Altri Studi

VIDEO

Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


ARTICOLI

HIV, in studio nuova pillola a rilascio graduale di farmaci da assumere una volta alla settimana

Il futuro della ricerca su nuovi farmaci per la cura dell’infezione da HIV sta andando sempre più verso terapie a lunga durata d’azione e più facili da assumere, allo scopo di aumentare l’aderenza alla terapia stessa.

Ripetere ogni anno la vaccinazione antinfluenzale aiuta a prevenire le complicanze negli anziani

Più ci si vaccina contro l'influenza, meno rischi di sviluppare forme gravi con complicanze si corrono, specie negli anziani. E' quanto emerge da uno studio spagnolo, pubblicato sul Canadian Medical Association Journal.

Ranibizumab a basse dosi efficace nella retinopatia del prematuro

Dosi ridotte dell’anti-VEGF ranibizumab sono efficaci nel trattamento dei neonati che soffrono di retinopatia del prematuro (ROP), una malattia rara vasoproliferativa della retina che interessa i neonati pretermine. E’ quanto emerso dai risultati di [...]

Autismo: meno rischi se la mamma assume acido folico e vitamine prime e durante la gravidanza

I bambini nati da donne che prima o durante la gravidanza hanno assunto supplementi multivitaminici o di acido folico potrebbero avere un rischio ridotto di sviluppare disordini dello spettro autistico. E’ quanto emerso da uno studio pubblicato sulla[...]

HIV: test sierologici rapidi non efficaci per la diagnosi nei neonati

Il test sierologico rapido per la ricerca dell'HIV non è efficace per lo screening nei neonati, secondo una ricerca condotta in Uganda e pubblicata sul Journal of Acquired Immune Deficiency Syndromes.

HIV: profilassi pre-esposizione prolungata nel bambino previene il rischio di trasmissione durante l'allattamento

La terapia antiretrovirale nella madre e la profilassi prolungata con nevirapina nel bambino prevengono in modo sicuro il passaggio del virus HIV-1 durante l'allattamento al seno. E' quanto emerso dallo studio di lungo termine PROMISE (Promoting Mate[...]

Prevenzione Hiv, la PrEP punta al long acting. Al via studio di fase III con cabotegravir

Prende il via uno studio di Fase III mirato a valutare l’efficacia di cabotegravir a lunga durata d’azione nella prevenzione dell’infezione da virus HIV nelle donne sessualmente attive. Lo studio valuterà le iniezioni di cabotegravir ogni due mesi in[...]

Secukinumab primo biologico a dimostrare efficacia a lungo termine nella psoriasi ungueale e palmo-plantare

Sono stati annunciati oggi i dati a lungo termine – primi del loro genere – che dimostrano come il secukinumab fornisca significativi miglioramenti nella psoriasi ungueale e palmo-plantare fino a 2,5 anni. Questi dati sono unici, poiché è la prima vo[...]

Ovaio policistico, con metformina piccoli vantaggi nell'ovulazione ma non come terapia di prima linea

La metformina migliora l'ovulazione e i tassi di gravidanza nelle donne con sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) ma attualmente mancano evidenze che suggeriscono un miglioramento dei tassi di natalità. Lo ha stabilito la Practice Committee of the A[...]

Degenerazione maculare, con brolucizumab (nuovo anti VEGF di Novartis) basta una iniezione ogni 3 mesi

Novartis ha annunciato i risultati positivi di due studi di fase III che hanno valutato il nuovo anti VEGF brolucizumab vs aflibercept. I risultati dimostrano la non inferiorità di brolucizumab nell'endpoint primario, una superiorità nei risultati ch[...]

HIV: nuova terapia combinata a compressa singola a base di darunavir efficace nei pazienti naive

La nuova terapia combinata a compressa singola (STR) a somministrazione unica giornaliera costituita da darunavir/cobicistat/ emtricitabina/tenofovir alafenamide fumarato (D/C/F/TAF) ha dimostrato di essere altamente efficace e ben tollerata in pazie[...]

Rene policistico, tolvaptan convince in Fase III. Conferme dal NEJM

Nei pazienti con rene policistico autosomico dominante tolvaptan ha prodotto una minor riduzione del tasso di filtrazione glomerulare (eGFR) rispetto al placebo. L'eGFR è una misura chiave della funzionalità renale. Questi dati provengono dai risulta[...]

Pazienti con HIV multitrattati, fostemsavir bene in fase 3. Studio BRIGHTE

Fostemsavir, un nuovo inibitore sperimentale dell'”attachment” virale, ha soppresso la carica virale in oltre la metà dei partecipanti con infezione HIV-1 multitrattati che hanno fallito più linee terapeutiche (i cosiddetti pazienti Highly Treatment [...]

Cosa fare quando l'Hiv diventa resistente ai farmaci antiretrovirali? Nuove speranze con l'anticorpo ibalizumab

Ibalizumab, anticorpo monoclonale progettato e utilizzato per il trattamento dell'infezione da HIV nei pazienti che hanno sviluppato una grave resistenza ai farmaci, mantiene una soppressione virale a lungo termine proteggendo i soggetti sottoposti a[...]

Everolimus riduce le infezioni virali dopo trapianto di rene

Nuovi dati di fase IV confermano l'elevata efficacia del regime a base di everolimus nei pazienti sottoposti a trapianto di rene, in associazione a una ridotta esposizione all'inibitore della calcineurina (CNI). I dati – che sono stati presentati al[...]

Rene policistico, novità terapeutiche cambiano la prospettiva di cura per i pazienti

L'indagine “Rene policistico: una vita ad ostacoli” è stata presentata a Roma durante l'incontro di anteprima del 58° Congresso della Società Italiana di Nefrologia per far luce sul rene policistico, la più comune malattia genetica nefrologica con l[...]

HIV, sviluppato anticorpo tri-specifico in grado di sconfiggere il 99% dei ceppi virali. A breve test sull'uomo

La ricerca sull'HIV procede incessante e la speranza di combattere il virus attraverso un vaccino efficace è in aumento. L'ultima scoperta in questo ambito riguarda lo sviluppo di un “super” anticorpo, che si è dimostrato capace di attaccare ben il 9[...]

Dermatite atopica, conferme per dupilumab anche nei pazienti che non rispondono alla ciclosporina

Nella cura delle forme gravi di dermatite atopica, ci sono dei pazienti che non rispondono nemmeno alla ciclosporina e proprio in questi casi che è stato studiato il dupilumab, anticorpo monoclonale di prossima approvazione in Europa, che in un setti[...]

Psoriasi, anche dopo 5 anni secukinumab mantiene intatta la sua efficacia

Mantenere la pelle priva di lesioni per lungo tempo è un fatto molto importante per le persone che soffrono di forme severe di psoriasi. E' quanto ha dimostrato di poter fare l'anticorpo monoclonale secukinumab che in uno studio a cinque anni in pazi[...]

Psoriasi: brodalumab mantiene livelli costanti di cute senza lesioni per oltre due anni

Al Congresso della European Academy of Dermatology (EADV) in corso a Ginevra sono stati presentati nuovi dati degli studi clinici di Fase III che ampliano la base di evidenze sull'efficacia, la sicurezza e i benefici sulla qualità di vita dei pazient[...]