Altri Studi

VIDEO

Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


ARTICOLI

Travaglio più veloce con una nuova formulazione di misoprostolo

Una nuova formulazione di misoprostolo progettata specificamente per l'induzione del travaglio – supposte vaginali anziché le tradizionali compresse – agisce più rapidamente di un inserto vaginale simile di dinoprostone. A evidenziarlo è uno studio r[...]

Aspirina aumenta probabilità di portare a termine seconda gravidanza dopo aborto

Dosi ridotte di aspirina possono aiutare le donne che hanno avuto un aborto a portare a termine con successo una seconda gravidanza. Lo dimostra uno studio denominato EAGeR, presentato al Congresso della Society for Maternal-Fetal Medicine.

Anemia sideropenica, ferumoxytol non inferiore a ferro saccarato

Nei pazienti con anemia sideropenica e malattie gastrointestinali, la somministrazione endovenosa di due dosi di ferumoxytol non è inferiore a cinque dosi endovena di ferro saccarato. Lo dimostra uno studio presentato all'8th Congress of the European[...]

L'antidiabetico gliburide promettente nell'ictus

Una formulazione endovenosa del farmaco antidiabetico gliburide ha dato risultati molto promettenti in un piccolo studio pilota di fase IIa su pazienti ad alto rischio di infarto maligno. Lo studio, chiamato GAMES è appena stato presentato alla Inter[...]

Scoperto 'tallone d'Achille' del parassita della malaria

Scienziati australiani hanno scoperto il 'tallone di Achille' del parassita della malaria, un organismo monocellulare che iniettato nell'uomo con la puntura della zanzara anofele infetta le cellule del sangue. I ricercatori della Scuola di Biologia d[...]

Cheratite neurotrofica e Nerve Growth Factor, arruolato il primo paziente nello studio REPARO

Arruolato il primo paziente per lo studio clinico di Fase I-II REPARO, primo trial clinico internazionale per valutare l'impiego in oftalmologia di una soluzione per uso topico basata sul Nerve Growth Factor ricombinante umano (rh-NGF) nel trattamen[...]

Infezione complicate della cute, tedizolid non inferiore a linezolid

Sei giorni di terapia once a day con l'antibiotico sperimentale tedizolid non sono inferiori a 10 giorni di trattamento twice a day con linezolid, sia per quanto riguarda la risposta precoce che quella sostenuta, nei pazienti con infezioni acute dell[...]

Inibitore delle prostaglandine riduce danno cerebrale dopo attacco epilettico prolungato

Un gruppo di ricercatori americani ha sviluppato un nuovo farmaco sperimentale, la cui sigla è TG6-10-1, che in esperimenti condotti sui topi ha dato prove di efficacia nel ridurre notevolmente la lesione al cervello indotta da una crisi epilettica p[...]

Trattamento della dipendenza da alcol potrebbe salvare migliaia di vite ogni anno

Migliaia di vite ogni anno potrebbero essere salvate in Europa se si facesse un uso più frequente delle terapie contro la dipendenza da alcol. Lo dimostra uno studio pubblicato su European Neuropsychopharmacology.

Scoperto a Firenze materiale “intelligente” per il rilascio controllato di farmaci

Un gruppo di ricercatori dell'Università di Firenze e del CNR ha scoperto un nuovo materiale "intelligente", potenzialmente capace di rilasciare un farmaco in una superficie di pochi nanometri, nella misura e nella concentrazione desiderata e nei tem[...]

Scoperto sistema trasporto tossine di S. aureus, nuove prospettive terapeutiche

Un gruppo di ricercatori del National Institutes of Health (NIH) ha sviluppato una nuova strategia per la cura delle infezioni da Staphylococcus aureus, un batterio gram-positivo che causa di frequente infezioni nosocomiali e che spesso è caratteriz[...]

Anti asma promettente contro obesità e diabete

Amlexanox, un farmaco diretto contro le chinasi non canoniche IkB (IKK-epsilon e TBK1), utilizzato in Giappone per il trattamento dell'asma e in Usa per le afte della bocca, è stato testato su topi obesi sui quali ha dato risultati molto interessanti[...]

Riduzione rapida della pressione dopo emorragia cerebrale non riduce flusso di sangue al cervello

Ridurre rapidamente la pressione sanguigna nei pazienti con emorragia cerebrale è sicuro e non compromette il flusso di sangue al cervello. Lo dimostrano i risultati dello studio Intracerebral Hemorrhage Acutely Decreasing Arterial Pressure Trial (I[...]

Aciclovir e valaciclovir sicuri nei primi mesi di gravidanza

L'uso degli antivirali aciclovir e valaciclovir durante il primo trimestre di gravidanza non è associato a un aumento del rischio di difetti congeniti maggiori. Lo dimostra un ampio studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association.

Raffreddore, vitamina C non aiuta a guarire più velocemente

La vitamina C è poco efficace come protezione nei confronti del raffreddore. Questo è quanto sostengono i ricercatori dell'Università di Helsinki, in Finlandia che hanno condotto una meta analisi di 72 trial per valutare gli effetti dell'acido ascorb[...]

Il “segreto” del diabete nascosto nel fegato, ricerca italiana

Si chiama RANKL ed è una proteina in grado di ‘infiammare' il fegato e di causare in questo modo il diabete di tipo 2. La scoperta, frutto della ricerca italiana, è di enorme importanza perché potrebbe aprire la strada ad una terapia innovativa in gr[...]

Contro l'emofilia A, Baxter studia molecola a lunga durata di azione

Si chiama Bax855 ed è una nuovo farmaco in sviluppo per la cura dell'emofilia A: è una molecola a lunga azione, che nasce con l'idea di incrementare la permanenza nell'organismo del fattore VIII di terza generazione, così il numero di infusioni e mig[...]

Meno infezioni in terapia intensiva usando salviette imbevute di clorexidina

Uno studio randomizzato multicentrico appena uscito sul New England Journal of Medicine mostra che si può migliorare il controllo delle infezioni nosocomiali nelle unità di terapia intensiva (UTI) lavando i pazienti ogni giorno con salviette imbevute[...]

Stimolazione transcranica aiuto in più nella depressione maggiore

Una tecnica di stimolazione elettrica del cervello non invasiva (chiamata tDCS, transcranial direct current stimulation) sembra essere di aiuto nella fase iniziale della terapia della depressione maggiore, specialmente in combinazione con un antidepr[...]

Sclerosi multipla, ricercatori uniti a Milano contro la forma progressiva

Sono circa 1 milione al mondo (di cui 25mila circa in Italia) le persone malate di sclerosi multipla progressiva, per cui al momento non esistono farmaci e terapia in grado di controllare il decorso della malattia. Oggi, al primo incontro dell'Ipmsc,[...]