Altri Studi

VIDEO

Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


Iperparatiroidismo secondario: arriva in Italia etelcalcetide, un nuovo calcio mimetico


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica: che cos'è e conseguenze


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica, il punto di vista dei pazienti


Psoriasi, con secukinumab efficacia mantenuta anche dopo 5 anni


Rene policistico: nuove prospettive di cura con il tolvaptan


Rene policistico: descrizione, cause, sintomi e diagnosi


ARTICOLI

Sclerosi multipla e natalizumab, rischio di LMP maggiore se si è più magri

Un nuovo studio presentato all'ultimo congresso dell'American Academy of Neurology (AAN) suggerisce che i pazienti affetti sclerosi multipla (SM) trattati con natalizumab possono essere a maggior rischio di sviluppare leucoencefalopatia multifocale p[...]

SLA, promettente nuova strategia basata sul DNA

Su Lancet Neurology sono stati pubblicati i risultati di uno studio di fase I che ha valutato l'utilizzo dell' oligonucleotide antisenso ISIS 333611 disegnato contro la proteina mutata SOD1 in 21 pazienti affetti da SLA.

Tirasemtiv, primi dati incoraggianti nella miastenia grave

Tirasemtiv, un attivatore della troponina del muscolo scheletrico, già al vaglio dei ricercatori come possibile trattamento per la sclerosi laterale amiotrofica (SLA), potrebbe anche avere un ruolo nella miastenia grave. A suggerirlo sono i dati inco[...]

Trattamento di massa con azitromicina contro il tracoma non aumenta la mortalità negli adulti

Un trattamento di massa con azitromicina per via orale per il controllo del tracoma non ha aumentato il rischio di decesso tra i pazienti adulti arruolati nello studio TANA (Trachoma Amelioration in Northern Amhara), uno studio condotto in Etiopia tr[...]

Bassi livelli di vitamina D post-trapianto di rene peggiorano la funzione del graft

Livelli bassi di vitamina D dopo un trapianto di rene sono associati a una funzionalità renale peggiore e a una maggiore fibrosi, stando ai risultati di uno studio osservazionale francese, appena pubblicato sul Journal of the American Society of Neph[...]

Possibile nesso tra glucocorticoidi e aumento del rischio di TEV

L'uso di glucocorticoidi potrebbe essere associato a un aumento del rischio di tromboembolismo venoso (TEV), stando ai i risultati di uno studio di popolazione caso-controllo appena uscito su JAMA Internal Medicine.

Vaccino anti S. aureus nelle ferite chirurgiche non efficace e poco sicuro

L'uso del vaccino sperimentale V710 sviluppato per prevenire le infezioni da Staphylococcus aureus nei pazienti sottoposti a chirurgia cardiotoracica non riduce l'incidenza di infezioni gravi postoperatorie da S. aureus rispetto al placebo. Inoltre, [...]

Gocce occhi anti colesterolo utili contro cecità

Le gocce per gli occhi prodotte per abbassare il colesterolo possono prevenire anche una delle forme più comuni di cecità, la degenerazione maculare nella retina. Alti livelli di colesterolo infatti possono colpire il sistema immunitario e portare a [...]

Nessun beneficio dagli isoflavonoidi della soia nelle donne in postmenopausa

Gli integratori a base di soia non migliorano la qualità di vita delle donne in post menopausa. Lo dimostra uno studio condotto dai ricercatori della Oregon Health and Science University di Portland, pubblicato sulla rivista Menopause.

Prebiotici possibile scudo contro l'eczema infantile

Secondo una review pubblicata di recente nel Cochrane Database of Systematic Reviews l'aggiunta di prebiotici al latte artificiale o al latte materno può prevenire l'eczema nei bambini fino a 2 anni, ma non ci sono evidenze chiare sul fatto che quest[...]

Nuovo studio conferma e rassicura: nessun legame tra vaccini e autismo

Nuovo capitolo nella saga vaccini-autismo. Un nuovo studio appena pubblicato sul Journal of Pediatrics, opera di ricercatori dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) di Atlanta, mostra che rispettare il calendario vaccinale indicato dalle[...]

Supplementazione di vitamina D utile per ridurre la pressione sanguigna

Secondo uno studio condotto dai ricercatori del Brigham and Women's Hospital di Boston, la supplementazione di dosi moderate di vitamina D può essere utile nel ridurre livelli pressori elevati. La ricerca è stata pubblicata su Hypertension.

FC, aumentano infezioni da micobatteri atipici multiresistenti per trasmissione interumana

Nonostante le misure di prevenzione convenzionali, le infezioni da Mycobacterium abscessus (MAB) multi resistente sono in aumento tra i pazienti con fibrosi cistica. E la possibile causa è la trasmissione dell'infezione da paziente a paziente.

Nuovo approccio per disegnare vaccini contro l’HIV

Un team di ricercatori americani ha messo a punto un nuovo approccio per la progettazione di vaccini che potrebbe essere particolarmente utile contro l'HIV e altri virus che mutano velocemente. La nuova strategia è illustrata in un articolo appena pu[...]

Genetica spiega 42% differenze individuali di risposta agli antidepressivi

Il 42% delle differenze individuali nella risposta agli antidepressivi dipenderebbe da varianti genetiche proprie di ciascun individuo. Lo dimostra uno studio pubblicato su Biological Psychiatry.

Farmaci antifumo, vareniclina pare meglio di bupropione nella ‘real life’

Stando ai risultati di uno studio randomizzato appena pubblicato su JAMA Psychiatry, vareniclina potrebbe avere alcuni vantaggi a lungo termine come farmaco per smettere di fumare, rispetto a bupropione.

Device medicati con paclitaxel ok per le arterie degli arti inferiori

Due studi appena pubblicati entrambi su JACC: Cardiovascular Interventions (di cui uno di autori italiani) suggeriscono che paclitaxel può essere la chiave per un impianto riuscito di stent o di palloncino, senza restenosi, nell'arteria poplitea femo[...]

Chirurgia dell'obesità: dopo l'intervento un paziente su 4 inizia a svolgere attivita' fisica

Il 26,6% degli obesi italiani dopo un’operazione di chirurgia bariatrica inizia a svolgere regolarmente attività fisica. E’ quanto ha evidenziato un sondaggio svolto dell'associazione Insieme Amici Obesi su 250 persone.

Norovirus supera rotavirus come prima causa di gastroenterite acuta nei bambini sotto i 5 anni

Stando ai risultati di un nuovo studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, il norovirus ha superato il rotavirus come principale causa di gastroenterite acuta tra i bambini di età inferiore ai 5 anni.

Uso prolungato di azitromicina ed eritromicina riduce le esacerbazioni polmonari nei pazienti con bronchiectasie

L'uso prolungato di due macrolidi - azitromicina ed eritromicina - ha diminuito il numero di esacerbazioni polmonari nei pazienti con bronchiectasie non dovute alla fibrosi cistica, ma a prezzo di un aumento del rischio di resistenza agli antibiotici[...]