Altri Studi

VIDEO

Terapie avanzate nelle malattie rare: sono costo-efficaci?


Talassemie trasfusione dipendenti: terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Talassemie trasfusione dipendenti: cosa sono, quanto sono frequenti, come si arriva alla diagnosi


Adrenoleucodistrofia: come si cura con le terapie attuali e che prospettive apre la terapia genica


Terapie avanzate per le malattie rare: serve un fondo nazionale


Malattie rare e terapie avanzate: come si è organizzata Regione Lombardia?


Telemedicina applicata alla dialisi peritoneale: come funziona e quali sono i vantaggi


Dialisi peritoneale domiciliare: che cos'è e quali sono i vantaggi


Malattia renale cronica: Piano Nazionale Cronicità promuove deospedalizzazione e personalizzazione cure


Dialisi domiciliare personalizzata terapia di prima scelta secondo la SIN


Dialisi peritoneale domiciliare, cosa ne pensano i pazienti?


Dialisi peritoneale domiciliare controllata a distanza: studio di HTA ne dimostra il vantaggio economico


Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


ARTICOLI

Emofilia A: con la terapia personalizzata meno sanguinamenti e costi inferiori

La qualità di vita e lo stato di salute di un bambino affetto da emofilia, in cui non si verificano episodi spontanei di sanguinamento, è paragonabile a quella di un bambino sano. Lo dimostrano nuovi dati di una ricerca, condotta a livello internazio[...]

Possibile aumento del rischio di calcoli renali con gli integratori di vitamina C

I pazienti che assumono giornalmente integratori a base di vitamina C (acido ascorbico, circa 1000 mg/die) sono esposti a un raddoppio del rischio di calcoli renali rispetto a coloro che non li assumono (differenza di 147 casi/100.000). L’aumento del[...]

Exenatide promettente come antiobesità nei teenager

Dati preliminari mostrano che il trattamento con l’antidiabetico exenatide, un GLP-1 agonista che riduce l'appetito e aumenta il senso di sazietà anche nei non diabetici, offre buone speranze come farmaco dimagrante agli adolescenti gravemente sovrap[...]

Potenziale vaccino anti-TB delude in fase II nei bambini

Delusione per il vaccino sperimentale anti-tubercolosi (TB) MVA85A, sviluppato dall’americana Aeras, una biotech non profit con sede nel Maryland. In uno studio di fase IIb, appena uscito su The Lancet, il preparato ha mostrato di non fornire una pro[...]

Antibiotici in aggiunta a cibi terapeutici migliorano il recupero e riducono la mortalità nei bimbi gravemente malnutriti

L'uso degli antibiotici in combinazione con quello di alimenti terapeutici pronti all'uso (in genere una crema spalmabile a base di burro d’arachidi, latte in polvere, olio, zucchero e micronutrienti) ha portato a miglioramenti significativi in termi[...]

No vantaggi significativi con ranibizumab nell'emorragia vitreale da retinopatia diabetica

Nei pazienti con emorragia vitreale correlata a retinopatia diabetica, il trattamento con l'inibitore dell'angiogenesi ranibizumab sembra non offrire grossi benefici a breve termine rispetto a una semplice iniezione intravitreale di soluzione fisiolo[...]

Possibile legame tra alcuni antidepressivi e QT lungo

Citalopram e altri due antidepressivi sono risultati associati a un prolungamento dell'intervallo QT corretto, un un marker di aumento del rischio di aritmia ventricolare, in uno studio osservazionale appena uscito sul British Medical Journal.

ADHD, poche evidenze per le terapie non farmacologiche

Ci sono poche evidenze di efficacia a sostegno dell’impiego di trattamenti non farmacologici (dietetici e psicologici) per la cura dei sintomi di base del deficit di attenzione e iperattività (ADHD). È questa la conclusione di una metanalisi condotta[...]

