Altri Studi

VIDEO

Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


ARTICOLI

Degenerazione maculare correlata all’età: confermata miglior acuità visiva con ranibizumab

In occasione del 17° Congresso EURETINA a Barcellona sono stati presentati nuovi dati che confermano l’efficacia e la durata d’azione di ranibizumab in pazienti con degenerazione maculare neovascolare correlata all’età (nAMD). I risultati ad interim [...]

Malaria multiresistente, Novartis studia KAF 156, farmaco di nuova generazione

Novartis e Medicines for Malaria Venture (MMV) hanno lanciato uno studio su pazienti per testare KAF156, un farmaco antimalarico di prossima generazione potenzialmente in grado di trattare i ceppi del parassita della malaria resistenti ai farmaci. Lo[...]

Basse dosi di aspirina, un 'salva-vita' per le donne in gravidanza a rischio di gestosi

Piccole dosi di aspirina hanno una vera e propria funzione 'salva-vita' per le donne in gravidanza che siano ad alto rischio per la pre-eclampsia. Questa malattia, nota anche come gestosi, è tra le maggiori cause di mortalità e di patologia materna e[...]

HIV: regime a dose fissa con doravirina, bene la fase III come trattamento iniziale

Un regime a singola compressa contenente l‘inibitore non nucleosidico della transcrittasi di nuova generazione (NNRTI) doravirina ha ridotto la carica virale dell’HIV tanto quanto una co-formulazione a base di efavirenz, ma con un profilo di sicurezz[...]

HIV, cabotegravir iniettabile a lunga durata d’azione promette come terapia preventiva

Una formulazione iniettabile a lunga durata d’azione di cabotegravir, somministrata ogni 8 settimane, produce livelli di farmaco abbastanza elevati sia negli uomini che nelle donne per offrire protezione contro l'HIV, secondo i risultati dello studio[...]

Hiv, conferme da IAS 2017 per la tripletta basata sul bictegravir

Da Parigi, dove è in corso il 9th International AIDS Society Conference on HIV Science (IAS 2017), arrivano buone notizie per l'associazione a dose fissa di bictegravir (50 mg) (BIC) – un nuovo inibitore sperimentale dell'attività di strand transfer [...]

HIV, da Parigi (IAS 2017) conferme per la terapia mensile. Sarà la prossima rivoluzione?

Due farmaci antiretrovirali a lunga durata di azione, cabotegravir e rilpivirina, somministrati per via intramuscolare una volta ogni 4 o 8 settimane hanno mantenuto la soppressione virale in circa il 90% delle persone che avevano iniziato questa ter[...]

Nuovi dati confermano beneficio clinico di nusinersen in bambini con SMA

Alla conferenza annuale sulla atrofia muscolare spinale “Cure SMA 2017”, in corso dal 29 giugno al 2 luglio 2017 a Orlando, Florida, sono stati presentati nuovi dati di efficacia e sicurezza di nusinersen ottenuti in alcuni studi di Fase 2 e 3. La po[...]

Aspirina a basse dosi riduce la preeclampsia pretermine nelle donne ad alto rischio. Studio sul NEJM

Le donne in gravidanza che hanno maggiore propensione a sviluppare la pre-eclampsia dovrebbero assumere aspirina a basso dosaggio per ridurre il rischio di sviluppare questa complicanza. Lo dice uno studio appena pubblicato sul NEJM a firma Daniel L.[...]

Degenerazione maculare senile neovascolare, brolucizumab migliore acuità visiva corretta (BCVA)

Il farmaco sperimentale RTH258 (brolucizumab) 6 mg ha raggiunto l’endpoint primario e secondario in due studi di Fase III, HAWK e HARRIER. Anche brolucizumab 3 mg, valutato nello studio HAWK, ha raggiunto questi endpoint. Questi studi registrativi ha[...]

Schizofrenia: disponibile in Italia la prima terapia da 4 somministrazioni all’anno

Il loro grande sogno è la libertà. Libertà di organizzare il proprio tempo, di immaginare un futuro, di avviare nuovi progetti. Ma nella realtà quotidiana i pazienti con schizofrenia e malattia psicotica convivono soprattutto con il peso di una terap[...]

HIV: una nuova diagnosi su 5 riguarda gli "over 50"

Sta per prendere il via la nona edizione di ICAR (Italian Conference on AIDS and Antiviral Research), che si terrà dal 12 al 14 giugno 2017 a Siena. Il congresso, presieduto dai professori Maurizio Zazzi (Siena), Andrea Antinori (Roma) e Andrea De Lu[...]

Hiv, 4 studi di fase III confermano efficacia della tripletta a base di bictegravir e TAF

Conferma per i nuovi regimi anti Hiv messi a punto da Gilead che si basano su due suoi cavalli di battaglia: il TAF (tenofovir alafenamide), il nuovo tenofovir efficace a un decimo della dose di quello precedente e molto meglio tollerato a livello re[...]

Angioedema ereditario, bene lanadelumab in Fase III, primo inibitore della callicreina

Sono positivi i risultati di un trial di fase III condotto con il farmaco sperimentale lanadelumab in pazienti con angioedema ereditario (HAE). Lo annuncia Shire con un comunicato. Il farmaco è un anticorpo monoclonale che ha come bersaglio la calli[...]

HIV, diminuiscono i tumori associati alla malattia. Più frequenti quelli legati all'invecchiamento

Grazie alle nuove terapie, l'infezione da HIV è diventata una malattia cronica. I pazienti con HIV oggi vivono più a lungo e sono quindi esposti a un maggior rischio di sviluppare patologie che non sono legate solo alla loro malattia, ma anche all'i[...]

Psoriasi: presentati al Congresso dell’American Academy of Dermatology i dati su tildrakizumab

Al Congresso Annuale dell’American Academy of Dermatology (AAD), che si è svolto a Orlando in Florida dal 3 al 7 marzo scorsi, sono stati presentati nuovi dati degli studi di fase I e di fase III (reSURFACE 1 e 2) con tildrakizumab. Il farmaco è un i[...]

Dall'American Academy of Dermatology nuovi obiettivi terapeutici per la psoriasi

Psoriasi: PASI 75 addio, da oggi validi per l'AAD solo risultati di PASI 90 e PASI 100

Infezioni da batteri multiresistenti, vicini a una possibile soluzione?

Anche i superbatteri resistenti agli antibiotici hanno il loro “tallone d'Achille” e possono essere sconfitti. La scoperta è frutto del lavoro di due gruppi di ricercatori, il primo dell'Università di Copenhagen, guidato dall'italiano Luca Guardabass[...]

Allergia al grano, la desensibilizzazione orale potrebbe essere di aiuto

La desensibilizzazione orale alle proteine del grano, o frumento, ovvero l'assunzione di piccole quantità dell'alimento da parte dei soggetti allergici, sembra essere efficace nel ridurre i rischi associati a questa comune forma di allergia alimentar[...]

HIV, elevata aderenza alla terapia nei primi mesi di trattamento migliora la risposta virologica nel lungo periodo

L'aderenza alla terapia antiretrovirale (ART) nei primi mesi dopo l'inizio del trattamento è cruciale per i risultati a lungo termine dei pazienti con infezione da HIV, secondo uno studio francese pubblicato su Journal of Acquired Immune Deficiency S[...]