafil, un nuovo inibitor[...]

Vaccini anti-H1N1 a confronto, nei bambini più efficace l'adiuvato

Pubblicato sul British Medical Journal il primo studio di confronto tra due vaccini anti-influenza A/H1N1: Pandemrix, di GlaxoSmithKline, e Celvapan di Baxter. Nel testa a testa, il primo, contenente l'adiuvante AS03, l'ha spuntata sul competitor, no[...]

Tos, ictus meno probabile con cerotto a basso dosaggio

Le donne che fanno uso della terapia ormonale sostitutiva (Tos) potrebbero essere meno a rischio di ictus se utilizzano un cerotto transdermico a basso dosaggio di estrogeni anziché un cerotto ad alto dosaggio o una pillola. Lo sostiene uno studio di[...]

Asenapina migliora gli outcome nel disturbo bipolare

In uno studio durato un anno, appena presentato al congresso annuale dell'American Psychiatric Association (APA), a New Orleans, l'antipsicotico atipico asenapina, in aggiunta al litio o al valproato, si è dimostrato sicuro ed efficace nel trattament[...]

Rosiglitazone, dosi dimezzate efficaci, ma senza rischi

Dosi dimezzate di rosiglitazone, in aggiunta a metformina, possono ridurre di due terzi il rischio di sviluppare il diabete nei pazienti con ridotta tolleranza al glucosio, senza provocare alcuni dei più comuni effetti collaterali dei due farmaci. Lo[...]

Armodafinil non coglie nel segno contro la schizofrenia

Un altro brutto colpo per armodafinil (Nuvigil, Cephalon) che non ha centrato l'obiettivo in uno studio di fase IIb come trattamento dei sintomi della schizofrenia. Si tratta del secondo fallimento dopo che lo scorso marzo l'Fda non gli ha concesso, [...]

Telaprevir, bene la fase III nei pazienti naïve con HCV

Ottime performance per il nuovo anti-epatite C sperimentale telaprevir in uno studio di fase III su pazienti con infezione da HCV di genotipo 1, non trattati in precedenza. Ad annunciarle è Vertex Pharmaceuticals, che sta sviluppando il farmaco in co[...]