Il trattamento con acido zoledronico riduce il dolore e migliora la qualità della vita dei pazienti che soffrono di frattura dell'anca. E' il risultato di uno studio presentato di recente al meeting dell'American Society of Bone and Mineral Research (ASBMR).

Nello studio, denominato HORIZON-RFT (Health Outcomes and Reduced Incidence With Zoledronic Acid Once Yearly-Recurrent Fracture), 2.127 pazienti sono stati randomizzati a ricevere un'infusione singola di 5 mg di acido zoledronico o placebo entro 3 mesi dall'operazione chirurgica per frattura dell'anca.
I soggetti arruolati avevano un'età media pari a 75 anni e il 76% era costituito da donne. La qualità della vita dei pazienti è stata valutata attraverso la scala di misura EQ-5D-VAS (EuroQuol-5D-Visual Analogue Scale).

Dallo studio è emerso che il cambiamento rispetto al basale dell' EQ-5D-VAS era superiore per i pazienti in trattamento con acido zoledronico rispetto a quelli che hanno ricevuto il placebo (7,67 e 5,42; P=0,0034).

Ulteriori analisi hanno mostrato che i pazienti in trattamento con il farmaco che hanno sofferto di fratture dell'anca, non vertebrali e cliniche, hanno presentato outcome migliori nelle misure di valutazione della qualità della vita, rispetto al gruppo di controllo.
I ricercatori hanno inoltre calcolato il punteggio EQ-5D per individuare più pazienti appartenenti al gruppo di controllo, rispetto a quelli in trattamento che presentavano difficoltà gravi di movimento (P=0,6238), cure personali (P=0,1013) e attività quotidiane (P=0,775).

Zoledronic Acid Improves Health-Related Quality of Life in Patients With Hip Fracture: Results of HORIZON-RFT. Abstract FR0396