Altri Studi

VIDEO

Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


Iperparatiroidismo secondario: arriva in Italia etelcalcetide, un nuovo calcio mimetico


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica: che cos'è e conseguenze


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica, il punto di vista dei pazienti


Psoriasi, con secukinumab efficacia mantenuta anche dopo 5 anni


Rene policistico: nuove prospettive di cura con il tolvaptan


Rene policistico: descrizione, cause, sintomi e diagnosi


ARTICOLI

Vaccino anti-malaria nei bambini, l'efficacia diminuisce col passare del tempo

L'efficacia del vaccino sperimentale contro la malaria RTS,S/AS01E, su cui si erano poste grandi speranze per la prevenzione della malattia nei bambini esposti al Plasmodium falciparum, sembra diminuire col passare del tempo. Lo dimostrano i risultat[...]

Sclerosi multipla: fingolimod riduce il tasso di perdita di volume cerebrale

Sclerosi multipla: fingolimod riduce in modo significativo il tasso di perdita di volume cerebrale. Lo dimostra l'analisi di tre ampi studi di fase III con oltre 3.600 pazienti appena presentatoa SanDiego al 65° Meeting annuale della American Academy[...]

Sclerosi multipla, conferme Usa per la sicurezza di natalizumab

Annunciati oggi i risultati di numerosi studi condotti su natalizumab che ne dimostrano l'efficacia rispetto ad altri trattamenti per la sclerosi multipla, forniscono ulteriori dati a conferma della stabilità dello stato anticorpale anti-virus JC e s[...]

Alzheimer, immunoterapia frena l'atrofia cerebrale

In uno studio randomizzato monocentrico appena presentato al congresso dell'American Academy of Neurology, a San Diego, un gruppo di pazienti con malattia di Alzheimer in fase iniziale sottoposti a un'immunoterapia con cinque iniezioni di immunoglobu[...]

Tozadenant e droxidopa promenttenti contro il Parkinson

Due farmaci sperimentali per la malattia di Parkinson hanno mostrato risultati promettenti nel trattamento di alcuni sintomi specifici particolarmente problematici per i pazienti in due studi presentati all'ultimo congresso dell'American Academy of N[...]

Bpco, conferme per budenoside/formoterolo

PATHOS è il più ampio studio “real-life” che mette a confronto l'efficacia delle due combinazioni fisse a base di corticosteroidi inalatori e beta agonisti a lunga durata d'azione (ICS/LABA), comunemente prescritte per la Broncopneumopatia Cronica Os[...]

Antiacne non incrementano il rischio di malattie infiammatorie intestinali

Uno studio di recente pubblicazione sulla rivista JAMA Dermatology ha mostrato come isotretinoina, un derivato della vitamina A impiegato nel trattamento dell'acne severa, non determini un aumento del rischio di malattie infiammatorie intestinali (IB[...]

Sclerosi multipla, nuova bocciatura per il metodo Zamboni

Ancora una stroncatura, di non poco conto, per il cosiddetto metodo Zamboni per la cura della sclerosi multipla. A decretarla, questa volta, è uno studio presentato in occasione dell'ultimo congresso dell'American Academy of Neurology (AAN), in corso[...]

Dall'EAU nuove conferme per tadalafil contro i LUTS dell'ipertrofia prostatica

Dopo la recente approvazione di tadalafil 5 mg come primo trattamento unico sia per i sintomi urinari correlati all'ipertrofia prostatica che per la disfunzione erettile, presentati in occasione del Congresso Europeo di Urologia i nuovi dati che conf[...]

Guarigione funzionale da HIV ottenuta mediante trattamento molto precoce

Il trattamento precoce di pazienti appena infettati dal virus HIV sarebbe in grado di controllare la replicazione del virus nell'organismo e di portarli a “guarigione funzionale”, ovvero a quella condizione in base alla quale il virus è ridotto a liv[...]

Possibile lieve aumento del rischio di sindrome di Guillain-Barré con i vaccini Usa anti-H1N1

Uno studio appena pubblicato su Lancet evidenzia un'associazione tra l'immunizzazione con i vaccini utilizzati negli Stati Uniti contro l'influenza pandemica H1N1 e un modesto aumento del rischio di sindrome di Guillain-Barré, una rara malattia neuro[...]

Sclerosi multipla, trattamento mensile con ormone adrenocorticotropo potrebbe ridurre le ricadute

Un piccolo studio pilota suggerisce che un trattamento mensile con l'ormone adrenocorticotropo (ACTH) può essere utile per i pazienti con sclerosi multipla non controllata adeguatamente con la terapia standard a base di beta-interferone. I risultati [...]

N-acetilcisteina migliora il tasso di sopravvivenza del fegato trapiantato

Uno studio italiano, recentemente pubblicato sulla rivista Liver Transplantation, organo ufficiale dell'American Association for the Study of Liver Diseases (AASLD), ha dimostrato come la somministrazione dell'antiossidante N-acetilcisteina, inietta[...]

Tumori alle ovaie, in Usa solo un terzo correttamente curato

I tumori dell'ovaio che ogni anno colpiscono almeno 200.000 donne nel mondo e solo negli Stati Uniti ne uccidono 15.000 non vengono correttamente curati in due terzi dei casi: a denunciarlo e' uno studio americano dell'universita' di California a Irv[...]

Sclerosi multipla, glatiramer acetato e interferone non serve associarli

Un nuovo studio pubblicato su Annals of Neurology mostra che l'aggiunta di interferone beta-1a a glatiramer acetato non sembrano fornire ulteriori benefici rispetto alla monoterapia con glatiramer acetato nei pazienti con sclerosi multipla. In partic[...]

HIV, profilassi postnatale con nevirapina da proseguire per tutto l’allattamento

Una profilassi più lunga con nevirapina per prevenire l'infezione da HIV postnatale sembra essere vantaggiosa rispetto a quella standard di 6 settimane, ma il beneficio sembra scomparire a meno che il bambino non venga trattato per tutto il periodo d[...]

HIV, possibili rischi teratogeni con alcuni antiretrovirali

L’assunzione di una terapia antiretrovirale (ART) a base di efavirenz da parte di una donna sieropositiva incinta aumenta il rischio di difetti neurologici nel nascituro, stando ai risultati di uno studio osservazionale francese su 13.124 bambini pre[...]

Bpco, con roflumilast si riducono gli eventi avversi cardiovascolari maggiori

I pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva trattati con broncodilatatori con o senza corticosteroidi inalatori potrebbero registrare una riduzione significativa nel tasso di eventi cardiovascolari avversi maggiori con roflumilast utilizzato [...]

Primo confronto in fase III di dolutegravir verso raltegravir in pazienti adulti con HIV-1

Alla 20a Conferenza sui Retrovirus e le Infezioni opportunistiche sono stati resi noti i dati dell'analisi all'interim analisi dello studio di Fase III denominato SAILING, studio che ha valutato l'inibitore dell'integrasi dolutegravir verso raltegrav[...]

Secukinumab bene nella psoriasi anche nei pazienti già trattati coi biologici o non responder

In uno studio randomizzato di fase II appena presentato al congresso dell'American Academy of Dermatology, a Miami, più della metà dei pazienti ha risposto al trattamento con il nuovo anticorpo monoclonale anti-interleuchina-17a (IL-17a) secukinumab,[...]