Un nuovo studio presentato al 25° Congresso Europeo di Microbiologia Clinica e Malattie Infettive (ECCMID) ha mostrato che il farmaco antibatterico dalbavancina ha una potente attività in vitro contro le infezioni da stafilococco e streptococco, inclusi i fenotipi multi resistenti (MDR).

Nello studio, i ricercatori di JMI Laboratories, North Liberty, in Iowa, hanno prelevato isolati di batteri Gram positivi da 57 siti in Europa, Russia, Turchia e Israele, nell’ambito del SENTRY Antimicrobial Surveillance Program.

In totale sono stati analizzati 9.304 Staphylococcus aureus di cui il 26,6% era resistente alla meticillina e il 42,6% era resistente ad almeno tre ulteriori classi di antibiotici.

Dalbavancina aveva valori di MIC, MIC50 e MIC90, simili (0,06 mg/l) quando testata contro MRSA (stafilococco resistente alla meticillina), indipendentemente dal fenotipo MDR.

Il farmaco ha inibito il 99,5%-99,9% degli isolati al breakpoint di sensibilità fissato dall’Fda (≤0,12 mg/L).

Inoltre, il gruppo di Streptococchi viridans e gli streptococco beta emolitici erano molto sensibili alla dalbavancina, indipendentemente dal fenotipo di resistenza.

Dalbavancina è un lipoglicopeptide di seconda generazione che appartiene alla stessa classe della vancomicina, il più ampiamente utilizzato e uno dei pochi trattamenti disponibili per pazienti infetti da ceppi di Staphylococcus tra più difficili da trattare: MRSA (Staphylococcus aureus meticillina-resistente) e MRSE (Staphylococcus epidermidis meticillina-resistente).

Dalbavancina è stata specificamente studiata come una migliore alternativa alla vancomicina. Studi in vitro hanno mostrato che, in aggiunta ad essere efficace contro batteri Gram-positivi importanti da un punto vista clinico, è un battericida (cioè, uccide i batteri piuttosto che semplicemente inibirne la crescita). Finora in studi preclinici e clinici la dalbavancina sembra essere uno dei più potenti antibiotici nella sua classe contro MRSA e MRSE.

Lo scorso dicembre, il farmaco ha ricevuto l’ok dal Chmp dell’Ema per il trattamento delle infezioni complicate della pelle e dei tessuti molli (cSSTIs).

Sustained Potent Activity of Dalbavancin When Tested Against Multidrug-Resistant Staphylococcal and Streptococcal Isolates Responsible for Documented Infection in European Sites (2011-2013) Abstract P0706