Meno del 50% dei farmaci giunti alla fase III riesce a superarla. Axitinib, un nuovo anticancro di Pfizer, rientra nella folta schiera dei farmaci che non ce l'hanno fatta. Il farmaco era in fase III per il tumore metastatico al pancreas. Sulla base di un'analisi a interim dei dati, un Data Safety Monitoring Board indipendente non ha rilevato alcuna differenza nella sopravvivenza dei pazienti trattai con axitinib e gemcitabina, rispetto alla sola gemcitabina, l'attuale "standard of care" nei pazienti con questo tipo di tumore.

I dati sono stati giudicati sorprendenti, visto che nella fase II era stato dimostrato un aumento della sopravvivenza.
Il farmaco verrà ancora sviluppato per il tumore al rene dove è in fase III come seconda linea di trattamento.
Axitinib è un inibitore selettivo del recettore del VEGF (Vascular endothelial growth factor)  1 e 2, attivo per via orale.