Altri Studi

VIDEO

Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


Iperparatiroidismo secondario: arriva in Italia etelcalcetide, un nuovo calcio mimetico


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica: che cos'è e conseguenze


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica, il punto di vista dei pazienti


Psoriasi, con secukinumab efficacia mantenuta anche dopo 5 anni


Rene policistico: nuove prospettive di cura con il tolvaptan


Rene policistico: descrizione, cause, sintomi e diagnosi


Dermatite atopica: cos'è, le cause e come si presenta


Nuove possibilità di cura per la dermatite atopica


Come si fa ad applicare sulla cute la giusta quantità di cortisonico?


Orticaria cronica: le più moderne strategie di cura


Orticaria cronica: cosa è, come si presenta, i problemi per i pazienti


Ginecologia della terza età, verso una nuova menopausa


Contraccezione in perimenopausa, come comportarsi


Come proteggere l’osso durante la terapia antitumorale nella donna


Arriva anche in Italia ospemifene, nuova arma per combattere l'atrofia vulvo-vaginale


ARTICOLI

Tolvaptan efficace in fase III contro il rene policistico

Tolvaptan, antagonista orale del recettore V2 della vasopressina, si è dimostrato efficace nel rallentare l'aumento del volume dei reni e il peggioramento della funzionalità renale nei pazienti affetti da rene policistico (ADPKD), nello studio TEMPO [...]

SSRI, conferme sui rischi in gravidanza

L'uso di antidepressivi della classe degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) in gravidanza comporta alcuni rischi e non ci sono forti evidenze che questi farmaci portino ad outcome migliori per la madre o il bambino. Sono[...]

Alzhemier, solanezumab può ridurre i livelli di beta amiloide cerebrale

Un'analisi sui biomarker dei dati combinati dei due studi di fase III EXPEDITION 1 E 2 mostra che il trattamento con l'anticorpo monoclonale sperimentale solanezumab ha portato a un aumento dei livelli plasmatici di beta amiloide nei pazienti malati [...]

Nuovo fattore della coagulazione ricombinante, bene in fase III contro emofilia A

Biogen Idec e Swedish Orphan Biovitrum (Sobi) hanno annunciato i risultati preliminari dello studio di fase III A-LONG condotto sul farmaco sperimentale rFVIIIFc, un fattore della coagulazione da utilizzare come terapia sostitutiva nell'emofilia A.

Sclerosi multipla, pubblicati su The Lancet gli studi pivotal su alemtuzumab

Sull'ultimo numero di The Lancet sono stati pubblicati i risultati gli studi pivotal CARE-MS I e CARE-MS II condotti su alemtuzumab in pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente. In questi due trial, alemtuzumab ha dimostrato un'efficacia [...]

Nuovo anti HIV di Gilead passa alla Fase III

Gilead Sciences ha annunciato il raggiungimento dell'end point di uno studio di fase II nel corso del quale veniva valutata efficacia e sicurezza di tenofovir alafenamide fumarato (TAF, in passato noto con la sigla GS-7340), un pro farmaco del tenofo[...]

Latrepirdina delude nella corea di Huntington

Latrepirdina, un farmaco che ha già deluso le aspettative dei ricercatori come anti-Alzheimer, si è dimostrato inefficace anche contro la corea di Huntington nello studio multicentrico di fase III HORIZON. Proprio sulla base dell'esito negativo del t[...]

Gli omega-3 migliorano la memoria di lavoro nei giovani sani

Un piccolo studio pubblicato di recente su PLoS One mostra che i giovani sani tra i 18 e i 25 anni, un’età in cui si è al top delle performance cognitive, possono migliorare ulteriormente la loro memoria di lavoro aumentando l'assunzione di acidi gra[...]

Mesalazina in granuli efficace nella sindrome del colon irritabile

Mesalazina in granuli, una formulazione dell'antinfiammatorio mesalazina, usato di norma per il trattamento della colite ulcerosa e del Crohn di gravità lieve o moderata, si è dimostrata efficace nel trattamento del dolore addominale e della diarrea [...]

Terapia antivirale possibile scudo contro il ca epatico

La terapia antivirale potrebbe prevenire lo sviluppo di un carcinoma epatico nei pazienti con fibrosi o cirrosi correlate al virus dell'epatite C (HCV), stando ai risultati di una metanalisi di otto studi controllati e randomizzati, pubblicata di rec[...]

Diabete di tipo 2: occhio alle fluttuazioni glicemiche

Recentemente pubblicato da “Diabetes Care” uno studio clinico che ha dimostrato che l'utilizzo di vildagliptin è stato associato a un controllo delle fluttuazioni glicemiche acute giornaliere e a una conseguente riduzione dello stress ossidativo e de[...]

Vedolizumab promosso in fase III nella malattia di Crohn

I pazienti con malattia di Crohn refrattaria alle cure trattati con l'anticorpo monoclonale sperimentale vedolizumab hanno ottenuto un miglioramento a lungo termine della malattia nello studio registrativo GEMINI-II, un trial multicentrico di fase I[...]

Roflumilast migliora la funzione polmonare nella BPCO da moderata a severa

Sei mesi di terapia con roflumilast migliorano la funzione polmonare dei pazienti con BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva) negli stadi della malattia da moderata a severa. E' quanto emerso da una meta analisi di 7 trial clinici presentata in o[...]

Depressione, nuove conferme in fase III per levomilnacipran

In occasione del Congresso annuale dell'European College of Neuropsychopharmacology (ECNP) sono stati presentati i risultati definitivi di uno studio di fase III condotto sull'antidepressivo levomilnacipran in pazienti con Disturbo Depressivo Maggior[...]

TOS riduce rischio Alzheimer se avviata entro 5 anni da inizio menopausa

Le donne che iniziano a fare uso della terapia ormonale sostitutiva (TOS) entro cinque anni dall'inizio della menopausa mostrano una riduzione del rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer. Al contrario, se la terapia viene avviata in età più av[...]

Epatite B: tenofovir ok nei naive agli inibitori nucleosidici e nei resistenti a lamivudina

Uno studio presentato alla 20° United European Gastroenterology Week (UEGW) mostra che tenofovir è ugualmente efficace nei pazienti con epatite B cronica negativi per l'antigene (HBeAg), resistenti a lamivudina e naive alla terapia con analoghi nucle[...]

Sindrome dell’intestino irritabile con costipazione, linaclotide riduce il dolore addominale

Nei pazienti che soffrono della sindrome dell’intestino irritabile con costipazione 12 settimane di terapia con linaclotide riducono il dolore addominale rispetto al placebo, indipendentemente dal grado del dolore basale. Lo dimostra uno studio prese[...]

Rischio trombi più alto, ma comunque basso, con le nuove pillole

Le pillole anticoncezionali contenenti drospirenone sono associate a un rischio leggermente maggiore di ostruzioni arteriose e coaguli rispetto ai contraccettivi ormonali combinati tradizionali. A suggerirlo è uno studio retrospettivo americano appen[...]

Effetto placebo, la causa dipende dai geni

Secondo un nuovo studio pubblicato su PlosOne, la predisposizione di una persone a rispondere al placebo è scritta nel Dna e in particolare in un gene che codifica per un enzima coinvolto nel catabolismo della dopamina. La scoperta è importante non s[...]

Promettono bene nuovi vaccini antinfluenzali quadrivalenti

Due vaccini antinfluenzali diretti contro quattro ceppi del virus, anziché i tre attuali, si sono dimostrati promettenti in tre studi clinici presentati alla ID Week 2012, a San Diego. I vaccini sperimentali ‘quadrivalenti’ agiscono contro due ceppi[...]