Sanofi-aventis ha annunciato i risultati negativi di uno studio di fase III condotto su NV1FGF (riferminogen pecaplasmid), un farmaco angiogenetico sperimentale sviluppato per evitare l'amputazione degli arti o il decesso di pazienti con grave ischemia degli arti.

Il farmaco sperimentale è una proteina sintetica codificante per il fattore di crescita fibroblastico 1 (fibroblast growth factor-1, FGF-1).

Lo studio, denominato TAMARIS, ha arruolato 525 pazienti con ischemia critica degli arti inferiori (critical limb ischemia, CLI) e lesioni della pelle che non erano eleggibili per la rivascolarizzazione. I pazienti hanno ricevuto NV1FGF o placebo ogni 2 settimane per un periodo di 6 settimane. 

I risultati preliminari dello studio hanno dimostrato che il farmaco non ha raggiunto l'endpoint primario di diminuzione delle amputazioni e dei decessi in pazienti che soffrono di questa patologia. I risultati completi dello studio saranno presentati a novembre al meeting dell'American Heart Assosation.