Un alert della Heart and Stroke Foundation of Canada mette in guardia circa la combinazione di ACE inibitori e  inibitori dei recettori dell'angiotensina II o sartani (ARB) perché la loro associazione può determinare un aumentato rischio di morte cardiaca improvvisa,di danno renale e di dialisi.
«Queste due categorie di farmaci, che prese singolarmente sono efficaci e sicure, non lo sono più quando invece vengono associate tra loro»  ha affermato Sheldon Tobe portavoce dell'associazione canadese.

Le nuove linee guida sono in parte basate sui dati dello studio ONTARGET pubblicato sul New England Journal of Medicine nel mese di aprile del 2008.
La combinazione dei due farmaci ha dato benefici marginali in termini di efficacia antiipertensiva mentre ha determinato una maggior incidenza di eventi avversi.
Comunicato della Heart and Stroke Foundation canadese