Altri Studi

VIDEO

HIV: due farmaci efficaci quanto tre, risultati degli studi GEMINI


HIV, soppressione virale equivale a nessuna trasmissione dell'infezione


Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


ARTICOLI

Diabete tipo 2, dulaglutide efficace e sicura come liraglutide

Dulaglutide è risultata efficace quanto liraglutide nel ridurre i livelli di emoglobina glicata (HbA1c) nei pazienti affetti da diabete di tipo 2, con effetti gastrointestinali simili. È questo il risultato principale dello studio di fase III AWARD ([...]

Vecchio antiglaucoma possibile nuova arma contro il diabete di tipo 2

Metazolamide, un vecchio farmaco anti-glaucoma, potrebbe rappresentare una nuova strada per il trattamento del diabete di tipo 2 e delle patologie correlate. A suggerirlo è uno studio proof-of-concept di un gruppo australiano, appena pubblicato su Di[...]

Diabete tipo 2, più chiaro il perché della sinergia tra metformina e inibitori del SGLT2

La metformina e gli inibitori del SGLT2, se assunti insieme, riducono la glicemia nei pazienti diabetici più efficacemente rispetto a entrambi i farmaci da soli e ora uno studio sperimentale di autori tedeschi, pubblicato di recente su Diabetes, cont[...]

Diabete, la metformina potrebbe allungare la vita

I pazienti che assumono metformina per contrastare il diabete di tipo 2 potrebbero vivere più a lungo di quelli diabetici in terapia con una sulfonilurea, stando ai risultati di un ampio studio osservazionale retrospettivo pubblicato di recente sulla[...]

In alta quota la pressione arteriosa sale. Lo dimostra una ricerca sull'Everest

La ridotta disponibilità di ossigeno in alta quota causa un aumento della pressione arteriosa nelle 24 ore. A dimostrarlo, per la prima volta, è una ricerca dell'Istituto Auxologico Italiano e dell'Università di Milano-Bicocca e, condotta sul Monte E[...]

Malaria, promettente nuovo farmaco di Novartis, studio sul Nejm

Sono stati pubblicati oggi dal New England Journal of Medicine i risultati di studi clinici che dimostrano come KAE609 (cipargamina), un nuovo e potente candidato farmaco antimalarico sviluppato da Novartis, abbia liberato rapidamente dai parassiti i[...]

Terapia ormonale, nessun effetto sulla progressione dell'aterosclerosi nelle donne in menopausa

La terapia ormonale sostitutiva nelle donne entrate di recente in menopausa mitiga i sintomi vasomotori, incluse le vampate di calore, migliora alcuni marker di malattia cardiovascolare, ma non ha effetti sulla progressione dell'aterosclerosi, second[...]

Hiv, meno vertigini e sogni anomali con regime a base di rilpivirina

Uno studio presentato a Melbourne, in occasione della 20th International AIDS Conference (AIDS 2014) mostra che i pazienti con Hiv trattati con un regime antiretrovirale a base di rilpivirina presentano meno effetti indesiderati come sogni disturbati[...]

HIV, regime a quattro farmaci ha stesso effetto sui reni dei regimi standard

I pazienti con infezione da Hiv trattati con la pillola denominata Quad, che in una sola compressa combina elvitegravir, cobicistat, emtricitabina e tenofovir, non mostrano differenze in termini di complicanze renali a lungo termine, rispetto ai pazi[...]

Diabete, in scheda tecnica i dati sicurezza cardiovascolare di alogliptin

Il Chmp dell'Ema ha dato parere positivo all'aggiornamento dell'RCP di alogliptin, della combinazione a dose fissa di alogliptin e metformina e della combinazione a dose fissa di alogliptin e pioglitazione. Se la raccomandazione del Chmp verrà formal[...]

AMG 416 bene in fase III contro l’iperparatiroidismo secondario nei dializzati

AMG 416 (noto in precedenza come velcalcetide) un farmaco sviluppato da Amgen per il trattamento dell’iperparatiroidismo secondario nei pazienti con malattia renale cronica in dialisi ha centrato tutti gli obiettivi, sia quello principale sia quelli [...]

Malattia di Cushing, mifepristone aumenta l’ACTH, ma non sembra far crescere l’adenoma

Più del 70% dei pazienti con malattia di Cushing sottoposti a un trattamento prolungato con l’antagonista del recettore dei glucocorticodi mifepristone hanno manifestato un aumento di almeno due volte dei livelli nel plasmatici dell'ormone adrenocort[...]

Terapia con testosterone migliora la capacità aerobica nell'anziano

Una terapia sostitutiva con testosterone può migliorare la capacità aerobica e rallentarne il declino negli uomini anziani che hanno una mobilità limitata e bassi livelli di testosterone. A suggerirlo è uno studio randomizzato e controllato con place[...]

Dupilumab promettente contro la dermatite atopica

I pazienti con dermatite atopica trattati con l'anticorpo monoclonale dupilumab hanno mostrato miglioramenti rapidi e significativi dei segni e sintomi della malattia, dei livelli dei biomarcatori associati in quattro studi preliminari, pubblicati da[...]

Supplementi di calcio e vitamina D migliorano il profilo metabolico nel diabete gestazionale

La supplementazione di calcio e vitamina D può migliorare il profilo metabolico delle donne che soffrono di diabete gestazionale, secondo uno studio iraniano pubblicato sulla rivista Diabetologia. I risultati dello studio hanno, infatti, mostrato una[...]

Psoriasi, conferme dal NEJM per secukinumab

Sono stati pubblicati online sul sito del New England Journal of Medicine (NEJM) i risultati dettagliati di due studi registrativi di Fase III che hanno valutato l'efficacia di secukinumab (AIN457), un inibitore dell'interleuchina-17A (IL-17A) in paz[...]

Doxiciclina pare inefficace nel rallentare la retinopatia diabetica

Il trattamento con doxiciclina non sembra migliorare la funzione retinica o rallentare la progressione della retinopatia diabetica nei pazienti affetti da retinopatia diabetica non proliferativa (NPDR) in forma lieve o moderata. A suggerirlo sono i r[...]

Disturbo bipolare, maggior rischio di mania prendendo solo un antidepressivo

I pazienti con disturbo bipolare che stanno facendo una monoterapia con un antidepressivo sono esposti a un aumento del rischio di entrare in una fase maniacale. Lo conferma un nuovo studio osservazionale di autori svedesi appena pubblicato sul Journ[...]

HIV, sopravvivenza maggiore posticipando la ART nei pz con meningite cripotococcica

I pazienti con infezione da HIV e meningite criptococcica sopravvivono di più se l'inizio della terapia antiretrovirale (ART) è differito a 5 settimane dopo la diagnosi. A evidenziarlo sono i risultati dello studio COAT (Cryptococcal Optimal ART Timi[...]

Diabete, nessun legame tra metformina e riduzione del rischio cancro

Non sembra esserci alcuna associazione tra l'uso di metformina e rischio di cancro tra i pazienti con diabete di tipo 2. A suggerirlo è un analisi di uno studio retrospettivo di coorte pubblicato di recente online sulla rivista Diabetes Care.