Una dieta 'colorata' riduce del 25% il rischio di Sclerosi laterale amiotrofica (Sla)

Una nuova ricerca suggerisce che aumentare il consumo di alimenti che contengono i colorati pigmenti organici carotenoidi - in particolare il beta-carotene e la luteina - potrebbe prevenire o ritardare l'insorgenza della sclerosi laterale amiotrofica[...]

Diabete di tipo 2, linee guida italiane (SID) a misura di bambino

Visto il rapido e continuo incremento dei casi di diabete di tipo 2 tra bambini e adolescenti, l'American Academy of Pediatrics emana le prime linee guida in assoluto dedicate alla diagnosi e al trattamento di questa condizione tipica dei grandi, a m[...]

Acido folico e rischio cancro, una metanalisi smentisce il legame

L'assunzione di acido folico attraverso integratori non sembra né aumentare né ridurre il rischio complessivo di cancro e ha un effetto pressoché nullo sul rischio di sviluppare un tipo specifico di cancro nei primi 5 anni di assunzione. Il possibile[...]

Sepsi, somministrazione di antibiotici più veloce se in reparto ci sono le linee guida

Disporre di linee guida sulla sepsi può velocizzare i tempi per la somministrazione di antibiotici nei bambini che vanno incontro a sepsi o shock settico. È quanto emerge da uno studio monocentrico appena presentato al congresso della Society of Crit[...]

Sclerosi multipla, interferone una volta al mese efficace nel ridurre le ricadute

Una formulazione di interferone pegilato beta-1a che permette una somministrazione quindicinale o addirittura mensile si è dimostrata efficace nel ridurre i tassi di recidiva in pazienti affetti sclerosi multipla recidivante-remittente nello studio p[...]

Deficit di vitamina D aumenta il rischio di sepsi nei pazienti ricoverati in terapia intensiva

I pazienti che prima di essere ricoverati in una unità di terapia intensiva presentano un deficit di vitamina D hanno un rischio superiore di sviluppare sepsi e di mortalità una volta sviluppata la malattia. E' quanto emerso da due studi presentati i[...]

Febbre dengue, positiva la fase I per vaccino tetravalente sperimentale

Un nuovo vaccino sperimentale per la febbre dengue, sviluppato da un gruppo di ricercatori del National Institutes of Health (NIH), è risultato sicuro ed efficace nello stimolare una risposta immunitaria nella maggior parte delle persone a cui è stat[...]

Allergia alle penicilline aumenta rischio di reazioni allergiche ai carbapenemi

Le persone allergiche alle penicilline hanno una maggiore probabilità di presentare reazioni allergiche anche ai carbapenemi (imipenem, meropenem). Lo dimostra uno studio presentato in occasione del Congresso della Society of Critical Care Medicine [...]

Valproato in gravidanza riduce QI bambini fino a 6 anni

Uno studio pubblicato su Lancet Neurology mostra che l'uso del farmaco antiepilettico valproato durante la gravidanza può avere effetti negativi sul quoziente intellettivo del bambino, fino all'età di sei anni.

Hiv, terapia genica blocca replicazione virale

Un gruppo di ricercatori del Queensland Institute of Medical Research di Brisbane in Australia è riuscito a bloccare, in vitro, la replicazione di Hiv-1 nelle cellule CD4+ umane utilizzando una terapia genica basata su una proteina dello stesso virus[...]

In Italia 3500 casi di tumore alla cervice ma vaccino HPV si usa poco

La prevenzione resta l'arma più importante, su questo si concentra l'impegno di O.N.Da all'interno del Progetto Europeo AURORA, di cui è capofila, ora esteso ai “nuovi Paesi' dell'Unione Europea: Lettonia, Bulgaria, Romania, Grecia, Repubblica Ceca, [...]

SLA: segnali di efficacia per la L-acetilcarnitina

Uno studio pilota di fase II, condotto presso l'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano suggerisce che la combinazione di L-acetilcarnitina e riluzolo può fornire benefici nei pazienti affetti da Sla (sclerosi laterale amiotrofica).[...]