Altri Studi

VIDEO

Psoriasi: come funziona apremilast e come impatterà sulla pratica clinica


Dermatoscopia: principali campi di applicazione in pediatria


Dermatoscopia nei disturbi del cuoio capelluto e dei capelli, ultime novità


Amiloidosi da transtiretina: studi di fase III aprono nuove prospettive per i pazienti


Orticaria cronica spontanea: come si fa la diagnosi?


La terapia dell'orticaria cronica spontanea


Orticaria cronica spontanea: epidemiologia e caratteristiche principali


Nuove linee guida per la cura dell'HIV presentate al congresso EACS di Milano


Hiv, dove sta andando la ricerca farmacologica?


HIV: associazione a dose fissa a base di darunavir efficace nei pazienti naive


Iperparatiroidismo secondario: arriva in Italia etelcalcetide, un nuovo calcio mimetico


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica: che cos'è e conseguenze


Iperparatiroidismo secondario alla malattia renale cronica, il punto di vista dei pazienti


Psoriasi, con secukinumab efficacia mantenuta anche dopo 5 anni


Rene policistico: nuove prospettive di cura con il tolvaptan


Rene policistico: descrizione, cause, sintomi e diagnosi


Dermatite atopica: cos'è, le cause e come si presenta


Nuove possibilità di cura per la dermatite atopica


Come si fa ad applicare sulla cute la giusta quantità di cortisonico?


Orticaria cronica: le più moderne strategie di cura


Orticaria cronica: cosa è, come si presenta, i problemi per i pazienti


Ginecologia della terza età, verso una nuova menopausa


ARTICOLI

Due fluorochinoloni potrebbero essere lesivi per il fegato nell'anziano

Due antibiotici comunemente utilizzati appartenenti alla classe dei fluorochinoloni sono risultati associati a una maggiore probabilità di ospedalizzazione per lesioni epatiche idiosincratiche acute negli adulti più anziani. E' quanto emerso da un nu[...]

Tofacitinib, dati promettenti anche nella colite ulcerosa

Sul prestigioso New England Journal of Medicine il 16 agosto è stato pubblicato uno studio randomizzato di fase II condotto su pazienti con colite ulcerosa da moderata a severa che ha evidenziato come il tofacitinib sia in grado di migliorare la risp[...]

Solanezumab, segnali di efficacia nell'Alzheimer

Eli Lilly oggi ha reso noti i dati di due studi di fase III condotti con l'anticorpo monoclonale solanezumab in pazienti con malattia di Alzheimer. In nessuno dei due studi il farmaco ha raggiunto l'end point principale, di tipo cognitivo e funzional[...]

L'anti asma mepolizumab dimezza le esacerbazioni e passa in fase III

GlaxoSmithKline ha reso noto che a seguito dei dati positive della fase II appena pubblicati su The Lancet, l'anti asma mepolizumab proseguirà lo sviluppo entrando in fase III entro la fine dell'anno. Mepolizumab è un anticorpo umanizzato diretto con[...]

Ocriplasmina, conferme di efficacia da due studi del NEJM

Due studi appena pubblicati sul NEJM indicano come il farmaco sperimentale ocriplasmina sia in grado di ridurre la trazione vitreomaculare e i restringimenti del visus in pazienti con adesione vitreomaculare. Il farmaco è attualmente al vaglio delle [...]

Rischio depressione con pillole contraccettive di solo progesterone

Le pillole anticoncezionali a base di solo progesterone possono portare più facilmente a stati depressivi. E' questo l'allarme lanciato da alcuni psichiatri australiani e norvegesi in una ricerca pubblicata sulla rivista Journal of Affective Disorder[...]

Alzheimer, alt allo sviluppo di bapineuzumab

Due settimane dopo il fallimento del primo studio di fase III condotto con l'anticorpo monoclonale bapineuzumab in pazienti con malattia di Alzheimer adesso è arrivato un altro risultato negativo in un secondo studio che valutava il farmaco in una di[...]

Caffeina promettente contro i sintomi motori del Parkinson

Un trattamento con caffeina può produrre un miglioramento sostanziale nelle misure motorie oggettive nei pazienti con malattia di Parkinson, superiore a quello ottenibile con un placebo, ma sembra non offrire alcun beneficio significativo sull'eccess[...]

