Al 5° Joint Triennial Congress of ECTRIMS and ACTRIMS che si terrà ad Amsterdam dal 19 al 22 ottobre verranno presentati 13 abstract su fingolimd a conferma del programma di studi clinici condotti da Novartis per i modulatori del recettore della sfingosina.

Fingolimod agisce nella sclerosi multipla attraverso un’azione sul sistema immunitario e nuovi dati preclinici che saranno presentati all’ECTRIMS / ACTRIMS supportano anche un’azione diretta sul sistema nervoso centrale (1,2) anche se il significato clinico di ciò è ancora da valutare.

Ulteriori dati clinici descrivono l'efficacia in sottogruppi di pazienti ad alta attività di malattia negli studi registrativi di fase III.

Fingolimod 0,5 mg ha ridotto significativamente il tasso annualizzato di ricadute fino al 71% (dal 61% al 71%) sia rispetto a interferone beta-1a per via intramuscolare che rispetto al placebo in pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente ad alta attività di malattia nonostante il trattamento con precedenti terapie disease-modifying. Si è osservata una riduzione del tasso annualizzato di ricadute nel sottogruppo dei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente grave a rapida evoluzione, tuttavia la significatività statistica rispetto ad interferone beta-1a IM non è stata raggiunta a causa della scarsa numerosità dei pazienti in questo sottogruppo. (Abstract P473)

Nei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente ad alta attività di malattia nonostante il precedente trattamento disease-modifying, la riduzione relativa del tasso annualizzato di ricadute variava dal 61% rispetto ad interferone beta-1a IM nello studio TRANSFORMS al 62%-71% rispetto al placebo nello studio FREEDOMS.

Fingolimod 0,5 mg ha ridotto il tasso di atrofia cerebrale o perdita di volume cerebrale, rispetto ad interferone beta-1a per via intramuscolare nell’arco dei 12 mesi dello studio, indipendentemente dalla attività di malattia al basale come mostrato in una analisi dello studio registrativo di fase III TRANSFORMS (3). (Abstract P907).

L’estensione a cinque anni dello studio di fase II ha mostrato che i pazienti con sclerosi multipla recidivante trattati con fingolimod hanno mantenuto una bassa attività di malattia con un profilo di tollerabilità sovrapponibile a quello osservato in altri studi clinici con fingolimod. Degli originari 281 pazienti all'inizio dello studio di Fase II, circa il 50% (140 pazienti) ha completato i cinque anni di trattamento (4). (Abstract P978)

Informazioni su fingolimod
Fingolimod, concesso in licenza da Mitsubishi Tanabe Pharma Corporation, è il primo di una nuova classe di composti chiamati modulatori dei recettori della sfingosina 1-fosfato (S1PR). Ha dimostrato un’efficacia superiore rispetto a interferone beta-1a IM, un farmaco comunemente impiegato, con una riduzione del tasso annualizzato di ricadute (endpoint primario) del 52% e una riduzione del 40% del tasso di atrofia cerebrale (endpoint secondario) in uno studio di confronto diretto di un anno in pazienti con sclerosi multipla recidivante–remittente. (5)

Fingolimod è un trattamento orale in monosommistrazione giornaliera altamente efficace senza limitazioni specifiche per quanto riguarda la durata del trattamento. Negli studi clinici è stato in genere ben tollerato con un profilo di sicurezza gestibile e vi è sempre più esperienza sul profilo di efficacia e sicurezza a lungo termine (a metà ottobre il numero di pazienti trattati con fingolimod è di oltre 25.000) con 20.000 pazienti-anno di esposizione8.
Negli studi clinici, gli effetti indesiderati più comuni sono stati: cefalea, incremento degli enzimi epatici, influenza, diarrea, mal di schiena e tosse.
Altri possibili effetti collaterali correlati a fingolimod comprendono transitoria e generalmente asintomatica bradicardia e raramente blocco atrio-ventricolare all’inizio del trattamento, lieve aumento della pressione arteriosa, edema maculare e lieve broncocostrizione (5,7).

Il tasso complessivo di infezioni, comprese quelle gravi, è stato simile nei vari gruppi di trattamento, benché nei pazienti trattati con fingolimod sia stato osservato un lieve aumento di infezioni a carico delle vie respiratorie inferiori (principalmente bronchiti).
Il numero di neoplasie riportato negli studi clinici è stato basso, con un’incidenza comparabile tra i gruppi trattati con fingolimod e i gruppi di controllo (5,7).
Nell'Unione Europea, fingolimod 0,5 mg è approvato per il trattamento della sclerosi multipla recidivante-remittente nei pazienti ad alta attività di malattia nonostante il trattamento con interferone beta e nei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente grave a rapida evoluzione.

BIBLIOGRAFIA
1. Abstract P473: Clinical and magnetic resonance imaging outcomes in subgroups of patients with highly active relapsing-remitting multiple sclerosis treated with fingolimod (FTY720): results from the FREEDOMS and TRANSFORMS phase 3 studies


2. Abstract P907: Fingolimod (FTY720) reduces brain volume loss over 12 months compared with intramuscular interferon beta-1a: subgroup analyses of TRANSFORMS data based on inflammatory disease activity

3. Abstract P320: A controlled study on the effect of fingolimod (FTY720) on the immune response following seasonal influenza vaccination and tetanus toxoid booster injection in patients with Multiple Sclerosis

4. Abstract P369: Brain distribution of BZM055, an imaging analog of fingolimod (FTY720), in non-human primate

5. Abstract P978: Long-term fingolimod (FTY720) in relapsing MS: 5-year results from an extension of a phase II, multicenter study show a sustained low level of disease activity

6. Abstract P239: Effect of fingolimod (FTY720) on disability progression: Application of a transition model to EDSS data collected in the FREEDOMS and TRANSFORMS trials

7. Abstract P494: Fingolimod (FTY720) modulates microglial activation to augment markers of remyelination

8. Abstract P930: Oral fingolimod (FTY720) in Japanese patients with relapsing multiple sclerosis: results of a 6-month, randomized, double-blind, placebo-controlled, phase 2 study

Elisa Spelta
Medical Writer