Altri Studi

Insulina glargine, i dati di sicurezza dello studio ORIGIN inclusi in RCP

Il Comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha espresso parere favorevole all'inclusione nel Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto di insulina glargine dei dati di sicurezza ed efficacia ottenuti nello studio sugli outcome cardiovascolari di insulina glargine, denominato ORIGIN (Outcome Reduction with Initial Glargine INtervention).

La modifica all’RCP è la prova del continuo impegno di Sanofi volto a sostenere ulteriormente il profilo di sicurezza ed efficacia di insulina glargine, insulina basale maggiormente studiata. Le indicazioni d’uso di insulina glargine rimangono invariate.


ORIGIN è uno studio clinico della durata di oltre 6 anni, che rappresenta una vera pietra miliare avendo randomizzato oltre 12.500 partecipanti ad alto rischio CV con diabete mellito di tipo 2 di recente diagnosi (88% dei partecipanti), alterata glicemia a digiuno o alterata tolleranza al glucosio (12% dei partecipanti), alla monosomministrazione giornaliera di insulina glargine in confronto ad un trattamento standard (trattamento limitato a 0/1 antidiabetico orale).


I risultati dello studio ORIGIN integrati nell’RCP di prodotto sono i seguenti: insulina glargine non ha modificato il rischio relativo di malattia CV e mortalità CV rispetto alla terapia standard. Lo studio ORIGIN non ha evidenziato differenze tra insulina glargine e terapia standard relativamente agli endpoint co-primari compositi di tempo alla prima evenienza di morte CV, infarto miocardico non fatale o ictus non fatale e compositi di morte CV o infarto miocardico non fatale o ictus non fatale o procedura di rivascolarizzazione o ricovero per insufficienza cardiaca.


I tassi di ipoglicemia grave (soggetti interessati dall’evento su 100 anni di esposizione -soggetto) erano rispettivamente 1,05 e 0,30 nel gruppo insulina glargine e terapia standard. I tassi di ipoglicemie non gravi confermate erano 7,71 nel gruppo insulina glargine e 2,44 nel gruppo terapia standard. Nel corso dello studio (oltre 6 anni), il 42% dei pazienti nel gruppo insulina glargine non ha manifestato alcun episodio ipoglicemico


Lo studio ORIGIN, è stato condotto a livello accademico e analizzato da un team di esperti di diabete e di malattie cardiovascolari, con il supporto di Sanofi.


Informazioni sullo studio ORIGIN
Lo studio ORIGIN (Outcome Reduction with Initial Glargine Intervention), della durata di oltre 6 anni, di outcome cardiovascolare (CV), che ha valutato insulina glargine rispetto al trattamento standard in oltre 12.500 soggetti ad altro rischio CV con diabete mellito di tipo 2 di recente diagnosi (88% dei soggetti) o pre-diabete (12% dei soggetti). Con 40 Paesi partecipanti distribuiti in tutto il mondo, è lo studio clinico randomizzato di questo tipo più ampio e di maggior durata in questa popolazione e il primo a valutare formalmente gli effetti di insulina glargine sugli outcome cardiovascolari. Lo studio ha utilizzato un disegno fattoriale 2x2 per determinare se l'utilizzo di insulina glargine titolata per raggiungere la normoglicemia a digiuno (FPG ≤ 95 mg/dl) rispetto alla gestione glicemica standard - e valutando separatamente gli acidi grassi omega-3 polinsaturi (PUFA) rispetto al placebo - potesse ridurre la morbilità e/o la mortalità cardiovascolare.1 I soggetti assegnati alla terapia standard sono stati trattati a discrezione dello sperimentatore e in base alle linee guida locali, con misure comprendenti indicazioni sullo stile di vita, modificazioni dietetiche e farmaci antidiabetici diversi da glargine.


Non sono state osservate differenze tra insulina glargine e terapia standard relativamente agli altri outcome secondari, che includevano un outcome microvascolare composito (valutazione delle patologie renali o oculari; e mortalità per qualsiasi causa. Insulina glargine ha raggiunto il controllo glicemico target a lungo termine (valori mediani di glicemia a digiuno 5,2 mmol/l e HbA1C 6,2%), che è stato mantenuto durante il follow-up medio di 6,2 anni. Al termine dello studio si è osservato un modesto aumento ponderale medio rispetto al basale di 1,4 kg nel gruppo insulina glargine e una diminuzione media di 0,8 kg nel gruppo terapia standard.


Referenze


1.      ORIGIN Trial Investigators, Gerstein H, Yusuf S, et al. Rationale, design, and baseline characteristics for a large international trial of cardiovascular disease prevention in people with dysglycemia: the ORIGIN Trial (Outcome Reduction with an Initial Glargine Intervention). Am Heart J 2008; 155(1): 26-32.


2.      International Diabetes Federation. IDF Diabetes Atlas, 5th edition. Brussels, Belgium, 2011. http://www.idf.org/diabetesatlas (Accessed: February 14, 2013)


SEZIONE DOWNLOAD