Farmaco anti-Parkinson può attenuare l’impulsività

L'aumento dei livelli del neurotrasmettitore dopamina nella corteccia prefrontale può attenuare l'impulsività, una scoperta che ha potenziali implicazioni per il trattamento delle dipendenze. A suggerirlo è uno studio condotto da ricercatori della Un[...]

Vaccini meno efficaci se si dorme poco

Dormire poco può ridurre l’efficacia dei vaccini. Secondo uno studio Usa pubblicato nel numero di agosto della rivista Sleep, infatti, c’è una correlazione diretta tra durata del sonno notturno e risposta immunitaria ai vaccini negli adulti.

Alt a studio su nuovo anti epatite C di Bristol Myers Squibb

Bristol-Myers Squibb ha reso noto di aver sospeso la somministrazione del farmaco sperimentale BMS-986094. Nel corso di uno studio condotto su 30 pazienti, uno di essi trattato con la dose più elevata di BMS-986094 (200 mg.) è andato incontro a scomp[...]

HIV/AIDS, vittoria più vicina: due nuovi casi apparentemente guariti

La speranza di trovare un modo per curare in via definitiva l'infezione da HIV, a 30 anni dai primi casi, è oggi un po' più concreta. Il famoso ‘paziente Berlin', un uomo che a 5 anni dal trapianto di midollo da un donatore naturalmente resistente al[...]

Estrogeni prevengono la demenza? Da studio italiano parrebbe di si

Gli estrogeni, ormoni sessuali steroidei conosciuti soprattutto per il loro ruolo nella regolazione dello sviluppo e delle funzioni del sistema riproduttivo, influenzano anche l’attività dei neuroni, svolgendo perciò un ruolo significativo nell’insor[...]

Hiv, profilassi con isoniazide protegge dal rischio Tbc

Il trattamento con l'antibiotico antitubercolare isoniazide sembra in grado di proteggere dall'infezione le persone sieropositive che vivono in zone dove la tubercolosi è molto diffusa, almeno nel breve termine. A suggerirlo sono due studi di due gru[...]

Tubercolosi, con i nuovi farmaci fa meno paura

Dopo più di 40 anni dal lancio della rifampicina, gli attesi nuovi farmaci per la cura di questa temibile malattia sembrano essere alle porte. Facciamo il punto sulle prospettive di cura con questi tre nuovi farmaci (lamanid, PA-824 e bedaquilina), a[...]

Messo a punto il primo vaccino contro la febbre dengue

Sanofi ha annunciato che in uno studio di fase IIb condotto in Thailandia, il primo vaccino contro la febbre dengue è risultato efficace nei confronti di tre dei quattro ceppi virali responsabili della malattia. Lo studio ha studiato 4.002 bambini th[...]

HIV, cobicistat bene come ritonavir come potenziatore della terapia standard

In uno studio multicentrico internazionale appena presentato a Washington, in occasione dell'International AIDS Conference, cobicistat ha mostrato risultati simili all'inibitore della proteasi ritonavir come potenziatore di atazanavir, entrambi in ag[...]

HIV, regime monocompressa bene come quello a base di IP nel tenere a freno il virus

In un gruppo di pazienti con infezione da HIV-1, il passaggio da un regime a base di un inibitore della proteasi (IP) standard a un regime semplificato, costituito dalla combinazione in un'unica compressa di emtricitabina, rilpivirina e tenofovir (F[...]

Confermato aumento fratture nelle infezioni da Hiv

Un nuovo studio che ha coinvolto circa 5.000 uomini per un periodo di tempo della durata di 15 annni, conferma l'aumento del rischio di fratture osteoporotiche negli uomini con infezione da Hiv. Lo studio è stato presentato in occasione della 19° Con[...]

Hiv, trattamento antitubercolosi once a week più tollerato del giornaliero

Uno studio presentato in occasione della 19° Conferenza Internazionale sull'AIDS mostra che i pazienti con infezione da Hiv e M. tubercolosis tollerano meglio la terapia con rifapentina 900 mg più isoniazide 900 mg, somministrati una volta alla setti[...]